35mm compatta

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: 35mm compatta

Messaggioda Elmar Lang » 27/01/2018, 0:21

"Objektivlänge als Potenzersatz"...


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Advertisement
Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 117
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: 35mm compatta

Messaggioda Federico Pari » 27/01/2018, 13:13

Lollipop ha scritto:Vedo che la compatta 35mm è nel cuore di molti. E pensare che all’epoca era cosa quasi da sfigati..
Sono comunque fortemente orientato alla Rollei 35, pur rinunciando al telemetro, perché ha un look da sballo.


Dipende da quello che cerchi, la compatta che copra tutte le esigenze non esiste, come gia' evidenziato. La rollei indubbiamente ha un look da sballo (io ho la 35T nera) ma appena devi aprire piu' di f/5.6 rischi di lasciarla in tasca, a meno di non entrare in modalita' "focheggio a casaccio e spero bene". Nonostante la sua indubbia qualita' meccanica e ottica, la uso sempre meno, preferendole una ricoh 500g, in cui ho aggiunto io una approssimativa scala della pdc (giusto per non andare completamente a memoria). Avrei preferito una canonet ql17 ma costava di piu'.



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3867
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: 35mm compatta

Messaggioda graic » 27/01/2018, 16:32

Sulla Rollei 35 (che carina è cari senza dubbio) piuttosto che ripetermi mi cito
graic ha scritto:
Tomash ha scritto:Be no ragazzi, la Rollei 35 non è poi così difficile o lenta da usare.


Vai, comprendo l'amore ma quando è troppo è troppo, dire che la Rollei 35 è costruita per "scatti veloci" è veramente un'enormità. E' costruita sulla base del contrario della praticità in ogni singolo particolare, incluso il tappo dell'obiettivo, vogliamo parlare della strana leva di carica a sinistra, oppure dell'inquadratura del mirino che a breve distanza corrisponde poco a quella dell'obiettivo, alla esposizione assistita dall'esposimetro con la lancetta sul corpo superiore invece che nel mirino, dell'ottica rientrante da non dimenticarsi di fare il click verso destra, della strana logica per cui l'obiettivo non si apre/chiude se non è carica ? La palma del'impraticità però la lasciamo allo strano modo di cambiare la pila, se ti finisce a metà di un rullino, il medesimo lo devi riavvogere per cambiarla, e alla staffa porta accessori in cui facevano prima a scrivere "per non usare il flash"
Che poi l'obiettivo (però il Sonnar) sia il migliore che si possa trovare su una "piccola" è innegabile, il tessar sinceramente io lo trovo paragonabile al Minotar/Minoxar ed inferiore allo Zuiko della XA


Specifico che l'intervento di Tomash era dovuto al fatto che avevo scritto:
la Rollei in cui ogni singolo particolare progettato in modo opposto ai dettami dell'ergonomia

Questo nonostante l'estetica emozionante e la costruzione impeccabile della macchina mi pare assolutamente innegabile.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 907
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: 35mm compatta

Messaggioda Lollipop » 27/01/2018, 17:22

Alla fine ho acquistato da un negozio fisico una Contax T col suo flash (cosa che odio e che non userò mai).
In condizioni buone, con segni d’uso, l’ho pagata 200euro, più del budget previsto. Però è quanto di più vicino alle specifiche e iniziali. Il controllo della profondità di campo, dettagliato solo per f8, è un po’ a naso (potrei sempre realizzare una etichettina da mettere sull’obiettivo). Il telemetro pare buono mentre per l’esposizione completamente automatica, con la sola funzione +1,5 ev per i controluce, bisogna arrangiarsi. Così sui due piedi pare più semplice ed immaediato agire sulla ghiera degli Iso.
Proverò a farci qualche rullo e vedere come si comporta operativamente, alla peggio la rivendo sperando di non perderci o non perderci troppo.
Tutta ‘sta cosa può sembrare una fisima ma io viaggio molto (Italia e Germania, per quanto è previsto che mi estenda al resto dell’Europa e al Medio Oriente), pertanto un aggeggino piccolo che sta nella borsa, e che risponda alle esigenze, mi sarebbe davvero comodo.


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
dispe
esperto
Messaggi: 177
Iscritto il: 27/06/2013, 14:29
Reputation:
Località: Svizzera - Ticino
Contatta:

Re: 35mm compatta

Messaggioda dispe » 27/01/2018, 18:31

Bellissima ... è nel mio lunghissimi elenco degli acquisti.
Fammi sapere come ti trovi.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Madmaxone
guru
Messaggi: 754
Iscritto il: 08/01/2017, 18:09
Reputation:
Località: Padova

Re: 35mm compatta

Messaggioda Madmaxone » 28/01/2018, 7:49

Questa?

http://www.nadir.it/ob-fot/CONTAX_T-T2.htm

Complimenti, un vero taccuino da viaggio, mi sembra di capire a un prezzo molto basso.
Facci sapere come ti trovi.



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 907
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: 35mm compatta

Messaggioda Lollipop » 28/01/2018, 10:52

Madmaxone ha scritto:Questa?

http://www.nadir.it/ob-fot/CONTAX_T-T2.htm

Complimenti, un vero taccuino da viaggio, mi sembra di capire a un prezzo molto basso.
Facci sapere come ti trovi.

Grazie.
Il prezzo è quello di mercato, forse un pelo “caro” rispetto a eBay e per il suo stato con qualche segno ma c’e sempre da considerare la consulenza e le spese di un negozio fisico (ho comunque trattato un poco).
La macchinetta è bellina assai, ovviamente le mie manone faticano a trovare i pochi comandi ma è nell’ordine delle dimensioni richieste.
Un po’ irritante per me, che mi mangio le unghie (lo so, non dovrei farlo), lo sportellino.
Ora ho in macchina un rullo, il sacrificio dell’ultima Foma 200, che proprio non mi ha conquistato, giusto per vedere se prende luce e se e come lavora l’esposimetro.


Lorenzo.

Madmaxone
guru
Messaggi: 754
Iscritto il: 08/01/2017, 18:09
Reputation:
Località: Padova

Re: 35mm compatta

Messaggioda Madmaxone » 28/01/2018, 12:19

Io le vedo in vendita al doppio. Mah.
Perché Foma?
Ti trovi bene?



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 907
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: 35mm compatta

Messaggioda Lollipop » 28/01/2018, 16:37

Madmaxone ha scritto:Io le vedo in vendita al doppio. Mah.
Perché Foma?
Ti trovi bene?

Io ho guardato tra gli articoli venduti. :)
Perché le Foma? Perché ho iniziato con l’analogico e il suo sviluppo solo da qualche mese, imponendomi di farlo con poche pellicole e un solo sviluppo (uno dei tanti Rodinal). Le Foma cadevano a fagiuolo: costano poco e hanno reso la mia sgrossatura iniziale meno impattante.
Oggi (mi) posso dire: la 400 mi piace e pure molto, sulla 100 sono possibilista mentre con la 200 non è nato il feeling (su questo @
Avatar utente
Scordisk
è in disaccordo :) ). Tutto questo riferito solo al 120 e non al 35mm. Nel primo infatti le emulsioni sono stese su un supporto quasi trasparente, credo poliestere, cosa che rende meglio in duplicazione, mentre il supporto del secondo penso che sia triacetaro più scuro.
Ora sto cominciando a provare una triade Rollei: retro 400 e 80s e superpan 200. Tutte sono spalmate su poliestere trasparente indipendentemente da 120 e 35mm.
Per lo sviluppo sono passato al d76, che dai primi sviluppi lo trovo preferibile al Rodinal. Per contro è più costoso e più complicato da gestire e stoccare.


Lorenzo.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 907
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Prime impressioni sulla Contax T

Messaggioda Lollipop » 30/01/2018, 11:32

Premetto che a me servono centinaia di scatti prima di prendere confidenza con una macchina e, soprattutto, con un obiettivo, pertanto le seguenti osservazioni sono del tutto preliminari.
Alcune semplificazioni sono irritanti, come i soli tre led ad indicare il range di tempi scelti dall'automatismo a priorità di diaframma e la sola parziale presenza di una scala di diaframma completa, presente solo per il vaore di diaframma 8 e solo per l'iperfoacale ad infinito.
Ho già diceiso che mi opererò con una etichettina, da appiccicare sul minuscolo barilotto e riportante graficamente i limiti per ciascun diaframma.
Il minuscolo telemetro non è dei più agevoli ma conseguente alle ridottissime dimensioni generali, pertanto ciò che fa lo fa egregiamente e con precisione.
Poco comprensibile, anche in virtù di un originale target customer basico, l'assesnza del blocco di esposione con la mezza pressione del pulsante di scatto. Sarebbe bastata questa banale funzione per sopperire all'automatismo totale e non escludibile.
A favore però una lettura esposimentrica accurata, per quanto non TTL: anche in condizioni di forti contrasti (riprese con parte interna ed esterna) pare lavorare con un buon equilibrio e ridotte derive da quanto ideale. Insomma merita fiducia, almeno col negativo. Non saprei circa le diapositive.
La resa dell'obiettivo pare essere figlia di quell'epoca e madre di quelle successive: perfettina, sicuramente molto nitida sebbene con una leggera distorsione a barilotto, con poco spazio alle deliziose imperfezioni caratteristiche delle lenti di decenni prima. Come per gli uomini e donne il carttere è formato da pregi e difetti. In assoluto però, e con visione piaciona, una resa molto buona.

Qualche esempio qua sotto. NB: la pellicola Foma 200 e condizioni meteo, nebbia, sono da basso contrasto. Sviluppo D-76 1+1, 5 minuti totali, 30" di agitazioni iniziali e 5" ogni 30".
Allegati
29012018-R0015534.jpg
29012018-R0015533.jpg
29012018-R0015531.jpg
29012018-R0015529.jpg
29012018-R0015528.jpg
29012018-R0015537.jpg


Lorenzo.



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti