Bianco e nero

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Bianco e nero

Messaggioda franny71 » 01/09/2013, 9:01

Ribadisco il mio pensiero...
Una buona fotografia deve essere stampata. Ho tanti file digitali che sono finiti nel cestino, alcuni (pochi), degni della mia approvazione, stampati.
Lo stesso parametro lo utilizzo in analogico, io in 2 anni ho fatto 24 rulli, di stampe ne ho 7.
Concordo con chi sopra diceva che il BN digitale manca di molti parametri, infatti il colore io lo faccio in digitale, mentre il BN è appannaggio dell'analogico.
Per me l'importante è che ciò che mi soddisfa vada su carta.
Ah, non ci faccio mostre, sono ad uso esclusivo mio e di mia moglie, se lo vuole.
L'uso di sw per lo sviluppo di un'immagine non sono nient'altro che la trasposizione della camera oscura in chiave moderna, chi ha gusto e capacità usa al meglio tutti e 2 i sistemi, chi come me ha poche o nulle capacità arranca.
L'aspetto importante di tutto sto pippone è che non esiste il mezzo, ma il fine, e per raggiungerlo bisogna studiare.
Fotoloco è troppo estremista per me, senza offesa...
Se dovessi pensarla come lui, saremmo qui a scrivere tramite pc?
Ecco, analogico contro digitale si, bene, allora scambiamoci gli indirizzi e comunichiamo attraverso lettere. O meglio ancora, usiamo i piccioni.
Torniamo nelle grotte, usiamo il focolare, cacciamo e coltiviamo per sfamarci e compagnia cantante.
Chiedo all'admin di filtrare la parola digitale, bannando in automatico chi la scrive.... ;)


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Bianco e nero

Messaggioda Silverprint » 01/09/2013, 10:24

Ciao Gionny,

Innanzi tutto grazie per l'interessante disamina.
Gionny ha scritto:In realtà il problema del bianco e nero digitale non è ne il contrasto ne la gamma dinamica...

Personalmente la gamma dinamica ridotta (o contrasto elevato, che dir si voglia) lo vedo come un (grave) problema; il limite più consistente del digitale (in ripresa). La gamma dinamica mi pare a malapena sufficiente sui dorsi professionali a 16 bit. Sulla pellicola, ben trattata, la gamma dinamica è davvero molto più estesa.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Anonymous01

Re: Bianco e nero

Messaggioda Anonymous01 » 01/09/2013, 10:42

Anche se il topic riconosco essere pesantemente OT purtuttavia mi sono permesso di aprirlo, e chiedo venia fin d'ora.
Ho letto con interesse tutte le risposte fin qui postate ma non riesco a capire come molti fotografi di chiara fama internazionale (cito per esempio Sebastião Salgado) usino il tanto aberrato digitale per il bianco e nero, facciano mostre per il mondo che noi nemmeno ci sognamo di fare e non si fanno tante "pippe mentali" al riguardo.
Nemmeno i visitatori di tali mostre se ne fanno.
Come mai?
Se c'è qualcuno che mi spiega perché ne sarò grato a vita.



Anonymous01

Re: Bianco e nero

Messaggioda Anonymous01 » 01/09/2013, 10:43

.Leo. ha scritto:Stampale poi si ride..


Vai a vedere "Genesis" di Sebastião Salgado poi mi dici...



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Bianco e nero

Messaggioda Silverprint » 01/09/2013, 10:47

Purtroppo molti hanno trovato le stampe di "Genesi" decisamente scarse e non paragonabili agli altri suoi lavori (quando li faceva stampare bene). Non l'ho vista personalmente, l'hanno vista molti miei ex-allievi che mi hanno contattato un delusi, se non quando "scandalizzati"... (se non piace a loro, figurati a me... :ymdevil: ).

Questo per dire che i livelli di qualità non sono facilmente apprezzabili, per molti "Genesi" (ma è solo un esempio) può essere un lavoro valido anche tecnicamente, per altri invece assolutamente carente.

Molti professionisti lavorano in digitale (molti altri in pellicola), e certamente non si fanno scrupoli, ma sicuramente badano molto al rapporto costi/benefici che non è necessaariamente favorevole al digitale. Salgado che affitta le sue mostre e ne ha vari set stampati e pronti (di diverse misure, e quant'altro possa essere utile a riempire ogni spazio riempibile) sicuramente così fa prima e forse risparmia anche qualcosa. Con le stampe analogiche un organizzazione del genere era più complicata e le varie mostre che faceva girare non erano tutte allo stesso livello qualitativo (c'erano in giro anche cose scarse).


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Anonymous01

Re: Bianco e nero

Messaggioda Anonymous01 » 01/09/2013, 10:49

Gionny ha scritto:La pellicola invece riceve e registra i tre colori di base (o due per le ortocromatiche) su ogni singolo punto restituendo un'immagine non degradata ne mediata, mantenendo una definizione maggiore.


Per essere precisi l'ortocromatica non registra due colori base (che poi quali sarebbero) ma uno spettro continuo.



utente04

Re: Bianco e nero

Messaggioda utente04 » 01/09/2013, 13:30

franny71 ha scritto:Fotoloco è troppo estremista per me, senza offesa...
Se dovessi pensarla come lui, saremmo qui a scrivere tramite pc?

In generale se ne può discutere, ma se questa tua affermazione è riferita al mio ultimo post , allora o lo hai letto male o sei prevenuto. Senza offesa, personalmente, punto su quest'ultima ipotesi, ma va bene lo stesso :)
SilverInversion ha scritto:Vai a vedere "Genesis" di Sebastião Salgado poi mi dici...

ebbene si, l'ho vista.
Cosa dire? tecnicamente una delusione immensa.
Me ne ricordo una in particolare, (la coda di una balena che esce dalle acque) con un effetto simil HDR (ma ce ne erano molte altre simili e forse anche peggio ) che per il mio gusto personale rappresenta la summa di tutto quanto non mi piace del B/N digitale.



Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Bianco e nero

Messaggioda franny71 » 01/09/2013, 13:35

Tranquillo fotoloco, non mi offendo... ;)
Il mio ragionamento era un po' più allargato, quindi credo che ti sia sbagliato sul prevenuto :)


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Anonymous01

Re: Bianco e nero

Messaggioda Anonymous01 » 01/09/2013, 14:27

fotoloco ha scritto:Cosa dire? tecnicamente una delusione immensa.


Ed è proprio qui che sta il problema secondo me.
Io non vado a vedere una mostra "tecnicamente" così come non vado a sentire un concerto "tecnicamente" perché altrimenti non sarei dovuto andare a molti concerti.
I Beatles erano tutto fuorché tecnici, eppure hanno fatto storia.
^:)^
Art Blakey (& the Jazz Messengers) era tutto fuorché tecnico eppure ha fatto storia nel suo campo.
^:)^



Avatar utente
.Leo.
guru
Messaggi: 556
Iscritto il: 23/08/2012, 18:15
Reputation:
Località: Livorno

Re: Bianco e nero

Messaggioda .Leo. » 01/09/2013, 14:41

SilverInversion ha scritto:
.Leo. ha scritto:Stampale poi si ride..


Vai a vedere "Genesis" di Sebastião Salgado poi mi dici...


Penso proprio di andarci proprio per aver conferma di quel che penso.. e per me è un grosso impegno andare fino a Roma per quel solo scopo..

:)





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 0 ospiti