Agfa Silette

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4562
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Agfa Silette

Messaggioda graic » 30/12/2017, 16:00

Elmar Lang ha scritto:oppure le peraltro non comuni Zenit 4, 5 e 6. (una delle quali venne equipaggiata di serie con lo zoom "Rubin").


Mentre le Zenit di quella serie erano delle copie abbastanza modificate della Bessamatic il Rubin era una copia completamente conforme del Voigtländer Zoomar (primo zoom da medio grandangolo a medio tele con luminosità 2.8), molti appassionati non potendo permettersi lo Zoomar per i costi inarrivabili (nonostante le prestazioni indubbiamente scadenti), cercarono di accaparrarsi il Rubin ma ci rimasero "fregati" infatti l'attacco sovietico copiava con qualche imperfezione il Deckel della Bessamatic e di conseguenza il Rubin non si riusciva a montare su quest'ultima.

A prposito poi dell'identificatore Zoomar chissa se vi era qualche parentela con i prodotti Kilfitt con analogo nome


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Advertisement
Avatar utente
colonial
esperto
Messaggi: 228
Iscritto il: 06/01/2015, 16:29
Reputation:
Località: Hermosillo Mex

Re: Agfa Silette

Messaggioda colonial » 30/12/2017, 19:04

Ho cercato la Ambi Silette in rete, sia lei che le sue ottiche hanno, in europa, prezzi abbastanza sorprendenti;
Sulla baia ho anche visto un tele da 180mm per lei, pensavo non andasse oltre il 135;
Attendero' il prossimo viaggio negli USA per accaparrarmene una.



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4562
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Agfa Silette

Messaggioda graic » 31/12/2017, 7:21

colonial ha scritto:Sulla baia ho anche visto un tele da 180mm per lei, pensavo non andasse oltre il 135;

Penso sia una cantonata presa dal vnditore, ha letto Color Telinear e ha pensato all'Ambi Silette, in realtà il Color Telinear 180mm fu prodotto per la serie Ambiflex/Selectaflex, che anche se condividono la stessa architettura (otturatore centrale dietro le lenti e fisso sulla macchina) sono reflex e hanno un innesto del tutto differente. Il più "lungo" obiettivo per Ambi Silette è il Color Telinear 4/130mm (non 135 anche questo è stato prodotto solo con innesto Ambiflex) e, nel caso di acquisto, verificare che sia presente, e funzionale, lo speciale mirino aggiuntivo, in quanto le cornici disponibili nel mirino standard si fermano a 90.
Bisogna stare attenti con certi venditori di Ebay per non trovarsi in situazioni antipatiche
Circa il discorso degli USA non mi sembra che queste macchine siano più diffuse colà, come pure è normale, data la produzione europea.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2866
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Agfa Silette

Messaggioda Elmar Lang » 31/12/2017, 17:39

L'attacco delle ottiche per Zenit 4/5/6 non presentava delle "imperfezioni" rispetto a quello della Bessamatic, ma piuttosto, delle differenze.
Il Rubin, e lo Zoomar, furono i primissimi zooms per fotocamere 35mm. (il Voigtlaender, di sicuro lo fu), per questo, presentano i difetti tipici delle vecchie ottiche di questo tipo. L'idea fu quella di impiegato professionalmente per la foto di reportage, ove i difetti di uno zoom sarebbero potuti essere secondari.
Sia lo Zoomar, che il Rubin, inquadrati nel loro tempo, furono tutt'altro che disprezzabili ed il russo era costruito con estrema cura.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4562
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Agfa Silette

Messaggioda graic » 31/12/2017, 19:45

Infatti il Rubin-1 è una copia dello Zoomar messa in produzione circa 10 anni dopo del Voigtlander, magari quando la produzione di quest'ultimo era già cessata. Lo Zoomar della Voigtlander dovrebbe essere il primo zoom per 35mm a meno che non siano precedenti gli Zoomar/Kilfitt per altre fotocamere (Exakta per esempio).
Circa le differenze degli attacchi chiamale come vuoi tu, ma copiare in ogni piccolo particolare il complesso attacco DKL e poi "sbagliarne" di qualche mm il tiraggio non mi sembra una gran botta di originalità.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2866
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Agfa Silette

Messaggioda Elmar Lang » 31/12/2017, 21:10

A casa mia dovrei avere dati precisi sul Rubin, che effettivamente ha lo schema assai simile allo Zoomar, che confermo, fu il primo zoom per fotocamere 35mm.

Le differenze di attacco e/o tiraggio, non furono difetti ma, appunto, differenze, in quanto il Rubin non volle essere uno "Zoomar universale, economico". Esso era il complemento della serie Zenit ad otturatore centrale.

Buon Capodanno!


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Madmaxone
guru
Messaggi: 966
Iscritto il: 08/01/2017, 18:09
Reputation:
Località: Padova

Re: Agfa Silette

Messaggioda Madmaxone » 31/12/2017, 21:20

Vorrei augurarvi buon 2018 e ringraziarvi per quest’anno di ottima compagnia.
Max





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite