carta ilford MGIV barit.

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
elimatilde
guru
Messaggi: 730
Iscritto il: 16/11/2012, 15:49
Reputation:

carta ilford MGIV barit.

Messaggioda elimatilde » 08/11/2013, 16:51

Ciao
devo ordinare nuova carta.
Premetto che ancora faccio "papocchi" !!!!
Quindi prima di sperimentare millanta carte vorrei affinare la tecnica, altrimenti vado in confusione.
.......dovrei andare dal buon Andrea, ma non ho tempo.........
Per ora uso della Ilford baritata MGIV lucida.
Quando inzecco le combinazioni mi sembra onesta.
L'unico neo e che costicchia ( specie rispetto alla foma)
Cosa dite la posso riordinare ????
grazie
elia :) :)


.. Sbagliando s'impara....
........... Spero !!!!!....

Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9267
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: carta ilford MGIV barit.

Messaggioda chromemax » 08/11/2013, 17:56

La scelta della carta è una cosa molto personale e a volte è fatta anche in base al negativo da stampare, quindi è una domanda che lascia un po' il tempo che trova (devo fare gli spaghetti aglio e olio, è meglio la barilla o la de ceccho?).
A me la MGIV piace molto come carta, è un prodotto di buona qualità e si vede (e si sente sul portafogli). Per alcuni versi è anche indicata a chi relativamente poca esperienza perché si comporta in maniera "sicura" e forse questo è anche il suo maggior limite, è una carta gnucca gnucca, la sviluppi per 2 minuti o per 15 e cambia pochissimo, sviluppo freddo o caldo non gli fanno nè freddo nè caldo, rispetto ad altre carte, e nel selenio "nun la smove manco 'na cannonata", insomma quella è e fa di tutto per rimanerlo :)) Ma ci si possono ottenere risultati notevolissimi (come con quasi ognni prodotto del resto)



Avatar utente
elimatilde
guru
Messaggi: 730
Iscritto il: 16/11/2012, 15:49
Reputation:

Re: carta ilford MGIV barit.

Messaggioda elimatilde » 08/11/2013, 18:43

Ok
In effetti ho provato a fare un viraggio al selenio, ma è cambiato poco, poco....
Adesso appena ho la foto giusta provo con quello seppia..
Al limite per i viraggi provo un altra carta, ( ho in casa della rollei vintage, che penso proprio si presti)
Grazie per la risposta, in effetti mi premeva proprio sapere se la carta era adatta per il mio modo di lavorare. :) :)
Quindi mi sa che la riprendo, poi con l'esperienza mi buttero oltre...
Grazie
elia


.. Sbagliando s'impara....
........... Spero !!!!!....



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti