Aiuto scelta esposimetro esterno

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11620
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Messaggioda Silverprint » 23/08/2016, 8:54

ammazzafotoni ha scritto:... cosa dà in più di un'esposizione "sul bianco", contenente il massimo dell'informazione anche sulle zone scure, da correggere e accomodare poi coi comodi slider in camera chiara e in postproduzione?


Nulla. Però rende felici gli smanettoni regalandogli una inutile, ma complicata procedura che li farà sentire sicuri e tecnologici.
È sempre più facile seguire procedure, anche farraginose, piuttosto che capire come funzionino le cose. Nel digitale (non solo fotografico) è la regola.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Messaggioda vngncl61 II° » 23/08/2016, 11:26

Tanto per, io uso una piccola digitale, in autofocus, priorità dei diaframmi ed esposizione multizona, uso i jpeg nativi, perché non so usare i programmi di fotoritocco, e comunque mi sento lo stesso "sicuro e tecnologico", anzi... di più :D


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Avatar utente
Darklay
esperto
Messaggi: 189
Iscritto il: 18/06/2016, 19:28
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: RE: Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Messaggioda Darklay » 24/08/2016, 8:10

Silverprint ha scritto:
ammazzafotoni ha scritto:... cosa dà in più di un'esposizione "sul bianco", contenente il massimo dell'informazione anche sulle zone scure, da correggere e accomodare poi coi comodi slider in camera chiara e in postproduzione?


Nulla. Però rende felici gli smanettoni regalandogli una inutile, ma complicata procedura che li farà sentire sicuri e tecnologici.
È sempre più facile seguire procedure, anche farraginose, piuttosto che capire come funzionino le cose. Nel digitale (non solo fotografico) è la regola.

Quoto, fa fico tarare l'esposimetro per il tipo di sensore fotografico, ci si può vantare con gli amici, alimentare chiacchiere da forum, ma sull'utilità è pari a zero.
Nel digitale l'esposimetro spot integrato è già molto preciso di suo, per ora facendo prove non ho trovato diffetenze con il 758.
Nel digitale serve per l'esppsizione con i flash (se multipli ancora di più, e per ben bilanciare la potenza flash con luce la ambiente), per il resto basta l'esosimetro della fotocamera.

Inviato dal mio LT26w utilizzando Tapatalk





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite