Altissima risoluzione

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
colonial
esperto
Messaggi: 164
Iscritto il: 06/01/2015, 16:29
Reputation:
Località: Hermosillo Mex

Altissima risoluzione

Messaggioda colonial » 25/08/2016, 22:39

Salve a tutti
Sto provando la Adox CMS II, le cui caratteristiche mi intrigano assai.
Pensando ad alcune foto "concettuali" il cui appeal sarebbe essenzialmente basato sulla risoluzione, mi chiedevo in che maniera potrei valorizzare le 800 l/mm vantate da questo film.
A quanto ho capito i miei Nikkor d'antan non vanno molto oltre le 120 l/mm ( poi e poi...);
Avevo valutato di farmi prestare una 4x5 ma ho poi letto che gli obiettivi di queste fotocamere brillano per molte cose ma non per la risoluzione;
In pratica e' possibile per un comune mortale fare delle foto con una risoluzione reale, riscontrabile sul film, di almeno 4-500 l/mm?
E poi, perche' no, stamparle adeguatamente?
Per la stampa, sono spesso negli states per lavoro, avrei sentito che presso alcune universita' ci sono ancora laboratori fotografici "scientifici" ed essendo gli americani assai piu' pragmatici di noi, pensavo che magari pagando il dovuto, non necessariamente poco, potrei risolvere almeno il problema della stampa.
Qualche informazione o qualche consiglio?



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11243
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda Silverprint » 25/08/2016, 22:57

Credo che la carta difficilmente renda più di 10 lp/mm.
Averne 100 su pellicola è più un mito che una realtà.
Non è detto che a tanta definizione corrisponda tanta acutanza, anzi di solito una va a scapito dell'altra.
Insomma, le linee mm teoricamente possibili da un film, trovano molti colli di bottiglia e, per altro, anche potendo ipoteticamente stamparle tutte se l'acutanza non fosse davvero elevata il risultato non sarebbe quel che ci si aspetta.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
colonial
esperto
Messaggi: 164
Iscritto il: 06/01/2015, 16:29
Reputation:
Località: Hermosillo Mex

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda colonial » 25/08/2016, 23:15

Bene, una piccola doccia fredda, comunque grazie per la risposta;
Ma ne voglio approfittare, mi dici che la carta non supera le 10l/mm;
Ok, ma se faccio ingrandire,magari da un laboratorio professionale, il mio negativo su di una lastra per es. da 8x10 ottenendo un positivo, potrei poi trasferire l'emulsione cosi' sviluppata su di un foglio di carta bianca di adeguata qualita? pensavo a quelli per la stampa digitale;
Otterrei una stampa su carta con qualita' da film.
Mi piace sperimentare.



Avatar utente
colonial
esperto
Messaggi: 164
Iscritto il: 06/01/2015, 16:29
Reputation:
Località: Hermosillo Mex

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda colonial » 25/08/2016, 23:19

Un ultima cosa, se volessi caparbiamente continuare per questa strada che consigli potresti darmi in quanto tecnica e processi e materiali?
Grazie



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11243
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda Silverprint » 25/08/2016, 23:22

In quell'ingrandimento perderai moltissimo, anche un'ottica da ingrandimento eccellente ha i suoi limiti.

Comunque il punto più importante è l'acutanza, una iper definizione in sé per sé non dona a chi guarda una adeguata sensazione di nitidezza.

Insomma, anche usando ottime, eccellenti ottiche per medio o grande formato (che non hanno adeguata definizione era vero millenni fa) e limitandosi ad ingrandimenti non troppo spinti, realizzati a regola d'arte, il solo aver usato una pellicola ad altissima definizione non garantisce il risultato.

Personalmente userei una T-grai 100 iso, per es Fuji Acros, calibrando l'acutanza in funzione dell'ingrandimento con la scelta del rivelatore, e ottiche di qualità in medio o grande formato. Poi stamperei con un ingranditore perfettamente allineato con ottiche Apo-Componon su carta lucida. Si potrebbe anche valutare l'uso di una testa a luce puntiforme, ma potrebbe rivelarsi un incubo.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8306
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda chromemax » 25/08/2016, 23:41

Anche ipotizzando la possibilità (solo teorica) di fare il trasferimento dell'emulsione, ti scontreresti con il limite dell'acutezza visiva dell'occhio umano e tutta la (teorica) definizione sarebbe apprezzabile solo osservando la stampa attraverso un lentino. È una situazione nella quale si trovano quotidianamente i fotografi che stampano a contatto. Le 800l/mm sono solo un claim pubblicitario.



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3704
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda graic » 26/08/2016, 16:06

Almeno una volta sarebbe servita per si negativi Delle serigrafie dei circuiti integrati


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8306
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda chromemax » 26/08/2016, 22:43

In luce bianca?



Avatar utente
colonial
esperto
Messaggi: 164
Iscritto il: 06/01/2015, 16:29
Reputation:
Località: Hermosillo Mex

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda colonial » 27/08/2016, 16:35

In seguito alle Vs. risposte ho provato ad analizzare il problema della risoluzione e a darmi un poco di cultura in materia;
Tralasciando il fattore MTF ho cercato in rete la risolvenza del migliore dei miei obiettivi ed ho ottenuto meno di 140 lp/mm, quindi 280 linee/mm, dato apparentemente desolante, io lo immaginavo a perlomeno 4-500 l/mm.
Poi facendo 2 conti risulta che sul fotogramma il minimo particolare teoricamente risolvibile e' nell'ordine di poco piu' di 3 micron;
Ad 800 ( lp/mm oppure l/mm?) avrei rispettivamente particolari di 1.25 micron (infrarosso vicino) o nel caso delle lp/mm addirittura 0.625 micron, la lunghezza d'onda dell'arancio...
Quindi riguardo alle mie 140 lp/mm direi... chapeau...
Ho anche potuto dedurre che le foto che volevo fare sono concettualmente impossibili,, la quantita' di informazioni che potrebbero contenere sarebbe all'atto pratico realmente miserabile.
Ho pero' trovato interessante l'idea di trasferire un emulsione da una lastra ad un foglio di carta, sempre che sia possibile senza sconfinare nella lomografia...
Magari al mio rientro in Italia tentero' qualche prova.



Avatar utente
Slowhand78
esperto
Messaggi: 182
Iscritto il: 14/06/2013, 22:14
Reputation:
Località: Prato

Re: Altissima risoluzione

Messaggioda Slowhand78 » 27/08/2016, 21:36

Ho iniziato in questi giorni la lettura di "Image Clarity" di John B. Williams, che a quanto ho capito leggendo Ctein dovrebbe sviscerare il problema dell'alta risoluzione.


Daniele



  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti