carta protettiva dei 120

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
flottero
guru
Messaggi: 388
Iscritto il: 22/03/2016, 8:40
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

carta protettiva dei 120

Messaggioda flottero » 27/09/2017, 15:35

scusate se faccio una domanda idiota, ma la mia poca esperienza di sviluppo si limita al 135,
come viene fatto il caricamento in tank di un 120, va prima staccata la carta protettiva o
e' un'operazione che si fa mentre si carica la pellicola in spirale ?
Mi vengono i brividi a pensare di fare questa operazione al buio.



Advertisement
Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1546
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda NikMik » 27/09/2017, 17:10

Io separo la carta dalla pellicola prima del caricamento nella spirale, ma si può fare anche via via.
Sempre per comodità, mi trovo meglio usando le camere oscure portatili.
Il caricamento della pellicola 120 non è più difficile di quello delle pellicole 35mm, e anzi: è più breve!
Vai tranquillo! I brividi risèrvali per migliori occasioni! ;-)



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7449
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda chromemax » 27/09/2017, 17:32

Si, in definitiva è più facile del 135 perché la pellicola è molto più breve e non arrivi nei meandri della spirale dove spingere la pellicola è sempre più dificile. Su youtube si trovano dei filmati con cui puoi vedere la procedura.



Avatar utente
flottero
guru
Messaggi: 388
Iscritto il: 22/03/2016, 8:40
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda flottero » 28/09/2017, 11:37

ho visto i filmati, è vero, credevo che togliere la carta fosse più macchinoso,
mi sta venendo voglia di ricominciare, solo lo sviluppo della pellicola, non ho il posto
per farmi una camera oscura, e l'ingranditore non ce l'ho più, la tank ce l'ho ancora.



Avatar utente
Francesco83
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 02/04/2017, 17:18
Reputation:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda Francesco83 » 29/09/2017, 8:40

Io trovo molta più difficoltá con il 120 ma uso spirali jobo... Senza le sferette



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 1603
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda ammazzafotoni » 29/09/2017, 12:03

Per caricare il 120, in spirali classiche con pallina, l'unica maniera che mi funziona è stare in piedi con la pellicola srotolata e tesa dalla carta protettiva stretta tra le gambe...



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4418
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda -Sandro- » 29/09/2017, 12:50

Francesco83 ha scritto:Io trovo molta più difficoltá con il 120 ma uso spirali jobo... Senza le sferette




Ubi maior minor cessat.

http://canonfdworld.blogspot.it/

Avatar utente
Francesco83
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 02/04/2017, 17:18
Reputation:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda Francesco83 » 30/09/2017, 10:20

-Sandro- ha scritto:
Francesco83 ha scritto:Io trovo molta più difficoltá con il 120 ma uso spirali jobo... Senza le sferette





Ottimo grazie! Proverò a caricare tenendo la pellicola più in basso come fa lui



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2012
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda Elmar Lang » 09/10/2017, 18:58

Anche operando con le braccia infilate nel changing bag, non è difficile srotolare una 120, separandola dalla carta protettiva ed infine semplicemente strappare quel pezzo di nastro adesivo tipo-carrozziere che tiene unito il tutto.

Un piccolo accorgimento è quello di tenere nel changing bag una piccola forbice (tipo quelle per bambini, con le punte smussate) e all'estremità del film da inserire nella spirale, tagliare via due piccoli angoletti.
Anche con le (chissà perché) famigerate spirali Paterson con le relative sferette, la pellicola si caricherà senza intoppi.

Il tutto, in attesa della Lab-Box! (in mancanza della quale, spero non fiorirà un perfido mercato nero di antiche Rondinax e relative copie d'Oltrecortina).

Buon lavoro,

Enzo


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
elettrico
fotografo
Messaggi: 75
Iscritto il: 28/11/2013, 13:44
Reputation:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda elettrico » 01/11/2017, 11:21

Non ho trovato grosse difficoltà a caricare una pellicola 120 nella spirale.
Il momento critico è solo l'avvio ma niente di insormontabile.
L'unica cosa che ho riscontrato (e nel formato 135 la faccenda si accentua per via della lunghezza del film), è che alcuni tipi di supporto si caricano meglio di altri.

Piuttosto, quello che piace poco a me sono le tank della Peterson. Trovo molto scomodo il tappo. Sarà che ero abituato al coperchio rosso delle AP, ma proprio non mi va giù.
Sulle spirali devo dire che non ho trovato grosse differenze.

La lab box.... mah.





  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti