Color Developer Agent

Discussioni sui chimici puri e formule di preparazione delle soluzioni di sviluppo/arresto/fissaggio ed altro.

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
t-patte
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 19/06/2012, 21:46
Reputation:

Color Developer Agent

Messaggioda t-patte » 10/11/2017, 22:37

Qualcuno sa che composizione abbiano CD3 e CD4?
Con un pò fatica sono riuscito a trovarli in commercio, addirittura in italia, (per fortuna non dalla polonia... :)) ) quindi quanto prima mi mettero a fare qualche esperimento. Qualcuno si è mai miscelato i chimici per il colore da solo e ha qualche dritta da darmi?
In rete si trovano decine di ricette per quanto riguarda la preparazione delle soluzioni, tutte rigorosamente diverse. Spero che qualcuno possa darmi qualche consiglio cosi non parto a casaccio... %%-



Advertisement
Avatar utente
t-patte
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 19/06/2012, 21:46
Reputation:

Re: Color Developer Agent

Messaggioda t-patte » 10/11/2017, 22:50

Inaspettatamente dopo giorni di ricerca trovo il nome, esattamente 5 minuti, dopo che apro un post!
4-(N-Ethyl-N-2-hydroxyethyl)-2-methylphenylenediamine sulfate (ora capisco perchè lo hanno battezzato con una sigla!)
Che tradotto significa: compralo gia marchiato come CD4, perchè sfuso non lo troverai mai al dettaglio!.
Per il resto ovviamente rimango in ascolto se qualcuno ha qualche esperienza da condividere.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7440
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Color Developer Agent

Messaggioda chromemax » 11/11/2017, 0:13

Non l'ho mai fatto ma non è come peril BN :) Da quello che ho letto per fare le cose fatte bene ci vuole un solido sistema di controllo dei risultati e della buona attrezzatura, imho molto più sicuro (e forse anche economico) prendere i chimici già preparati.



Avatar utente
t-patte
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 19/06/2012, 21:46
Reputation:

Re: Color Developer Agent

Messaggioda t-patte » 12/11/2017, 14:46

Si Chrome, mi rendo conto che le complicazioni ci sono, ma del resto non ci devo lavorare, fotografo e sviluppo per divertimento quindi metto in preventivo anche i casi di fallimento. Per la parte economica ti do ragione, non sempre coi chimici puri si risparmia, dipende moltissimo dai canali (e i quantitativi) a cui ti rifornisci.
Piu che altro mi interessavano per provare sviluppare in casa le pellicole Cine come la Vision e affini. Non mi risulta infatti che ci siano in commercio kit dedicati per lo sviluppo (lo sviluppo in C41 non mi interessa). Quindi le soluzioni sono i laboratori dedicati per il cinema,oppure il fai da te.
Ma se qualcuno ne conosce metta pure un link che mi piace "vincere facile" quando si puo ;)



Avatar utente
t-patte
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 19/06/2012, 21:46
Reputation:

Re: Color Developer Agent

Messaggioda t-patte » 11/12/2017, 15:29

Gira è rigira navigando in rete scopro che la Bellini ha un catalogo in kit per l'ECN-2. Kit da tre litri, quantitativo ragionevole per chi, come me, lo vuole usare per sviluppare della pellicola presa in bobine chilometriche e non ha un singolo rullino di cinestill.
La cosa ridicola e che trovo il kit in inghilterra a 60 sterline e in italia non è disponibile. O meglio, dopo un giro di mail con la Bellini, scopro che il kit sarebbe disponibilissimo anche per l'italia, ma nessun distrubutore italiano lo ha voluto acquistare...
Per fortuna la sia ars-imago che fotomatica hanno detto che eventualmente lo mandano a prendere se non ho fretta. Ma uno dei due neanche sapeva che esistesse.
Ora da una parte tiro un sospiro di solievo perchè non devo prendere i chimici sfusi (e sono tanti!) e ph-metro figo; però la cosa lascia anche spazio a relative considerazioni...
Possibile che in italia la voglia di sviluppare qualcosa diverso da una ilford sia una rarità? :-?
Ma anche un frecciatina ai nostri italianissimi negozi on-line la vorrei dare: signori se magari una paginetta dedicata all' ECN-2 la mettete forse qualcuno velo chiede anche, tranquilli non dovete mica tenerlo in magazino ;) Quando in due tre lo chiedono fate un ordine.
Se la gente non conosce le cose ovviamente non le cercherà mai... Il "Cacao Meravigliao" di Arbore avrebbe dovuto insegnare qualcosa :p



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7440
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Color Developer Agent

Messaggioda chromemax » 11/12/2017, 16:28

t-patte ha scritto:Possibile che in italia la voglia di sviluppare qualcosa diverso da una ilford sia una rarità? :-?
Ma anche un frecciatina ai nostri italianissimi negozi on-line la vorrei dare: signori se magari una paginetta dedicata all' ECN-2 la mettete forse qualcuno velo chiede anche

Non per fare il difensore d'ufficio e merito (GRANDE!) alla Bellini, ma onestamente quale potrebbe essere la richiesta in ambito fotografico dell'ECN2? I pochi che usano la pellicola cine in una macchina fotografica poi sviluppano in C-41 per fare le lomo e in ogni caso il negativo cine è molto morbido e ottimizzato alla "stampa" su pellicola positiva e non su carta RA-4



Avatar utente
t-patte
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 19/06/2012, 21:46
Reputation:

Re: Color Developer Agent

Messaggioda t-patte » 11/12/2017, 21:00

Si be infatti io non muovo nessuna critica alla bellini! Anzi loro sono stati decisamente efficenti disponibili e professionali ^:)^ ^:)^ ^:)^ .
La mia critica era rivolta ai negozi on-line italiani, che seppur disponibili e professionali non competono in quanto a catalogo di chimici con quelli esteri. I risultati che mi hanno spinto verso la voglia di provare le Vision non sono certo le lomografie. Anzi è l'esatto contrario, da quello che ho potuto vedere la Vision ha prestazioni notevoli, una latitudine di posa poderosa e una resa dei colori che mi piace molto. Vedendo poi l'attivita di tanti fotoamatori su forum e gruppi di oltreoceano sicuramente si capisce che non è una branca mainstream della fotografia ma certamente è un settore di nicchia che ha la sua utenza. Questo sicuramente Bellini lo sa perchè un kit di tre litri non è certo fatto per sviluppare un film, non credo ci si riesca a sviluppare neanche tre minuti di girato. Il fatto che sia stato snobbato in italia ma ordinato da negozi all'estero (fonte Bellini) dimostra, secondo me, che il mercato estero sia sicuramente più sfaccettato e poliedrico di quello italiano. Per quanto riguarda la stampa effettivamente questo tipo di pellicole non sono nate per essere stampate su carta RA-4 ma non ho preconcetti che mi impediscano di scansionare e stampare. :)



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7440
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Color Developer Agent

Messaggioda chromemax » 11/12/2017, 22:12

Non vorrei che la mia sembrasse polemica, ma sono su posizioni completamente diverse; non conosco la Vision, se non nella versione "cinestill" e comunque sono certo che le pellicole a colori fotografiche di pari lignaggio (Portra) non siano da meno, anzi.
Non concepisco il sistema ibrido, imho una contraddizione in termini e anche qualora fosse un sistema valido, parlare di resa dei colori in quel contesto ha (sempre imho) ben poco senso.
Ma poi ognuno si diverte come vuole :)



Avatar utente
t-patte
fotografo
Messaggi: 41
Iscritto il: 19/06/2012, 21:46
Reputation:

Re: Color Developer Agent

Messaggioda t-patte » 11/12/2017, 22:28

Gia francamente non sono mai stato un appassionato del sistema ibrido neanche io. Diaciamo che pian piano con il tempo sono diventato meno ortodosso rispetto alle mie posizioni. La voglia di sperimentare e percorrere strade meno battute mi ha fatto scoprire a volte cose che non mi sarei mai aspettato di trovare. In definitiva anche una visione più pragmatica delle mie abitudini mi ha un pò avvicinato per esempio al trattamento ibrido, per vari motivi.
Stampo solo le cose che ritengo migliori e mi rendo conto che la maggior parte delle mie immagini comunque sono destinate a finire in rete. Nonostante questo per alcuni motivi soggettivi e oggettivi continuo a usare la pellicola in molti casi. Le diapo per esempio le faccio solo per il gusto di farle, senza una reale necessita...ma mi piacciono troppo non so come farei senza :))





  • Advertisement

Torna a “Chimici Puri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti