Agfa Scala 200...

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 549
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Agfa Scala 200...

Messaggioda tonyrigo » 01/11/2018, 10:13

Dimenticavo.

Premetto che non ho mai usato questo supporto, ma ho letto che si può esporre anche di più dei nominali 200 ISO.

Fino a quanto senza trovarsi una grana rilevante?


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Agfa Scala 200...

Messaggioda Silverprint » 01/11/2018, 12:16

Cosa s'intende per grana rilevante?


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
negativo
esperto
Messaggi: 129
Iscritto il: 10/03/2017, 1:35
Reputation:

Re: Agfa Scala 200...

Messaggioda negativo » 01/11/2018, 13:29

La Scala io la usai quando Agfa la produceva ancora e solo il laboratori ( pochissimi ) che disponevano dei chimici Agfa la potevano trattare. L'ho usata nei formati dal 24x36 fino al 4X5 e devo dire che è rimasta insuperata per le sue qualità: scala tonale molto estesa e grana molto compatta a partire da 100 ASA fino a 200. A 400 era ancora piacevole e a 800 risultava più marcata. In seguito quando Agfa chiuse i battenti e non fornì più i chimici ai laboratori, utilizzai i rullini rimasti ( conservati in freezer) sviluppandoli come una comune pellicola B/N con uno sviluppo molto compensatore.



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 765
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Agfa Scala 200...

Messaggioda Lollipop » 01/11/2018, 14:37

tonyrigo ha scritto:Dimenticavo.

Premetto che non ho mai usato questo supporto, ma ho letto che si può esporre anche di più dei nominali 200 ISO.

Fino a quanto senza trovarsi una grana rilevante?

Non capirò mai tutta questa smania di tirare le pellicole. Qui come altrove è un continuo di post con richieste di sviluppo 1,2 e più stop di sottoesposizione.


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 549
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Agfa Scala 200...

Messaggioda tonyrigo » 01/11/2018, 16:25

@
Avatar utente
Silverprint

Quando la grana diventa fastidiosa.

@
Avatar utente
negativo

Ti ringrazio delle delucidazioni.

@
Avatar utente
Lollipop

Per chi come me, nato nella pellicola 50 anni fa, ma passato da vent'anni al digitale, è abituato ad utilizzare normalmente 1.600 - 12.500 ISO è parimenti normale che si trovi un pò a disagio con soli 100- 200 ISO.

Per fare un esempio sono stato un paio di giorni all'estero per lavoro in questa settimana e mi sono portato dietro una M6 e una G2.
Avendo in casa al massimo HP5 (la DELTA 3.200 era in arrivo) ho messo su quella e tirata a 1.600 ISO, che erano comunque pochi per le condizioni di luce che immaginavo avrei trovato e così è stato.

Da qui nasce la curiosità diffusa in molti, certamente tutti viziati dal digitale, ma così va il mondo ...
Anche perchè, come ho detto più volte, una volta non ci si poneva il problema: semplicemente in certe condizioni si sapeva che non si poteva fotografare.

Ora invece sappiamo che si può e per questo siamo tutti invogliati a farlo anche con la pellicola, ma gli ISO spesso non bastano mai.

Non ci trovo nulla di strano.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 765
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Agfa Scala 200...

Messaggioda Lollipop » 01/11/2018, 20:35

Ancora con questo digitale... Guarda che il suo avvento non è mica l’anno zero della fotografia, tanto più che di foto in scarsa luminosità, notturni, sportive ne facevano anche prima.
Detto questo ognuno si diverte come vuole.


Lorenzo.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8411
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Agfa Scala 200...

Messaggioda chromemax » 01/11/2018, 21:11

E due





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti