1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda Elmar Lang » 18/04/2017, 17:33

Salve,

come promesso, ecco la scansione del "prezioso incunabolo", ovvero il dépliant che i curiosi e gli interessati, ottennero allo stand Rectaflex della Fiera di Milano, nel 1947.

Nonostante alcuni piccoli danni ed i fori praticati per conservarlo in un raccoglitore, esso è ancora ben leggibile, interessante documento ormai vecchio di settant'anni.

E' anche curioso immaginare le maledizioni che deve aver lanciato il sanguigno Corsi, nel leggere come il tipografo storpiò i nomi delle celebri industrie ottiche che avrebbero fornito gli obbiettivi per la nuova fotocamera.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Advertisement
Avatar utente
lucap77
fotografo
Messaggi: 31
Iscritto il: 07/01/2016, 15:40
Reputation:

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda lucap77 » 18/04/2017, 19:37

Grazie di cuore per avere condiviso!



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8496
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda chromemax » 18/04/2017, 20:15

Che bello



Avatar utente
F994
esperto
Messaggi: 185
Iscritto il: 05/03/2016, 2:39
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda F994 » 18/04/2017, 21:23

Una vera e propria rarità! Grazie!



Advertisement
Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda Elmar Lang » 18/04/2017, 22:10

Salve,

grazie per le parole gentili.

Sono felice che questo piccolo documento possa essere a disposizione degli appassionati. Con un po' di immodestia, vorrei soggiungere che M. Antonetto nel suo bel volume sulla Rectaflex (pag. 12) scrive "...in questo primo ed oggi introvabile opuscolo...", per cui potrete immaginare la mia emozione, nel ritrovarlo tra le vecchie carte di mio nonno.

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 629
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda tonyrigo » 06/05/2017, 21:37

Che bello!

Ricordo di averne presa una in mano alla metà degli anni 60'.

Più di recente ne ho presa un'altra in mano, un paio di mesi fa, presso un collezionista che ne ha diverse, con molte ottiche.

Ai suoi tempi era uno straordinario esempio di alta tecnologia, anche se non compresa e correttamente commercializzata ...

Grazie della bella idea di introdurre questo argomento!


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda Elmar Lang » 09/05/2017, 12:24

Ed ora, aspettiamo la relazione di Francesco, sulla sua esperienza con la Rectaflex!

(Torna a mente la bella rubrica di Ivor Matanle "Classics to use").

E.L:


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
F994
esperto
Messaggi: 185
Iscritto il: 05/03/2016, 2:39
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda F994 » 09/05/2017, 13:31

Quello che sto facendo con la Rectaflex che mi è stata concessa in prestito è oltre che una serie di osservazioni tecniche anche un viaggio nella sua storia, e che viaggio!



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda Elmar Lang » 11/05/2017, 9:48

Bravissimo. Aspetto (aspettiamo) con ansia inquieta, il resoconto della tua esperienza!


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: 1947-2017: settant'anni d'un primato Italiano

Messaggioda Elmar Lang » 10/08/2017, 14:18

Salve,

ad alcuni mesi dall'ultimo intervento, riporto su la discussione, per un piccolo aggiornamento.

So che sconfinare nel collezionismo non è una cosa molto "fotografica", ma certe cose non si può sorvolarle.

Visto che il nostro mondo è più piccolo di quel che si pensi, per una fortunata serie di circostanze, son riuscito ad acquisire il corpo Rectaflex 1300 n. 31157, con modifiche apportate presso il Laboratorio Sperimentale di Rectaflex, Roma.

Si tratta di un corpo dell'ultima serie, ovvero con il pulsante di scatto e quello di sblocco-ottica con appoggio "a calice" (da trentino, direi piuttosto "a finferlo"); ai lati dell'oculare, riporta le incisioni in francese per gli esemplari prodotti su incarico della Télos, importatrice francese del marchio romano, iscrizione riportata anche all'interno, sul carter che protegge il ritardatore dei tempi lunghi.
Il piano superiore del coperchio del pentaprisma, riporta l'incisione "L.S.33" (immagino per "Laboratorio Sperimentale 33").
Caratteristica e curiosità del corpo in questione, è l'essere dotata della leva di carica, che sarebbe poi stata adottata nella serie cosiddetta "Liechtenstein". Il caricamento/avanzamento, può comunque essere effettuato anche mediante la rotazione del pomello, come per qualunque altra Rectaflex.
Essa è priva di ottica ed è dotata di un semplice tappo-corpo in alluminio, senza la consueta iscrizione.

Prisma, specchio e tendina sono in ottime condizioni; il vetrino di messa a fuoco è quello classico, con stigmometro obliquo.

L'otturatore funziona abbastanza bene; dico abbastanza, perché al tempo di 1/1300, talvolta, la tendina si apre solo parzialmente ed in taluni casi, azionando la leva, questa ha dei lievi impuntamenti.

Montato lo Schneider Xenon 50/2 dell'altro mio apparecchio, l'immagine appare perfetta e la messa a fuoco all'infinito è corretta.

Anche questa, appena possibile, prenderà la strada verso il Friuli per riportarla al prìstino splendore e potere poi degnamente celebrare il 70° anniversario della "nostra" reflex 35mm.

A presto,

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)



  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti