Carte Foma, ne parliamo?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda franny71 » 14/10/2012, 21:18

ciao a tutti, anche se meno presente di prima, non mollo la CO...
vorrei acquistare questa carta in oggetto, supporto baritato lucido, ma non sono riuscito a trovare info dettagliate o impressioni d'uso di qualcuno dei nostri...
voi che ne pensate?
svilupperei in Dektol o Multigrade, consigli?
la prenderei per via del prezzo, e anche perchè sono ancora in fase di apprendimento, e di buttar carta costosa mi si rigirano i cabasisi....


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Advertisement
Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1149
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda guarrellam » 14/10/2012, 21:41

Cia Frà,che dire?Io mi trovo benissimo,la uso con l'eukobrom,neri belli tosti senza troppa fatica e
costa poco,se dovessi trovare un pelo nell'uovo,quando è asciutta si accartocia un pò...... ;)


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9252
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda chromemax » 14/10/2012, 21:52

Quale Foma? Ne fa un bel po' :)
Io ho usato la Fomabrom Variant, buona carta con un ottimo rapporto costo/qualità, poi la Fomaulx, carta eccellente ma non adatta ai lavori di tutti i giorni e la Fomatone, molto molto bella ma anch'essa un po' particolare.
Dektol o Multigrade sono entrambi sviluppi eccellenti, il secondo un po' più caldo e più comodo perché in forma concentrata, il primo è il classico dei classici e non ha bisogno di presentazioni: Btw le differenze tra gli sviluppi per carte sono minime.



Avatar utente
Luca Ghedini
guru
Messaggi: 649
Iscritto il: 02/02/2012, 15:26
Reputation:

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda Luca Ghedini » 14/10/2012, 22:57

Io uso regolarmente - dopo che non si trova più la Efke - la Fomabrom Variant, sviluppata in Eukoborm o Neutol WA; concordo, nel mio piccolo, con le opinioni già espresse.


Luca Ghedini - Bologna (San Lazzaro di Savena)

Advertisement
Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda franny71 » 15/10/2012, 9:22

chromemax ha scritto:Quale Foma? Ne fa un bel po' :)
Io ho usato la Fomabrom Variant, buona carta con un ottimo rapporto costo/qualità, poi la Fomaulx, carta eccellente ma non adatta ai lavori di tutti i giorni e la Fomatone, molto molto bella ma anch'essa un po' particolare.
Dektol o Multigrade sono entrambi sviluppi eccellenti, il secondo un po' più caldo e più comodo perché in forma concentrata, il primo è il classico dei classici e non ha bisogno di presentazioni: Btw le differenze tra gli sviluppi per carte sono minime.

hai ragione Diego, la carta che mi interesserebbe è la Fomabrom Variant in versione lucida...
la Fomalux che avrebbe di particolare?
PS
ho quotato te, ma ringrazio anche gli altri intervenuti in questo 3d. :-bd


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda luca_dega » 15/10/2012, 10:20

io uso (molta) Fomabrom variant lucida. 18x24 per provini prove & C. e 30x40 per "le stampe", sempre in Print Plus.

la trovo decisamente ottima. Negli incontri-corsi con Andrea, abbiamo avuto modo di "confrontarla" con la Rollei retro.... bè, visto che per di più la Rollei la fanno negli stabilimenti Foma.... :D

Io, nella mia incapacità, ho provato a "smentirla" e mi son messo di buona lena con:
2 pacchi prova di Adox MCC 110
1 pacco di Fomabrom
1 pacco di Rollei vintage

ma niente: la Foma a me piace di più.
Il passaggio tra neri-neri e neri...meno neri ( :p ) mi è sembrato più graduale ed uniforme nella Adox, ma non so: forse la Adox ha un supporto troppo sottile...boh. Poi, per venire fuori gli ci voleva mezza giornata di sviluppo.... :ymblushing:

Morale: continuo a comprare badilate di Fomabrom: mi ci trovo bene, a mio avviso non è assolutamente "gnucca", (tanto per riattingere ad un termine usato da Andrea e che scatenò molte richieste e qualche malumore...), infatti cambia parecchio in funzione del tempo di sviluppo, della concentrazione (del Print Plus, per lo meno), del viraggio, ecc... ha un supporto bello e spesso, costa meno delle altre.....



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11597
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda Silverprint » 15/10/2012, 11:39

La trovo molto buona ed interessante anche io.

Unico eventuale problema è un incrocio non prefetto delle emulsioni sui gradi più bassi che può dare impastamenti su dei toni medio scuri. Il problema si aggira benissimo evitando negativi troppo duri; negativi duri che per altro sarebbero SEMPRE da evitare... su come farlo ci scrivo e c'ho scritto post kilometrici! :))


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda franny71 » 15/10/2012, 12:28

Silverprint ha scritto:La trovo molto buona ed interessante anche io.

Unico eventuale problema è un incrocio non prefetto delle emulsioni sui gradi più bassi che può dare impastamenti su dei toni medio scuri. Il problema si aggira benissimo evitando negativi troppo duri; negativi duri che per altro sarebbero SEMPRE da evitare... su come farlo ci scrivo e c'ho scritto post kilometrici! :))

sarebbe? :D
in questi giorni riallestirò la CO, ho ordinato ora la carta, vi darò le mie impressioni, e sicuramente chiederò altre info...
@luca:
come tempi di comparsa mi par di capire che è abbastanza reattiva, ma questo potrebbe dipendere dal rivelatore utilizzato vero?
ho dei ritratti da stampare, sia ambientati che primi/primissimi piani, i passaggi tonali della pelle dovrebbero esser buoni?
chiedo questo dopo aver letto che qualcuno la giudica "gnucca"...
oppure nun c'ho capito na fava? :ymdaydream:


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11597
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda Silverprint » 15/10/2012, 12:43

:D

La giudica NON gnucca, è infatti abbastanza reattiva, la cosa non dipende dal rivelatore, ma dalla carta.
Insomma se cambi il tempo di sviluppo cambia anche il risultato e quindi DEVI usare lo sviluppo fattoriale, è una caratteristica positiva (imho).
I toni medi e chiari vengono bene sempre, quelli più scuri possono, ma non necessariamente li danno, creare problemi sui gradi di contrasto più bassi.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Carte Foma, ne parliamo?

Messaggioda franny71 » 15/10/2012, 12:51

ok, non gnucca quindi... :)
lo sviluppo fattoriale lo sto utilizzando da quando me lo hai spiegato, e mi ci trovo molto bene, riesco anche a capire quando buttare i chimici così...
difficilmente stampo sotto al grado 2, anzi, direi che mi sono stabilizzato tra il 2 e il 3, quindi non dovrei aver problemi...
vi farò sapere, grazie.
peccato non poter stampare, mi è arrivata una lente non perfetta, ed ho parecchio 6x6 da stampare...


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 4 ospiti