Astrofotografia a pellicola

Disussioni sulle tecniche alternative come l'infrarosso od il foro stenopeico

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Giuiba
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 29/12/2012, 23:41
Reputation:
Località: Padova / Schio

Astrofotografia a pellicola

Messaggioda Giuiba » 08/01/2013, 21:26

C'è qualche appassionato del forum che la pratica?
Io sono un appassionato di astronomia (possiedo un dobson gso da 10 pollici) ma di astrofotografia senza montatura equatoriale neanche a parlarne.
Tuttalpiù oggi tutti gli astrofotografi che ho conosciuto lavorano soltanto con sensore ccd.
Nonostante tutto so che c'è chi ancora la pratica, frequentando il forum astrofili italiani ogni tanto scivola sott'occhio qualche capolavoro di questo calibro: http://www.danilopivato.com/tabulae_coe ... ffc_c.html
Ecco il link al post del forum con i dati tecnici sulla foto: http://forum.astrofili.org/viewtopic.php?f=5&t=77466

Cari saluti :)



Advertisement
Avatar utente
persirex
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 21/10/2011, 13:08
Reputation:
Località: Perugia

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda persirex » 10/01/2013, 13:17

Ciao Giuiba, anche io sono appassionato di astronomia; da qualche mese mi sono comprato qualche attrezzatura e sto muovendo i primi passi nell'astrofotografia, con l'intento ovviamente di scattare in analogico. Ho una montatura eq6 con sopra un piccolo rifrattorino al quale voglio attaccare la macchina fotografica in parallelo; sono alle prime armi e non ho ancora niente di "decente" da mostrare. Speriamo che presto, tempo e meteo permettendo riesca a fare qualche foto da mostrare e volendo, spiegare anche tecniche e materiali utilizzati. Purtroppo questo è uno di quei campi specialistici nei quali il digitale ha segnato un grande passo in avanti rispetto alla pellicola, non che prima non si potessero far fotografie, ma ora è più semplice (e probabilmente molto meno dispendioso) ottenere dei bei risultati. Oltretutto qualche anno fa esistevano anche delle pellicole tecniche appositamente studiate e non credo che nessuna casa le produca più: giusto per fare qualche esempio (e se magari qualcuno sa se ancora vengono prodotte) ne cito qualche esempio: serie della Kodak Ia, 103a, IIa, IIIa, IVa, (dove la a stava per "astronomical") o la Tecnical Pan 2415. Le particolarità di queste pellicole erano di fornire alte sensibilità, grana fine, e difetto di reciprocità molto ridotto. :D :-h :-h



Avatar utente
persirex
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 21/10/2011, 13:08
Reputation:
Località: Perugia

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda persirex » 10/01/2013, 17:00

Ah, dimenticavo, le pellicole della serie con la a finale (Kodak spectroscopic) erano sensibilizzate in modo differente per poter immagazzinare meglio una parte dello spettro della luce, che era indicata da una lettera maiuscola che seguiva il nome (diversa a seconda della lunghezza d'onda a cui erano più sensibili). Questo ovviamente perchè molta della radiazione emessa dagli oggetti celesti è fuori dal visibile. In molti casi infatti venivano eseguite più fotografie a diverse lunghezze d'onda e poi aggiunto il colore in fase di stampa, ma questo accade ancora oggi con i sensori ccd dedicati all'astronomia.



Avatar utente
Anthor
esperto
Messaggi: 163
Iscritto il: 01/02/2011, 13:22
Reputation:
Località: Cagliari

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda Anthor » 10/01/2013, 22:21

Malgrado abbia ancora inscatolato, pressoche' intonso un C8 ..è' un'altro tra ai tanti interessi a cui ho dovuto rinunciare :wall: ad ogni modo riguardo l'uso della pellicola mi permetto di segnalarvi questo signore:

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/page1/

http://nightflyphotography.blogspot.it/?m=0

Giuseppe



Avatar utente
hUMANtORCH
guru
Messaggi: 328
Iscritto il: 28/10/2012, 17:38
Reputation:
Contatta:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda hUMANtORCH » 12/01/2013, 20:09

Giuiba ha scritto:C'è qualche appassionato del forum che la pratica?
Io sono un appassionato di astronomia (possiedo un dobson gso da 10 pollici) ma di astrofotografia senza montatura equatoriale neanche a parlarne.
Tuttalpiù oggi tutti gli astrofotografi che ho conosciuto lavorano soltanto con sensore ccd.
Nonostante tutto so che c'è chi ancora la pratica, frequentando il forum astrofili italiani ogni tanto scivola sott'occhio qualche capolavoro di questo calibro: http://www.danilopivato.com/tabulae_coe ... ffc_c.html
Ecco il link al post del forum con i dati tecnici sulla foto: http://forum.astrofili.org/viewtopic.php?f=5&t=77466

Cari saluti :)


L'astrofotografia è davvero affascinante.complimenti per la foto!








Anthor ha scritto:Malgrado abbia ancora inscatolato, pressoche' intonso un C8 ..è' un'altro tra ai tanti interessi a cui ho dovuto rinunciare :wall: ad ogni modo riguardo l'uso della pellicola mi permetto di segnalarvi questo signore:

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/page1/

http://nightflyphotography.blogspot.it/?m=0

Giuseppe


Le sue foto sono spettacolari,l'ho aggiunto come contatto!!!

Simone


amo il mio opposto,il mio negativo,il mio veleno è il migliore dei miei antidoti....è sbagliato....è impossibile....ma è vero,è reale!


http://www.flickr.com/photos/_humantorch_/

http://500px.com/_hUMANtORCH_

Avatar utente
Giuiba
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 29/12/2012, 23:41
Reputation:
Località: Padova / Schio

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda Giuiba » 13/01/2013, 10:53

hUMANtORCH ha scritto:L'astrofotografia è davvero affascinante.complimenti per la foto!

Di certo non è opera mia :) l'autore è Danilo Pivato (http://www.danilopivato.com/).



Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1782
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda isos1977 » 15/12/2015, 16:10

Per non aprire un'altra discussione, riprendo da qui per una curiosità.

Ho letto che tempo fa esistevano delle pellicole dedicate all'astrofotografia. Cercando informazioni, mi pare che queste pellicole non siano più in produzione. Giusto?

tra le pellicole in produzione, ce n'è qualcuna più indicata?
A naso, direi quelle con minore difetto di reciprocità. Probabilmente alcune avranno una sensibilità spettrale più adatta, ma quali?

grazie!


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
fenolo
guru
Messaggi: 509
Iscritto il: 20/10/2014, 12:58
Reputation:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda fenolo » 16/12/2015, 10:41

Si usava la Technical Pan ipersensibilizzata. Ora boh forse la Acros 100 userei.



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2014
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda ammazzafotoni » 16/12/2015, 12:31

Il forming gas funzionerà con la Acros?



Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1782
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Astrofotografia a pellicola

Messaggioda isos1977 » 16/12/2015, 17:35

Ho letto di chi ipersensibilizza le Acros, ma non ho trovato molte informazioni sull'efficacia del trattamento.

In generale, le pellicole (rimaste) più citate per l'astrofotografia sono le Fuji (acros, per il B/N, Provia e Velvia per il colore).

Però le informazioni sono relativamente poche e un po' approssimative


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu



  • Advertisement

Torna a “Tecniche alternative”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti