Carta lavata..... immagine sparita :))

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9515
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da chromemax »

impressionando ha scritto:Il bagno d'acqua lo usavo sempre con le kentmere e funzionava benone.
Si, anche il bagno d'acqua sarebbe da provare, ma io intendevo proprio due bagni di sviluppo, prima uno soft e poi uno normale (o anche viceversa); li uso anche con le carte VC proprio quando serve modificare un estremo della scala tonale.
Invece iminuire al minimo l'agitazione, aumentando contestualmente il tempo di sviluppo, va proprio ad allungare il piede della curva della carta, chiaramente a scapito di una compressione dei toni scuri, neanche le carte da stampa danno niente per niente



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1980
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da NikMik »

impressionando ha scritto:.....8 stampe definitive sciolte.....
[...]
Il problema è ora trovare una carta "buona" sulle luci con luce condensata.
Penso che l'unica potrebbe essere usare la classic in brodo lungo ma ho paura che mi cambi colore.
Da queste tue parole deduco che il comportamento di "irresistibile scioglievolezza" della Foma ti induce a cambiare carta, e non a cambiare metodo di lavaggio (ad es. smettere di usare detersivo, per dire...).
Due domande:
1) A questo punto non ti fidi più in generale dell'affidabilità di questa carta? (in effetti anche a me, che pure non uso detersivo nel lavaggio, mi è sorto più di un dubbio...)
2) Hai verificato cosa succede con l'emulsione della politenata? Altrimenti provo io con qualche stampa di scarto (non mi mancano!!! :)) )

Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 832
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da kiodo »

E pensare che c'è qualcuno che si scandalizza per lo stop fatto con l'aceto "perché contiene altre robe, oltre l'acido acetico, che potrebbero intaccare la gelatina"...
E degli effetti collaterali degli additivi profumati, sbiancanti, anticalcare, etc. presenti nel detersivo, non ci si preoccupa?

Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9515
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da chromemax »

In effetti...

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5782
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da -Sandro- »

kiodo ha scritto:E pensare che c'è qualcuno che si scandalizza per lo stop fatto con l'aceto "perché contiene altre robe, oltre l'acido acetico, che potrebbero intaccare la gelatina"...
E degli effetti collaterali degli additivi profumati, sbiancanti, anticalcare, etc. presenti nel detersivo, non ci si preoccupa?

Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk
Ma Paolo lo fa in casa sua, a suo rischio e pericolo e non ha mai propagandato la pratica come "miracolosa" come quello che voleva pesare i liquidi, lo scopo del suo post è un altro.
Io non lo farei, ma nel segreto del confessionale ognuno è libero di fare come gli pare.

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1980
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da NikMik »

impressionando ha scritto:.....8 stampe definitive sciolte.....
[...]
Il problema è ora trovare una carta "buona" sulle luci con luce condensata.
Penso che l'unica potrebbe essere usare la classic in brodo lungo ma ho paura che mi cambi colore.
Il senso della mia domanda non era certo di criticare Paolo, che sa di fotografia quanto non potrei saper io in mille anni.
La mia domanda è: il comportamento della Foma in quel tipo di lavaggio (l'imbarazzo della sciolta, si potrebbe dire), fa venire a Paolo sospetti più generali sulla sua affidabilità, tanto da volerla sostituire con altro?

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4830
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da impressionando »

kiodo ha scritto:E pensare che c'è qualcuno che si scandalizza per lo stop fatto con l'aceto "perché contiene altre robe, oltre l'acido acetico, che potrebbero intaccare la gelatina"...
E degli effetti collaterali degli additivi profumati, sbiancanti, anticalcare, etc. presenti nel detersivo, non ci si preoccupa?

Inviato dal mio SM-G973F utilizzando Tapatalk
Hai eticamente ragione da vendere.
Chiedo scusa per aver condiviso una mia consuetudine bislacca.
Ma ingenuamente ho sottovalutato questa faccenda da te prontamente colta. Il mio intento era portare l'attenzione sul fatto che a differenza del resto del mondo le foma si sciolgono.
Da qui la strada è stata breve nel valutare altri prodotti per ottenerne le medesime peculiarità.
Un cucchiaio di detersivo nella lavatrice lo metto da quando ero ragazzo confortato dai risultati dei test di lavaggio che feci a suo tempo.... risultava più veloce e più efficace dell'hc. Non ne ho mai parlato, non l'ho mai suggerito. M'è sempre stato antipatico l'HC per via della pessima durata.
Per l'aceto è tutt'altra faccenda. Non è efficace..... Per avere li stesso risultato del acido acetico lo devi diluire pochissimo aumentando la concentrazione de sostanze organiche che poi vengono trasportate nel fix (questo mi sembra ovvio, elementare, ma c'è ancora qualcuno (vedo) a cui non va giù.

Ora direi che con la foma ho chiuso e questa volta senza appello..... non per via del detersivo ma per la sua "diversità". Dopo pacchi con fogli di diversa sensibilità, dopo pacchi rigati o puntinati, dopo pacchi con fogli mal tagliati. Con pure il sospetto (nulla di male) che contenga attivatori. Manco il prezzo merita il rischio..... alla fine dei conti non costa meno delle altre.

Qualcuno (prima di comprarne un tot per spremerla) mi sa dire se l'emulsione della cooltone è diversa dalla classic o se cambia solo il supporto?

Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 832
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da kiodo »

impressionando ha scritto: Un cucchiaio di detersivo nella lavatrice lo metto da quando ero ragazzo confortato dai risultati dei test di lavaggio che feci a suo tempo.... risultava più veloce e più efficace dell'hc. Non ne ho mai parlato, non l'ho mai suggerito. M'è sempre stato antipatico l'HC per via della pessima durata.
Per l'aceto è tutt'altra faccenda. Non è efficace..... Per avere li stesso risultato del acido acetico lo devi diluire pochissimo aumentando la concentrazione de sostanze organiche che poi vengono trasportate nel fix (questo mi sembra ovvio, elementare, ma c'è ancora qualcuno (vedo) a cui non va giù.
Guarda che per me puoi continuare a lavare le stampe come vuoi: non è quello il (mio) punto. Più che uno che fa esperimenti, mi da fastidio chi dà la scomunica a chi fa esperimenti, o a chi sostiene (come te in questo caso) di utilizzare da anni un metodo non ortodosso senza aver incontrato problemi. La cosa che poi mi ha fatto intervenire è l'assenza di interventi di censura sul tuo operato, quando se una cosa del genere l'avesse scritta un principiante... sarebbe stato messo in ginocchio sui caricatori 35mm, dietro alla lavagna! Mi sembra una faccenda analoga al problema della religiosità: esistono milioni di modi perchè ciascuno di noi, se lo ritiene, viva la propria spiritualità, il proprio rapporto con un'entità divina. Però un giorno un gruppo di furbini si è arrogata il diritto di dire agli altri "no no no: così non si fa! ciò è peccato, il modo giusto ve lo dirò io domenica a messa". Poi, tra preti di mondo, ci si fa l'occhiolino: "noi" lo sappiamo che in privato siamo tutti peccatori, ma non lo diciamo, perchè dopo come potremmo puntare il dito sugli altri?

Nei processi fotografici esistono senz'altro dei concetti granitici, misurabili e riproducibili, ma esistono anche molte variabili malleabili: a ciascuno trovare la sua strada, senza doversi sorbire scomuniche dal sacerdote di turno. Che, beninteso, in privato pecca pure lui, ma non lo dice! :-!
Ora: è chiaro che per lo stop forse è meglio utilizzare l'acido acetico, o il citrico, ma se uno ti dice che problemi non ne ha avuti, da anni, usando l'aceto (o l'acqua! bestemmia!!), perchè non lasciarglielo dire (e fare?). C'è differenza tra le esigenze di un amatore che spaciuga allegramente, e quelle di chi opera in uno studio professionale.

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4830
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da impressionando »

kiodo ha scritto:
impressionando ha scritto: Un cucchiaio di detersivo nella lavatrice lo metto da quando ero ragazzo confortato dai risultati dei test di lavaggio che feci a suo tempo.... risultava più veloce e più efficace dell'hc. Non ne ho mai parlato, non l'ho mai suggerito. M'è sempre stato antipatico l'HC per via della pessima durata.
Per l'aceto è tutt'altra faccenda. Non è efficace..... Per avere li stesso risultato del acido acetico lo devi diluire pochissimo aumentando la concentrazione de sostanze organiche che poi vengono trasportate nel fix (questo mi sembra ovvio, elementare, ma c'è ancora qualcuno (vedo) a cui non va giù.
Guarda che per me puoi continuare a lavare le stampe come vuoi: non è quello il (mio) punto. Più che uno che fa esperimenti, mi da fastidio chi dà la scomunica a chi fa esperimenti, o a chi sostiene (come te in questo caso) di utilizzare da anni un metodo non ortodosso senza aver incontrato problemi. La cosa che poi mi ha fatto intervenire è l'assenza di interventi di censura sul tuo operato, quando se una cosa del genere l'avesse scritta un principiante... sarebbe stato messo in ginocchio sui caricatori 35mm, dietro alla lavagna! Mi sembra una faccenda analoga al problema della religiosità: esistono milioni di modi perchè ciascuno di noi, se lo ritiene, viva la propria spiritualità, il proprio rapporto con un'entità divina. Però un giorno un gruppo di furbini si è arrogata il diritto di dire agli altri "no no no: così non si fa! ciò è peccato, il modo giusto ve lo dirò io domenica a messa". Poi, tra preti di mondo, ci si fa l'occhiolino: "noi" lo sappiamo che in privato siamo tutti peccatori, ma non lo diciamo, perchè dopo come potremmo puntare il dito sugli altri?

Nei processi fotografici esistono senz'altro dei concetti granitici, misurabili e riproducibili, ma esistono anche molte variabili malleabili: a ciascuno trovare la sua strada, senza doversi sorbire scomuniche dal sacerdote di turno. Che, beninteso, in privato pecca pure lui, ma non lo dice! :-!
Ora: è chiaro che per lo stop forse è meglio utilizzare l'acido acetico, o il citrico, ma se uno ti dice che problemi non ne ha avuti, da anni, usando l'aceto (o l'acqua! bestemmia!!), perchè non lasciarglielo dire (e fare?). C'è differenza tra le esigenze di un amatore che spaciuga allegramente, e quelle di chi opera in uno studio professionale.
Ve kiodo.....
.....continua pure a usare l'aceto che viviamo tutti felici ma potevi risparmiarti il papiro religioso che non è per nulla inerente e fa cadere tutto il tuo discorso nel ridicolo. Manco lo rileggo.....

Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 832
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Carta lavata..... immagine sparita :))

Messaggio da kiodo »

impressionando ha scritto: Ve kiodo.....
.....continua pure a usare l'aceto che viviamo tutti felici ma potevi risparmiarti il papiro religioso che non è per nulla inerente e fa cadere tutto il tuo discorso nel ridicolo. Manco lo rileggo.....
Non mi hai capito, ma non è un problema.

Rispondi