CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
imagewind
fotografo
Messaggi: 64
Iscritto il: 12/10/2012, 11:57
Reputation:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda imagewind » 24/11/2015, 21:23

grazie mille, inizierò come mi hai suggerito.



Advertisement
Avatar utente
imagewind
fotografo
Messaggi: 64
Iscritto il: 12/10/2012, 11:57
Reputation:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda imagewind » 30/12/2015, 19:01

Ho sviluppato due tri-x esposte a 400 con ars imago fd 1+39 per 6 minuti - come suggerito - agitazione 30" iniziali oi 5" ogni 30". Per quanto si attendibile un giudizio ad occhio, mi sembra occorrano almeno altri 30". Invito chi ha provato lo sviluppo in parola a postare le proprie impressioni, onde continuare la sperimentazione. Grazie e buon anno a tutti.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11307
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda Silverprint » 30/12/2015, 19:15

Prova a stampare.

Trovo che sia assai poco plausibile che si possa stimare la necessità di un aumento del tempo di meno del 10% osservando i negativi ad occhio.

Il tempo dei bugiardini dell'Ars-Imago FD è calcolato in modo da ottenere una densità adeguata sui toni medi con l'IE suggerito.

Naturalmente e come sempre il contrasto sul negativo è la risultante del contrasto delle scena e di quello dello sviluppo ed è normale che scene di contrasto diverso richiedano tempi di sviluppo diversi, così come è normale che le catene di stampa abbiano un diverso contrasto e che chi stampa abbia gusti diversi. Insomma, i tempi di sviluppo vanno sempre personalizzati, ma questo non significa affatto che i temi suggeriti siano scorretti.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
antua
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 12/05/2015, 21:02
Reputation:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda antua » 02/01/2016, 16:42

A breve dovrei sviluppare il mio primo rullino..ilford hp5 400 8-x con i chimici ars-imago


Quali tempi mi consigliate per l arresto e il fissaggio?

Grazie



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11307
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda Silverprint » 02/01/2016, 16:54

Un minuto con agitazione continua, comprensivo di riempimento e svuotamento, per l'arresto con normale soluzione di acido acetico o citrico al 2%.

Per il fissaggio dipende un poco dal tipo e dalla diluizione. È consigliabile un fissaggio rapido alla massima concentrazione possibile (da 1+3 a 1+5 a seconda del prodotto), il tempo sarà grossomodo compreso tra i 3 ed i 5 minuti.
Per lavorare in sicurezza sarebbe utile fare il test della goccia (Ilford) sulla coda della pellicola.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
antua
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 12/05/2015, 21:02
Reputation:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda antua » 02/01/2016, 17:40

Grazie Silverprint
Ma cosa cambia tra il fissaggio standard (1+7 / 1+9)e quello rapido (1+5)?

Volendo sintetizzare il procedimento
Per 2 pellicole ilford hp5 400 35mm e tank Paterson da 580ml

Sviluppo
1+39(1 parte di chimico + 39 parti di acqua)
14,5 prodotto 565,5 acqua
Tempo: 5,15
AGITAZIONE: Continua per i primi 30 secondi, due inversioni ogni 30 secondi per il restante tempo di sviluppo.

Arresto
1+30(1 parte di chimico + 30 parti di acqua)
18,7 prodotto 561,3 acqua
Trattamento 60 secondi
AGITAZIONE: Agitare continuamente per tutto il tempo di trattamento.

Fissaggio
1+5(1 parte di chimico + 5 parti di acqua)
96,6 prodotto 483 acqua
TEMPO DI TRATTAMENTO: 3 - 5 minuti
AGITAZIONE: Seguire la modalità utilizzata nel bagno di sviluppo.

Lavaggio
Metodo ilford

Imbibente
1+99. (1 parte di chimico + 99 parti di acqua).
5,8 ml prodotto 574,2 ml acqua
TEMPO DI TRATTAMENTO: 60 secondi
-------------------------------------------------------------------
Grazie ancora...Saluti :)



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11307
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda Silverprint » 02/01/2016, 18:01

Il fissaggio standard è più rischioso, si esaurisce prima (non si risparmia) e prolunga inutilmente il tempo bagnato totale.

Ti conviene arrotondare per eccesso le quantità in modo da misurare più comodamente e con migliore precisione.

Es: sviluppo 600 ml. Ne metti 15 di rivelatore nel cilindro graduato (presi con un cilindro piccolo o con una siringa) e poi riempi fino a 600, etc.

Inutile sbattersi per il decimo per rischiare di fare le cose meno precise. ;)


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
antua
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 12/05/2015, 21:02
Reputation:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda antua » 02/01/2016, 18:04

Grazieee ;)



Avatar utente
imagewind
fotografo
Messaggi: 64
Iscritto il: 12/10/2012, 11:57
Reputation:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda imagewind » 14/01/2016, 15:05

sempre per ars imago fd, l'ho provato con fuji acros 100 e tri x, sono soddisfattissimo dei risultati, ora lo proverò con tmax 400, per proseguire la sperimentazione, è una pellicola che non uso da tempo, mi par di ricordare che con il suo sviluppo tmax ci volevano almeno 5 rovesciamenti decisi ogni 30", sarà così anche con l'fd? intendo dire è la pellicola in se che richiede il detto tipo di agitazione?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11307
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: CHIMICI ARS-IMAGO - PRESENTAZIONE

Messaggioda Silverprint » 14/01/2016, 15:10

No, non dipende dalla pellicola.

L'agitazione è solo un controllo fine, variare l'intervallo di tempo tra le agitazioni non produce differenze enormi. In generale direi che è consigliabile agitare ogni 30" con tempi di sviluppo brevi e che è possibile agitare ogni minuto con tempi di sviluppo più lunghi.

I tempi dell'Ars Imago FD sono calcolati con agitazione i primi 30" e poi due capovolgimenti ogni 30", come riportato nelle istruzioni.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti