Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Discussioni sui chimici puri e formule di preparazione delle soluzioni di sviluppo/arresto/fissaggio ed altro.

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5040
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda -Sandro- » 17/08/2018, 21:06

Penso proprio di sì, quella pompetta leva solo una piccola quantità di aria, quella restante è più che sufficiente per portare avanti l’ossidazione. Da anni ormai uso il sistema del gas per accendini, con risultati notevoli (ad esempio il kit Tetenal per E6 mi durava un anno e mezzo invece di sei mesi). Circa lo schiacciamento non posso pronunciarmi, uso solo bottiglie di vetro scuro.



Advertisement
Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda herma » 18/08/2018, 8:56

-Sandro- ha scritto:... ormai uso il sistema del gas per accendini, con risultati notevoli ...

Mi procuro le bombolette di gas per accendini (si parla di quelle no?) ma poi come faccio. Potreste indicarmi un modus operandi? Come faccio a sapere che il gas ha sostituito tutta l'aria presente nella bottiglia?



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2046
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda ammazzafotoni » 18/08/2018, 9:58

herma ha scritto:
-Sandro- ha scritto:... ormai uso il sistema del gas per accendini, con risultati notevoli ...

Mi procuro le bombolette di gas per accendini (si parla di quelle no?) ma poi come faccio. Potreste indicarmi un modus operandi? Come faccio a sapere che il gas ha sostituito tutta l'aria presente nella bottiglia?
Applichi un beccuccio lunghetto alla bomboletta e spruzzi con essa capovolta nella bottiglia, con una mano.
Si riempirà del gas, inizialmente molto visibile per la sua bassa temperatura, insomma sembrerà nebbiolina, e chiudi rapidamente avvitando il tappo con l'altra mano.
Qualche molecola di ossigeno magari resterà comunque però...



Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda herma » 18/08/2018, 13:38

ammazzafotoni ha scritto:... e spruzzi con essa capovolta ...

intendi che la bomboletta ha il fondo in alto quando spruzzo?

ammazzafotoni ha scritto:... Qualche molecola di ossigeno magari resterà comunque però...

Beh questo lo temevo

Mi vengono alcuni dubbi:
- quanto è lo spazio di aria colmabile? Cioè mi spiego meglio, se ho una bottiglia di vetro da 1l con all'interno 0,5l di chimico è pensabile un intervento del genere? o è troppa l'aria da spostare?
- il butano è ovviamente infiammabile, non ci sono problemi?



Advertisement
Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2046
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda ammazzafotoni » 18/08/2018, 14:43

Beh, sì la bomboletta capovolta; anche perché, se no, come faresti?
Lì dentro il gas è liquido, non so a quanti metri cubi di gas aeriforme equivalga ma ti durerà abbastanza comunque, ti ho detto, vedrai il gas riempire la bottiglia (se trasparente ovviamente) e sbuffare verso l'esterno.
E comunque il suo costo è davvero irrisorio
Riguardo l'infiammabilità... Beh, hai fiamme libere per casa o vorrai riscaldare i chimici arrostendo direttamente la bottiglia sul fornello?
Esistono comunque altre simili soluzioni commerciali che utilizzano gas inerti, come quella della Tetenal.



Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda herma » 18/08/2018, 17:00

ammazzafotoni ha scritto:... Esistono comunque altre simili soluzioni commerciali che utilizzano gas inerti, come quella della Tetenal.

Quante info preziose, ti ringrazio @
Avatar utente
ammazzafotoni



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2046
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda ammazzafotoni » 18/08/2018, 17:19

herma ha scritto:
ammazzafotoni ha scritto:... Esistono comunque altre simili soluzioni commerciali che utilizzano gas inerti, come quella della Tetenal.

Quante info preziose, ti ringrazio @
Avatar utente
ammazzafotoni
Sono tutte cose già dette da Sandro e altri, da cui le ho imparate.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8311
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda chromemax » 18/08/2018, 19:17

Il butano degli accendini (che poi è lo stesso gas che si trova nella bomboletta del protectan, a leggere l'MSDS) è più pesante dell'aria per cui ne basta una quantità sufficiente a coprire il pelo del liquido dato che il gas si adagierà sopra la superficie del liquido scalzando via l'aria, per cui non serve sostituire tutta l'aria dentro la bottglia (a meno che poi essa non sia agitata in continuazione).
Versando il liquido in controluce si vede bene (e si sente al naso anche) "uscire" il gas dal collo della bottiglia poco prima che inizi ad uscire il liquido.
Personalmente ho usato con successo il freon, quando era ancora possibile usarlo, comprando le bombole pressurizzate per aerografi, che erano belle grandi, ma anche le bombolette per togliere la polvere che sono riempite conun gas inerte, ma le ricariche per accendini sono la soluzione più economica ed efficace.



Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 332
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda herma » 21/08/2018, 16:24

chromemax ha scritto:Il butano degli accendini (che poi è lo stesso gas che si trova nella bomboletta del protectan, a leggere l'MSDS) è più pesante dell'aria per cui ne basta una quantità sufficiente a coprire il pelo del liquido dato che il gas si adagierà sopra la superficie del liquido scalzando via l'aria, per cui non serve sostituire tutta l'aria dentro la bottglia (a meno che poi essa non sia agitata in continuazione).
Versando il liquido in controluce si vede bene (e si sente al naso anche) "uscire" il gas dal collo della bottiglia poco prima che inizi ad uscire il liquido.
Personalmente ho usato con successo il freon, quando era ancora possibile usarlo, comprando le bombole pressurizzate per aerografi, che erano belle grandi, ma anche le bombolette per togliere la polvere che sono riempite conun gas inerte, ma le ricariche per accendini sono la soluzione più economica ed efficace.

Grazie Diego per i tuoi sempre preziosi consigli



Avatar utente
Lenza93
appassionato
Messaggi: 13
Iscritto il: 30/08/2018, 0:22
Reputation:

Re: Bottiglie pressurizzate per conservare i chimici

Messaggioda Lenza93 » 30/08/2018, 16:29

Molto interessante! Seguo





  • Advertisement

Torna a “Chimici Puri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite