Astrofotografia a pellicola

Disussioni sulle tecniche alternative come l'infrarosso od il foro stenopeico

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2234
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda ammazzafotoni » 17/12/2015, 11:56

Poi però ci vuole un bell'astrografo che illumini almeno il 6x6 (perché ne valga la pena)... E lì so' mazzate.



Advertisement
Avatar utente
Vincenzo
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 07/06/2016, 18:09
Reputation:
Località: OR
Contatta:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda Vincenzo » 09/06/2016, 9:05

Si, si usava la technical pan TP 2415 per il BN e la PJM2 per il colore. Queste due erano le pellicole regine per l'astrofotografia, ma si usava anche la kodak gold.
Le fuji sono le uniche rimaste con una buona sensibilità verso la frequenza rossa dello spettro luminoso



Avatar utente
Vincenzo
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 07/06/2016, 18:09
Reputation:
Località: OR
Contatta:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda Vincenzo » 18/06/2016, 19:35

Ho ricontrollatoi vecchi negativi di astrofotografia, oltre alla Kodak Ektapress multispeed (PJM2) usavo la Kodak Ektacolor ProGOLD 400 (GPY)


Musicista per diletto, fotografo per passione.
Costruisco e utilizzo principalmente fotocamere senza lenti.

Avatar utente
Marco Merico
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 17/12/2016, 17:59
Reputation:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda Marco Merico » 17/12/2016, 23:59

Per un mio progetto fotografico sto (molto lentamente) progettando un astrografo DIY che possa supportare un negativo 8x10 :\ Qualcuno conosce un precedente? :)



Advertisement
Avatar utente
paolocroce
appassionato
Messaggi: 4
Iscritto il: 11/03/2019, 20:45
Reputation:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda paolocroce » 12/03/2019, 22:04

Ciao a tutti, io ho fotografato con un telescopio per un annetto circa (in pellicola), poi ho lasciato stare per le difficoltà che trovavo nello spostare il mio Konus e soprattutto per il fastidioso inquinamento luminoso che ha fatto precipitare le mie zone in classe 3 :-(
Adesso ho trovato 2 soluzioni, una è un luogo abbastanza famoso fra gli astrofili che dista un'oretta da casa mia ( Monte Labbro in provincia di Grosseto ), li si va in classe 2 quasi tutte le notti chiare, e soprattutto perchè ho provato l'inseguitore stellare più curioso ma funzionale e portatile, (il minitrack). Ora proverò a riprendere l'attività in pellicola, anche perchè secondo me col digitale in quel campo ( a parte la velocità e la possibilità del fotoritocco maniacale) abbiamo perso molto rispetto alla pellicola.
Chiedo scusa se fossi andato in Off Topic, ma sono nuovo del gruppo...





  • Advertisement

Torna a “Tecniche alternative”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti