agfa apx 400 new

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Rodinalforever
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 24/04/2014, 0:04
Reputation:
Località: Bologna

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda Rodinalforever » 22/05/2015, 20:18

Coraggio, non disperatevi, le Agfa Apx New (Kentmere? Boh..) non sono malaccio e in bobina sono anche relativamente economiche.
Considerate che Koudelka ha realizzato immagini di grande impatto con una Exacta (che la maggior parte dei forumisti utilizzarebbe forse come fermacarte....) caricata con pellicola cinematografica prodotta nei paesi dell'Est...



Advertisement
Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1045
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda claudio44 » 22/05/2015, 23:33

bhè un po' di disperazione c'è :( specie quando si compra una bobina da 30 metri, oggi l'ho sviluppata con lo studional ( 1+30 8 min) e rispetto al rodinal il miglioramento è evidente.. la grana è sempre pronunciata ma più secca e definita, il contrasto è decisamente migliore.. credo proprio, però, che il suo rivelatore ideale sarà l'id11 o il microphen.. continuerò a provare



Avatar utente
Rodinalforever
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 24/04/2014, 0:04
Reputation:
Località: Bologna

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda Rodinalforever » 23/05/2015, 0:18

Hai già provato a stampare la pellicola sviluppata con lo Studional? Spesso capita che la grana un po' pronunciata nelle scansioni sia meno invadente stampata in C.O. Non penso che lD11 possa darti un vantaggio evidente rispetto allo Studional, probabilmente meglio il Microphen o lo XTOL (amici che usano come pellicola da 400 la HP5 riescono ricavare buone stampe con questi rivelatori). Con 30 metri di bobina avrai modo di studiare a fondo le potenzialita' ed i limiti di questa pellicola e ricordati che Koudelka per molti anni ha scattato utilizzando spezzoni di pellicola cinematografica presi al mercato nero durante il regime comunista... e le sue immagini sono state esposte nelle principali mostre internazionali... Noi, in fondo, dobbiamo fare bella figura con gli amici o con il circolo fotografico, vanno quindi benissimo anche le Agfa/Kentmere/Foma se trovi l'inquadratura e l'attimo giusto
Tienici aggiornati



Avatar utente
Walter
guru
Messaggi: 367
Iscritto il: 11/04/2010, 10:06
Reputation:
Località: Firenze

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda Walter » 23/05/2015, 7:37

Le APX vecchie, quelle vere per intenderci, e specie nel formato 120, erano qualcosa di veramente buono. Se non ricordo male anticiparono il concetto delle T-GRAIN con la l'utilizzo di due strati di diversa sensibilità. Quelle di oggi sono solo un prodotto commercializzato.



Advertisement
Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1045
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda claudio44 » 23/05/2015, 21:23

Rodinalforever ha scritto:Hai già provato a stampare la pellicola sviluppata con lo Studional? Spesso capita che la grana un po' pronunciata nelle scansioni sia meno invadente stampata in C.O. Non penso che lD11 possa darti un vantaggio evidente rispetto allo Studional, probabilmente meglio il Microphen o lo XTOL (amici che usano come pellicola da 400 la HP5 riescono ricavare buone stampe con questi rivelatori). Con 30 metri di bobina avrai modo di studiare a fondo le potenzialita' ed i limiti di questa pellicola e ricordati che Koudelka per molti anni ha scattato utilizzando spezzoni di pellicola cinematografica presi al mercato nero durante il regime comunista... e le sue immagini sono state esposte nelle principali mostre internazionali... Noi, in fondo, dobbiamo fare bella figura con gli amici o con il circolo fotografico, vanno quindi benissimo anche le Agfa/Kentmere/Foma se trovi l'inquadratura e l'attimo giusto
Tienici aggiornati


Bene vi farò sapere... fino ad ora ha fatto degli scatti di prova, voglio provarla nelle condizioni migliori e con le ottiche migliori che ho ( le olympus)



Avatar utente
Rodinalforever
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 24/04/2014, 0:04
Reputation:
Località: Bologna

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda Rodinalforever » 24/05/2015, 0:54

Bene vi farò sapere... fino ad ora ha fatto degli scatti di prova, voglio provarla nelle condizioni migliori e con le ottiche migliori che ho ( le olympus)[/quote]

Buon lavoro, ogni volta che sviluppo e stampo qualche foto fatta alle mie figlie con Olympus OM2 e 50ino o 100/2.8 rimango sempre stupito dalla qualita' di questo sistema estremamente compatto e portabile ovunque.



Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1045
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda claudio44 » 05/06/2015, 9:44

Sto andando avanti con la sperimentazione della nuova apx 400.. questa volta l'ho sviluppata con l'id11 9 minuti a 20° soluzione stock e i risultati sono nettamente migliori rispetto al rodinal e rodinal s, ottimo contrasto e leggibilità del negativo anche nelle ombre grana più definita e netta .. mi manca solo la prova con il microphen che in teoria dovrebbe essere il più adatto



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1909
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda NikMik » 05/06/2015, 10:03

Premetto che io apprezzo l'ID11 (in realtà uso il quasi gemello D76), e amo anche (per certi soggetti) alcune sue caratteristiche che per molti sono difetti: luci un po' schiacciate, grana poco netta, ecc. Almeno sviluppandoci le Tri-x, mi pare appunto che la grana sia senz'altro meno evidente e soprattutto MENO netta rispetto a usare Rodinal o Studional (Rodinal S).
Scusa la curiosità, ma a te invece sviluppando le pellicole Agfa con l'ID11 viene una grana più netta che con Rodinal e Studional? Lo dici in base ai risultati di stampa o di scansione ?



Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1045
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda claudio44 » 05/06/2015, 16:24

non ho ancora stampato, in realtà non svolgo neppure una vera scansione, ma fotografo con un obiettivo macro il negativo con la reflex digitale a 14mp usando la colonna dell'ingranditore come stativo, negativo posto un pannello led.. poi osservo il negativo con un lente 10x... già da questa osservazione si nota nettamente il miglior contrasto e la resa nelle ombre dell'id11 rispetto ai rodinal e una grana più netta..pensa che ho comprato la apx 400 perché ricordavo la ottima resa con il rodinal ( per la 100) e con il rodinal s per la 400, già dalla scansione e visione del negativo... ma questa nuova apx non è nemmeno parente della vecchia, deve essere una produzione il ford.. potrebbe comunque darsi che con la stampa le cose possa essere diverse, anche se ho notato una certa uniformità di risultati tra la fotografia del negativo e la stampa.. farò comunque una stampa, perché di queste ultime foto, ce sono alcune che "meritano" di essere stampate



Avatar utente
Softbox
esperto
Messaggi: 172
Iscritto il: 26/04/2017, 17:18
Reputation:

Re: agfa apx 400 new

Messaggioda Softbox » 17/05/2017, 19:07

Riapro questo vecchio topic per chiedere se qualcuno ha notizie più confortanti sulla apx 400 new. E soprattutto cosa utilizzare per lo sviluppo ?
Di solito uno ars-imago ma non faticherei a cambiare per risultati più confortanti.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti