carta foma e rivelatore....scurisce molto!

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4620
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: carta foma e rivelatore....scurisce molto!

Messaggioda etrusco » 05/11/2010, 14:35

E per quanto riguarda la carta? Si può fare anche in questo caso un prebagno di acqua?


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7967
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: carta foma e rivelatore....scurisce molto!

Messaggioda chromemax » 05/11/2010, 14:46

Per fare si può fare ma imho non servirebbe a niente :)
Altra cosa è usare un bagno d'acqua con lo sviluppo, ne parla anche Adams ne "La stampa". Mai provato, anche se ho letto che con le carte attuali è molto alto il rischio di striature e sviluppo non uniforme e con il controllo fine di contrasto che ti permettono le varte VC il gioco non vale più la candela. Se ti interessa l'argomento mi sembra di ricordare che su APUG si trovano delle informazioni.



Avatar utente
wiz
esperto
Messaggi: 141
Iscritto il: 12/10/2010, 9:13
Reputation:

Re: carta foma e rivelatore....scurisce molto!

Messaggioda wiz » 05/11/2010, 18:35

Tecnico73 ha scritto: :lol: :lol: acqua e sapone :lol: :lol:


Ti potrà anche sembrare strano ma in effetti sarebbe meglio utilizzare "acqua e sapone".
Nella fattispecie un paio di gocce x litro di imbibente/tensioattivo.

Ciao
W



Avatar utente
wiz
esperto
Messaggi: 141
Iscritto il: 12/10/2010, 9:13
Reputation:

Re: carta foma e rivelatore....scurisce molto!

Messaggioda wiz » 05/11/2010, 18:46

etrusco ha scritto:E per quanto riguarda la carta? Si può fare anche in questo caso un prebagno di acqua?


A quale scopo?

Come in molti altri campi anche in fotografia vale la regola che tutto quello che non è direttamente utile è potenzialmente dannoso.
Il pre-bagno di acqua (per negativi) non sfugge a questa ferrea regola e in pratica non serve quasi mai realmente, specialmente con le pellicole moderne e con le tecniche attuali di sviluppo.
Non so perché ogni tanto ritorna di moda come un rito esoterico e propiziatorio e così tanti ne sono affascinati sino a giungere a forme di vero squilibrio mentale e farne due o tre consecutivi.
Sono altri i parametri da tenere in considerazione e sotto attento controllo.

Renditi la vita facile.
Ciao
W





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti