Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda luca_dega » 28/12/2012, 12:19

a proposito di ottica, vado un pochino fuori OT: come fare per capire l'apertura ideale del diaframma ? Prove ? Può essere infatti che e a tot altezza sia "buono" un f 8 ma andando a piazzare la testa ad un'altra altezza "divenga buono" un'altro valore di diaframma ?!?! /:) Anzi, meglio: può essere che oltre una certa altezza vi siano dei problemi intrinsecamente legati all'apertura (o chiusura...) di diaframma ?!?!? che ne so, una qualche "regoletta" che dica (per farla semplice...) << oltre a xyz cm, f16 = forbidden poiché....>> :ymblushing:



Advertisement
Avatar utente
AnalogicaMente
appassionato
Messaggi: 11
Iscritto il: 27/12/2012, 13:51
Reputation:
Contatta:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda AnalogicaMente » 28/12/2012, 13:07

Anzitutto grazie a tutti per la disponibilità e per l'aiuto, ve ne sono grato.
Molti di voi sono già passati da questa scelta e sapete benissimo cosa può significare.
Sinceramente stringendo il campo, stavo pensando a due modelli:
- IFF Auregon
- Durst 605
Qualcuno li ha utilizzati entrambi?

Tecnicamente parlando avrei più di qualche domanda, spero di non esser troppo puntiglioso, ma vorrei dipanare i miei dubbi.
Quali sono le differenze di un ingranditore con la testa colori rispetto ad uno senza (a parità di modello)? La luminosità è la medesima? Per il bianco e nero su quali conviene orientarsi?
A livello costruttivo, forse è meglio puntare su un prodotto con luce condensata capace di stampare non solo il 35mm?
Tra tutti gli ingranditori (non giganteschi, ma che possono esser ospitati in una modesta camera oscura personale) disponibili sul mercato, quali sono quelli per uso professionale, o comunque di qualità oggettivamente superiore? E quali invece quelli di qualità più bassa?

Grazie ancora,
Andrea



luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda luca_dega » 28/12/2012, 13:53

...In attesa che Andrea finisca di pranzare:

analogicamente ha scritto:
Quali sono le differenze di un ingranditore con la testa colori rispetto ad uno senza (a parità di modello)? La luminosità è la medesima?


le teste colore hanno una lampada alogena la cui luce passa attraverso vetri opalini e/o scatole di miscelazione, quindi producono una luce diffusa.
Solo a titolo d'esempio:
luci.jpg


Quelli a condensatori illuminano con luce "orientata", ossia sparata sul negativo (...condensata).
Le teste colore hanno la possibilità di regolare in maniera fine il contrasto agendo sulle manopole dei filtri magenta e giallo, che si inseriscono e disinseriscono in maniera graduale e continua, mentre in quelli a condensatore puoi "solo" inserire i filtri in gelatina negli appositi cassetti e quindi andare di mezzo grado alla volta...
La luminosità dipende anche dai Watt della lampada....
In genere le teste colore scaldano meno (ossia: la lampada è "meno a contatto" con filtri e negativo di quanto lo siano le teste BN, dove i filtri sono in gelatina e via dicendo). Il mio M805 testa colore ha una ventolina di estrazione calore.

analogicamente ha scritto:Per il bianco e nero su quali conviene orientarsi?


qui rischi di muovere un polverone...ci sono scuole di pensiero e c'è chi giura che il 35mm va stampato solo e solamente a condensatori....(vecchio adagio di professionisti di una o due generazioni fa). Certo le teste BN sono costruttivamente meno complicate....

analogicamente ha scritto:A livello costruttivo, forse è meglio puntare su un prodotto con luce condensata capace di stampare non solo il 35mm?

a livello costruttivo, che sia a luce condensata o diffusa non c'entra nulla. A livello costruttivo vale forse di più il "capace di stampare non solo il 35mm". In genere gli ingranditori dal medio formato in su sono decisamente più solidi. In genere...

analogicamente ha scritto:Tra tutti gli ingranditori (non giganteschi, ma che possono esser ospitati in una modesta camera oscura personale) disponibili sul mercato, quali sono quelli per uso professionale, o comunque di qualità oggettivamente superiore?


DURST M805 :D :D :D :D ma preparati a sborsare diversi fogli da 100....

analogicamente ha scritto: E quali invece quelli di qualità più bassa?


I Meopta sono così così...ne ho avuti 3. Poi ci sono i vari Krokus e compagnia bella (anche quello l'ho avuto: è stato il mio primo inranditore quando avevo 18 anni !! però faceva il 6x9....)
Io li eviterei. Rimarrei sui DURST e me piace molto l'M605 e ancor di più l'M670 sempre DURST che a mio avviso è una spanna sopra gli altri (anche come "ergonomia" e razionalità costruttiva!). Io fossi in te lascerei comunque perdere i fossili....anche Durst.....



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda Silverprint » 28/12/2012, 16:43

Eccomi...

Mi pare che Luca abbia già risposto.

I Durst piccoli "recenti" (dalla serie x05) che fanno anche il medio formato vanno bene, sono ben fatti e abbastanza robusti.
In generale i Durst sono superiori alla concorrenza, forse solo i più vecchi e piccini sono al livello degli altri.
L'805 è il piccolo dei professionali e... si vede, è più solido e fatto meglio e forse in stampa un qualcosina in più di un 605 (per es.) lo da.

L'Auregon è un piccolo IFF del pleistocene fatto a la leitz, io non lo prenderei neanche regalato.

Io ho sia luce diffusa, che condensata, che puntiforme. Uso al 90% la diffusa, più pratica, versatile e meno rognosa e se proprio voglio farmi male (a spuntinare) o devo salvare un negativo moscissimo la puntiforme. Dovendone scegliere uno solo è ovvio che prenderei una testa a luce diffusa.

@Luca... purtroppo non esiste nessuna regola che possa dirti quale sia il diaframma migliore, devi fare le prove e di solito già su un 30x40 le differenze si vedono più che bene. E, sì, può esserci il caso che i risultati migliori si ottengano con diaframmi diversi al variare dell'ingrandimento. Per fare delle prove attendibili ti serve un negativo con la grana molto ben disegnata, quindi sviluppato per poco tempo e in un rivelatore poco solfitoso (Rodinal, per es). Se provi a capirci qualcosa con roba passata nell'X-tol o nel D-76 non ne esci... ;)


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
AnalogicaMente
appassionato
Messaggi: 11
Iscritto il: 27/12/2012, 13:51
Reputation:
Contatta:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda AnalogicaMente » 02/01/2013, 17:40

Bene bene, grazie mille a tutti gli intervenuti, credo di essermi ben chiarito le idee.
Sinceramente ho deciso di mettermi alla ricerca di un DURST, penso un m605 con testa colore (almeno per ora).

Saluti,
Andrea

P.S.: appena faccio l'acquisto vi aggiorno!



Avatar utente
Luca Ghedini
guru
Messaggi: 632
Iscritto il: 02/02/2012, 15:26
Reputation:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda Luca Ghedini » 02/01/2013, 17:49

Ottima scelta: io mi trovo bene; tra l'altro è un ingranditore diffusissimo (su ebay ne girano tanti) e non ci sono problemi a reperire eventuali accessori tipo le mascherine.
Inoltre presenta la comodità di non avere i box di diffusione da cambiare: con un cursore cambi da 6x6 a 35 mm.

Ciao


Luca Ghedini - Bologna (San Lazzaro di Savena)

Avatar utente
niris
appassionato
Messaggi: 13
Iscritto il: 13/01/2013, 17:18
Reputation:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda niris » 13/01/2013, 22:20

Posto qui perché ho un po' lo stesso dubbio

Scusate ma le alternative valide al 605 quali sono? L'opemus 6 è poi così differente? Perchè io ho come l'impressione che il 605 sia sopravvalutato sull'usato perché è l'ingranditore praticamente più consigliato su internet.... (è un po' che cerco!)

Io credo che 150 / 180 euro per un ingranditore 35mm e 6x6 decente e con tutto (esclusa l'ottica, oppure con ottica di media qualità ) dovrebbe essere un prezzo onesto.

Per ora su quei prezzi si trovano opemus 6, durst 601, axomat 5, durst M370

Cosa ne dite?

Grazie in anticipo per la pazienza (le solite domande! hehehe)



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda Silverprint » 13/01/2013, 23:24

Eh... che dire! Il 605 va bene, c'è poco da fare e mi pare proprio meglio dei Meopta.
Il 601 è decisamente peggiore del 605, idem il 370. Casomai guarderei cose più recenti tipo il 670.

Secondo me è solo questione di pazienza, prima o poi un occasione capita.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda Silverprint » 13/01/2013, 23:26

Eh... che dire! Il 605 va bene, c'è poco da fare e mi pare proprio meglio dei Meopta.
Il 601 è decisamente peggiore del 605, idem il 370. Casomai guarderei cose più recenti tipo il 670 o anche un IFF Quodgon o Duogon. Gli IFF sono sicuramente poco rifiniti e con ricambi difficili da trovare (quindi da cercare completi di tutto), ma sicuramente sono robusti ed efficaci.

Secondo me è solo questione di pazienza, prima o poi un occasione capita.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9130
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Allestire Camera Oscura, la scelta dell'ingranditore.

Messaggioda chromemax » 14/01/2013, 0:13

Io credo che 150 / 180 euro per un ingranditore 35mm e 6x6 decente e con tutto (esclusa l'ottica, oppure con ottica di media qualità ) dovrebbe essere un prezzo onesto.


Dipende da cosa si intende per decente; ai tempi Durst faceva ingranditori da 500.000 lire a 150.000.000, qualche differenza doveva pure esserci. Per assurdo adesso il modello da 500.000 lire si vende a 200 euro, quello da 150.000.000, se lo trovi, magari te lo regalano come ferro vecchio.





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti