Anello adattatore per ottica da stampa M40

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5548
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda -Sandro- » 10/01/2017, 18:23

Ogni tanto chiedo anche io!

Ho ricevuto in regalo un obiettivo da stampa che mi piacerebbe provare, è un durst componon 105 in esecuzione modificata per qualche ignoto ingranditore; è uno dei primi obiettivi con scala illuminata ma interamente metallico.

Ha un passo 40x1 ed ovviamente non posso usarlo sulla piastra 39x1.

Premetto che non voglio far rifare la filettatura della piastra e nemmeno comprarne un'altra da rifilettare; qualcuno sa se esiste un anello M40x1 femmina - M39x1 maschio? Non sono riuscito a trovarlo da nessuna parte.

L'incremento di tiraggio dovuto all'anello è irrilevante.

Grazie.

IMG_2568.JPG



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda Silverprint » 10/01/2017, 20:18

A giudicare dalla montatura potrebbe essere stato fatto per un ingranditore Agfa o Leitz.

Per l'anello invece non saprei proprio.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
fenolo
guru
Messaggi: 517
Iscritto il: 20/10/2014, 12:58
Reputation:

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda fenolo » 10/01/2017, 20:36

Conviene farselo fare apposta un anello adattatore da un tornitore. Mai visto obiettivi simili. Se è pulito dentro bel colpo Sandrino !



Avatar utente
ciccaldo
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 28/10/2016, 0:32
Reputation:

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda ciccaldo » 10/01/2017, 23:48

-Sandro-, hai già provato da Adriano Lolli?



Advertisement
Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1246
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda emigrante » 10/01/2017, 23:53

Se non si trova già fatto l'adattatore tanto vale farsi fare tutto l'anello, secondo me.

Ciao
Marco



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5548
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda -Sandro- » 11/01/2017, 7:53

Lolli lo conosco bene, ma la prova che voglio fare deve essere economica, ho già quella focale, tanto varrebbe far rifilettare la piastra.


Grazie comunque.

IMG_2569.JPG



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1875
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda NikMik » 11/01/2017, 8:54

Bellino parecchio, quello strumento di misura! Era tutto un pretesto per farcelo vedere, vero? :)
Qual è il suo nome?



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1875
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda NikMik » 11/01/2017, 9:05

P.S. che sia un calibro lo vedo. Ma arrivo fin lì.



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4342
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda graic » 11/01/2017, 9:10

È un calibro centesimale ad orologio, strumento classico da officina, anche se nelle officine sono/erano più diffusi quelli a nonio. Perfetto complemento del nostro Sandro che nessuno potrebbe vedere con uno strumento digitale (magari cinese) in mano.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1875
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Anello adattatore per ottica da stampa M40

Messaggioda NikMik » 11/01/2017, 9:21

"calibro centesimale ad orologio". Questa è poesia.
Compenso la mia mancanza di competenza meccanica con una sconfinata ammirazione per le opere dell'ingegno umano in questo campo (macchine fotografiche comprese).
La mia città aveva una grande scuola meccanica e ottica. A volte mi soffermo a osservare - non senza nostalgia per una FIrenze che non c'è quasi più - i dettagli e le raffinatezze dell'ingranditore IFF Auregon (il primo che acquistai, prima del M605), fatto con tale robustezza e precisione da sfidare secondo me i secoli, se ben mantenuto.

E i calibri a nonio cosa/come sono?

(Sono in off topic, lo so, ma anch'io non riesco a trovare da nessuna parte uno step down 40-39 per Sandro...)





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti