Acido Acetico glaciale

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Tecnico73
esperto
Messaggi: 227
Iscritto il: 06/07/2010, 8:32
Reputation:
Località: ABRUZZO - CHIETI - ORTONA
Contatta:

Acido Acetico glaciale

Messaggioda Tecnico73 » 26/04/2012, 19:52

Al posto dei soliti stop commerciali ho comprato un litro di acido acetico glaciale rph per uso farmaceutico, ora la mia perplessità, qual'è la concentrazione, la purezza di questo prodotto, girando in rete ho trovato acido acetico puro al 96%, quale sono le differenze trai i due acidi??


Ogni cosa che vedi guardando sulla lastra di vetro della tua reflex è la realtà, le cose come sono.
La fotografia è ciò che tu deciderai di farne di tutto questo. George Rodger

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11427
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda Silverprint » 26/04/2012, 20:29

Ciao!

Non capisco certi masochismi... :-o
Non si risparmia ed è più pericoloso, boh?

Comunque "glaciale" è una denominazione comune, non ufficiale. Comunemente riferita al prodotto anidro.
Quindi quello al 96% potrebbe benissimo essere "glaciale" se quel 4% non è acqua.

Ai fini pratici fotografici non ci sarà differenza, occorre una diluizione tra l'1 ed il 2%.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Tecnico73
esperto
Messaggi: 227
Iscritto il: 06/07/2010, 8:32
Reputation:
Località: ABRUZZO - CHIETI - ORTONA
Contatta:

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda Tecnico73 » 26/04/2012, 21:29

Silverprint ha scritto:Ciao!

Non capisco certi masochismi... :-o
Non si risparmia ed è più pericoloso, boh?

Comunque "glaciale" è una denominazione comune, non ufficiale. Comunemente riferita al prodotto anidro.
Quindi quello al 96% potrebbe benissimo essere "glaciale" se quel 4% non è acqua.

Ai fini pratici fotografici non ci sarà differenza, occorre una diluizione tra l'1 ed il 2%.



ciao Andrea

grazie per la tua immediata risposta

il masochismo fa parte della sperimentazione fotografia, provare nuovi prodotti e soluzioni
per la pericolosità sono in accordo con il tuo pensiero e molto pericoloso, per il risparmio devo vedere nel tempo, gli stop commerciali hanno una diluizione che va da 1+4 a 1+9 o superiore, facendo un calcolo approssimativo, un litro di stop usato 1+9 ti permette di preparare circa 10 litri di acqua, un litro di acido acetico usato al 2% per litro, permette di preparare ben oltre i 10 litri di acqua, in caso di emergenza puo essere rigenerato con una piccola percentuale di acido come si fa per il fissaggio, ho pagato 20 euro un litro

la perplessità è nata dalla documentazione dove vi è scritto di tutto ma non la percentuale di purezza dell'acido, l'unico valore che ho trovato è : acidità al 99,6%


Ogni cosa che vedi guardando sulla lastra di vetro della tua reflex è la realtà, le cose come sono.
La fotografia è ciò che tu deciderai di farne di tutto questo. George Rodger

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11427
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda Silverprint » 26/04/2012, 22:03

Gli stop commerciali non piacciono neanche a me, sono inutilmente cari, però esiste il normalissimo acido acetico per fotografia già diluito al 60%.

Facciamo un po' di conti :-B :

Kodak indicator stop bath € 12,00 (ca) per fare 30 litri, costo litro € 0,40
Acido acetico 99,5% € 20 conf. 1 litro per fare 50 litri (al 2%), costo litro € 0.40 (l'hai pagato caro).
Acido acetico 99,5% conf. 1 litro € 10 ca. per fare 50 litri, costo litro € 0,20
Acido acetico Tetenal al 60% € 9,00 conf. 1 litro per fare 30 litri, costo litro € 0,30

Mi pare che la soluzione più economica sia (o almeno era) la confezione di acido acetico all'80% Ornano da 5 litri (200 litri diluito), on-line non la trovo. Quella da un litro va sui 15€, per 40 litri fa al litro 0.375, troppo cara.

Non sono aggiornatissimo sui prezzi, ho solo fatto un breve check on-line, perché ho una scorta di Agfa Essigsaüre (che ha una puzza migliore) che basterà almeno fino al 2132... :) :ymparty:
Comunque è forse possibile risparmiare 10 centesimi al litro (ma a te i prossimi 50 litri costano cari... :ymdevil: ), se valgono la rogna di diluirsi il glaciale non lo so...


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda franny71 » 27/04/2012, 8:20

Andrea, io ho il tetenal, ma c'è scritto 1+19, quindi 20 litri per 1 litro di acido...


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Tecnico73
esperto
Messaggi: 227
Iscritto il: 06/07/2010, 8:32
Reputation:
Località: ABRUZZO - CHIETI - ORTONA
Contatta:

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda Tecnico73 » 27/04/2012, 8:59

la cosa che non mi piace molto nell'utilizzo dei prodotti commerciali è: 1) il crescente prezzo di vendita, 2) la scarsa durata nel tempo, mediamente i prodotti commerciali durano, una volta aperta la confezione dai 6 mese ad 1 anno, personalmente non facendo un uso esageratamente continuo nel tempo, mi è capitato di buttare via 100ml o 200ml di prodotto perché esaurito senza averlo mai usato, da qui nasce la decisione di cambiare, in effetti ho pagato molto, 1 litro di acido 20 euro, se mi dura qualche anno o di + senza che perda le sue caratteristiche, forse ho risparmiato

facendo una stima veloce se spalmo le 20 euro in 36 mesi, viene una spesa mensile di 0,55 centesimi per mese, tenendo presente che non consumo 1 litro di stop al mese dovrei guadagnarci spero


Ogni cosa che vedi guardando sulla lastra di vetro della tua reflex è la realtà, le cose come sono.
La fotografia è ciò che tu deciderai di farne di tutto questo. George Rodger

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11427
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda Silverprint » 27/04/2012, 9:28

franny71 ha scritto:Andrea, io ho il tetenal, ma c'è scritto 1+19, quindi 20 litri per 1 litro di acido...


Ma è al 60% o al 40%?... :-\ Ho letto, ma non ce l'ho, che è al 60%.

:D Se è al 60% e si fa 1+19 la soluzione finale viene al 3%. Un po' fortino per l'uso*.

* Andrebbe calcolato in massa e non in volume, ma la differenza è trascurabile per la precisione che serve.

Tecnico73 ha scritto:la cosa che non mi piace molto nell'utilizzo dei prodotti commerciali è: 1) il crescente prezzo di vendita, 2) la scarsa durata nel tempo, mediamente i prodotti commerciali durano, una volta aperta la confezione dai 6 mese ad 1 anno....


1) D'accordo, ma attenzione che spesso è vero il contrario.
2) L'acido acetico è sempre acido acetico, chi lo fa lo fa... e dura sempre nello stesso modo.La soluzione al 60% dura tantissimo. Esclusi i prodotti in polvere, le soluzioni durano generalmente poco, e quelle fatte in proprio non fanno certo eccezione, anzi... Inoltre un conto è un prodotto in polvere sigillato in atmosfera inerte ed aperto prima dell'uso, un altro conto è comprato sfuso e tenuto alla meglio.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda isos1977 » 27/04/2012, 9:52

Io sto finendo una bottiglia di ilfostop, dopo volevo provare con l'acido citrico anidro.
costa pochissimo, è inodore e non inquina.
L'unica cosa è capire se funziona bene come l'acido acetico ;-)


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
Tecnico73
esperto
Messaggi: 227
Iscritto il: 06/07/2010, 8:32
Reputation:
Località: ABRUZZO - CHIETI - ORTONA
Contatta:

Re: Acido Acetico glaciale

Messaggioda Tecnico73 » 27/04/2012, 19:01

isos1977 ha scritto:Io sto finendo una bottiglia di ilfostop, dopo volevo provare con l'acido citrico anidro.
costa pochissimo, è inodore e non inquina.
L'unica cosa è capire se funziona bene come l'acido acetico ;-)



acido citrico anidro!!!!!

la prossima volta devo provare, :( :(

devo proprio leggermi nuovamente il fotoricettario :D :D


Ogni cosa che vedi guardando sulla lastra di vetro della tua reflex è la realtà, le cose come sono.
La fotografia è ciò che tu deciderai di farne di tutto questo. George Rodger



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti