Agitatore automatico

Discussioni sui vari accessori necessari in camera oscura (tank, termometri, marginatori, taglierine, focometri, timer, esposimetri, etc..)

Moderatore: isos1977

Avatar utente
martin
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 22/02/2013, 15:27
Reputation:

Agitatore automatico

Messaggioda martin » 25/02/2013, 11:21

Ciao a tutti
E ' questo il mio primo intervento e spero di averlo inserito nel punto giusto e soprattutto di aver ben capito e applicato le regole che disciplinano il forum.

Ho visto su "ritratto della tua camera oscura / rivista, rifatta e...." che Luca si è inventato un agitatore automatico tipo bacinella oscillante.
Si vede abbastanza bene come è esternamente fatto ma chiedo a Luca (o a chi altro lo sappia) come funziona e/o si regola il meccanismo che provoca l'agitazione.

@ Luca Complimenti per la camera oscura, e quasi meglio dalla mia :D ...che farò.

Non ho capito come si fa a mettere un link di un altro Thread, ringrazio chiunque vorrà delucidarmi in merito.

Un caro saluto

Martin



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11600
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Agitatore automatico

Messaggioda Silverprint » 25/02/2013, 13:12

Ciao Martin,

In effetti l'agitatore di Luca_Dega sembra proprio fatto bene!

Quindi mi unisco al tuo invito... Luca bello, ci spieghi bene, benissimo come lo hai costruito e ci fai vedere un sacco di foto? :D

Per mettere un link puoi cop-incollarlo dalla barra di navigazione (l'indirizzo web) ed eventualmente inserirlo tra i simboli che appaiono sul messaggio se clicchi il tasto "URL" che vedi in alto mentre scrivi un post.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Agitatore automatico

Messaggioda luca_dega » 25/02/2013, 15:18

carissimi, non appena mi passa l'ennesima influenza che il mio topo n° 1 continua a non voler lasciare all'asilo (riportandola continuamente a casa :(( ), andrò in cantina oscura a fare qualche foto.
Intanto anticipo che tutto sommato trattasi di una stupidata...e che l'ho fatto con quel che avevo in garage (a parte il motorino):

-Si fa una base in legno abbastanza spesso (tutte le dimensioni si decidono in funzione della misura max di bacinella che si vorrà utilizzare).

-si compra su Ebay un motorino 12v, con flangia e supporto, che sia di potenza sufficiente a muovere il tutto. Io ne ho preso uno da 15 giri/minuto, 200 Ncm.
Allora, 200 Newton centimetro significa che è in grado di spostare, applicandogli all'asse un braccio di 1 cm, circa 20 kg. Essendo roba cinese ciò è ovviamente del tutto falso, ma quando siamo sui 5 kg reali, direi che siamo a posto ;)

-poi si fissa su uno zoccolo di legno di circa 3 cm il motorino alla suddetta base, dopo avergli fatto il braccio con un listello di alluminio, fissato all'asse. Qui è importante scegliere il punto dove fare il foro, poiché quello sarà il "braccio" che muove la bacinella e quindi deciderà anche l'escursione della stessa (se è eccessiva, il liquido contenutovi viene fuori... :)) ).

-si fanno 2 supporti laterali in legno, da fissare in verticale ai fianchi della base...

...la spiegazione sta andando per le lunghe: forse un paio di foto valgono più di 1000 parole...
comunque sia:

-si prende un pannello in legno sottile per la base d'appoggio bacinella e la si fissa ai 2 supporti laterali con degli occhielli ed un'astina passante in alluminio (in modo che sia basculante)
-poi sotto questa si fissa l'attacco per agganciarci il braccio del motorino, creando un semplice sistema biella-manovella....

insomma, si può fare, anche in breve tempo....
io per ora ho la versione "beta", anche perché mi sono caricato di lavori e non ho tempo. Le intenzioni originali erano quelle di mettere un motorino a velocità variabile con timer impostabile.... Lo farò in un secondo tempo....

ps: sempre su Ebay vendono sistemi tipo biella-manovella già pronti, per modellismo, ma costicchiano. io ne ho fatto uno decisamente grezzo, con quello che avevo "in officina", però funziona....
un'alternativa era data dai servo motori, che anziché fare il giro completo vanno "su e giù", però non mi piaceva.


....ok, ho già capito: non si è compreso una mazza. mi metto la giacca, il cappello e vado un salto giù con la macchinetta digitale....



luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Agitatore automatico

Messaggioda luca_dega » 25/02/2013, 16:12

naturalmente l'aspetto da work-in-progress si vede tutto...però se uno ha tempo e voglia di andare al Brico a prendersi tutti i pezzettini giusti e belli...l'idea è quella.

R0012873.JPG


R0012874.JPG


R0012875.JPG


R0012871.JPG


R0012878.JPG


è importante scegliere il punto di applicazione del braccio: poco più di 1 cm può sembrare poco, ma garantisco che l'oscillazione è già abbondante! andando oltre i 3 litri in una bacinella 30x40 si rischia di sbrodolare fuori...

R0012879.JPG


R0012869.JPG


R0012881b.jpg


e questa per farvi sentire in colpa: vergogna.
R0012883.JPG



Advertisement
Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Agitatore automatico

Messaggioda franny71 » 25/02/2013, 16:13

luca_dega ha scritto:carissimi, non appena mi passa l'ennesima influenza che il mio topo n° 1 continua a non voler lasciare all'asilo (riportandola continuamente a casa :(( ), andrò in cantina oscura a fare qualche foto.
Intanto anticipo che tutto sommato trattasi di una stupidata...e che l'ho fatto con quel che avevo in garage (a parte il motorino):

-Si fa una base in legno abbastanza spesso (tutte le dimensioni si decidono in funzione della misura max di bacinella che si vorrà utilizzare).

-si compra su Ebay un motorino 12v, con flangia e supporto, che sia di potenza sufficiente a muovere il tutto. Io ne ho preso uno da 15 giri/minuto, 200 Ncm.
Allora, 200 Newton centimetro significa che è in grado di spostare, applicandogli all'asse un braccio di 1 cm, circa 20 kg. Essendo roba cinese ciò è ovviamente del tutto falso, ma quando siamo sui 5 kg reali, direi che siamo a posto ;)

-poi si fissa su uno zoccolo di legno di circa 3 cm il motorino alla suddetta base, dopo avergli fatto il braccio con un listello di alluminio, fissato all'asse. Qui è importante scegliere il punto dove fare il foro, poiché quello sarà il "braccio" che muove la bacinella e quindi deciderà anche l'escursione della stessa (se è eccessiva, il liquido contenutovi viene fuori... :)) ).

-si fanno 2 supporti laterali in legno, da fissare in verticale ai fianchi della base...

...la spiegazione sta andando per le lunghe: forse un paio di foto valgono più di 1000 parole...
comunque sia:

-si prende un pannello in legno sottile per la base d'appoggio bacinella e la si fissa ai 2 supporti laterali con degli occhielli ed un'astina passante in alluminio (in modo che sia basculante)
-poi sotto questa si fissa l'attacco per agganciarci il braccio del motorino, creando un semplice sistema biella-manovella....

insomma, si può fare, anche in breve tempo....
io per ora ho la versione "beta", anche perché mi sono caricato di lavori e non ho tempo. Le intenzioni originali erano quelle di mettere un motorino a velocità variabile con timer impostabile.... Lo farò in un secondo tempo....

ps: sempre su Ebay vendono sistemi tipo biella-manovella già pronti, per modellismo, ma costicchiano. io ne ho fatto uno decisamente grezzo, con quello che avevo "in officina", però funziona....
un'alternativa era data dai servo motori, che anziché fare il giro completo vanno "su e giù", però non mi piaceva.


....ok, ho già capito: non si è compreso una mazza. mi metto la giacca, il cappello e vado un salto giù con la macchinetta digitale....

ecco luca, è meglio! :D


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Agitatore automatico

Messaggioda luca_dega » 25/02/2013, 19:58

avevo valutato anche quelli, ma il ridotto spazio e la necessità di avere un braccio molto corto mi hanno fatto scegliere il piccolo "cinese". e poi non ho ancora scoperto dove parcheggi :D



Avatar utente
adridimo
guru
Messaggi: 382
Iscritto il: 18/10/2011, 11:14
Reputation:

Re: Agitatore automatico

Messaggioda adridimo » 25/02/2013, 23:13

Bravo Luca! Gran bella idea! Proverò a farne uno anche io.. :D



Avatar utente
martin
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 22/02/2013, 15:27
Reputation:

Re: Agitatore automatico

Messaggioda martin » 26/02/2013, 8:56

luca_dega ha scritto: tutto sommato trattasi di una stupidata...e che l'ho fatto con quel che avevo in garage (a parte il motorino):



Ciao Luca

sarà anche una stupidata...ma indubbiamente messa in opera con grande ingegno e fantasia.
Tiro l'acqua al mio (nostro) mulino dicendoti "aspettiamo il modello definitivo". Bravo Luca.

Nel frattempo mi studio le foto che hai messo.


@
Avatar utente
Andrea
(silverprint) ^:)^
Vediamo subito se ho capito la tua indicazione:

http://www.analogica.it/rivista-rifatta-e-t4361.html

NON funziona.....evidentemente non ho capito bene le tue spiegazioni

Saluti

Martin


Edit del mod: perdona l'intrusione ora va, nell'inserire il link avevi cancellato inavvertitamente una parentesi quadra. Il link va inserito così: [ url ] - link - [ /url ] (naturalmente senza gli spazi che ho messo per poterlo visualizzare)



Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Agitatore automatico

Messaggioda franny71 » 26/02/2013, 9:59

prima di /url manca la parentesi quadra...


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
martin
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 22/02/2013, 15:27
Reputation:

Re: Agitatore automatico

Messaggioda martin » 26/02/2013, 18:52

http://www.analogica.it/rivista-rifatta-e-t4361.html

Bene, grazie, ho capito

Scusate se ho occupato inutilmente spazio

Martin





  • Advertisement

Torna a “Accessori vari per camera oscura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti