Con il filtro ND

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
mezzostop
guru
Messaggi: 339
Iscritto il: 11/02/2019, 18:47
Reputation:
Località: il cuore della Romagna

Re: Con il filtro ND

Messaggioda mezzostop » 27/10/2019, 10:14

gergio ha scritto:Purtroppo si...
Mi dispiace che non mi viene in mente altro...


non ti preoccupare,
su queste pagine scrivono veri e propri guru della stampa ;)
hanno già suggerito mille possibilità per abbassare la luce,
il gioco consiste nel trovare quella più adatta all'hardware e al momento :-?

io per adesso ho acquistato i filtri suggeriti da Kiodo ;)
perchè risultano essere spessi solo 1,8mm ...

poi un foglio ND da proiettore come suggerito da chromemax costa pochissimi euro
e secondo me vale la pena fare prove anche con quello ...



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4565
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Con il filtro ND

Messaggioda graic » 27/10/2019, 10:44

mezzostop ha scritto:
è una lampada alogena,
con riflettore parabolico specchiato e non dicroico,
originariamente da 100 Watt,
ora da 75 Watt con uguali caratteristiche di spettro luminoso,

di solito abbassando la tensione per depotenziare una lampada di questo tipo
la sua temperatura di colore vira bruscamente verso i toni caldi,

per "intervenire elettricamente" intendevi questo ?

Allora la questione dell'abbassamento della temperatura di colore è ovviamente vera, però essendo un ingranditore con testa a colori è sempre possibile compensare questa variazione con una variazione della filtratura, ovviamente da sperimentare ed applicare una volta per tutte, per esempio con il 35mm uso una certa tensione e di conseguenza una certa compensazione, con il MF ne uso un'altra etc in modo da avere prestazioni ripetibile. Comunque la variazione di TC non è elevatissima, basta riflettere che la Durst fornisce trasformatori per teste colore che erogano 11V invece di 12.
Un altro modo per variare la luminosità (media) della lampada è quella di utilizzare un PWM a bassa frequenza, in pratica la tensione applicata è quella 'giusta' ma ai periodi di 'luce' si alternano periodi di 'buio' piuttosto brevi (ma non troppo) in modo da allungare il tempo di esposizione 'apparente' anche in questo caso si ha una certa variazione di TC per effetto dell'inerzia termica della lampada ma molto più limitata.
P.S. In questi discorsi occorre ricordare che l'energia elettrica che ci viene fornita dal gestore può variare da 207 e 253V e, ameno di un trasformatore stabilizzato la tensione della lampada varia di conseguenza.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
mezzostop
guru
Messaggi: 339
Iscritto il: 11/02/2019, 18:47
Reputation:
Località: il cuore della Romagna

Re: Con il filtro ND

Messaggioda mezzostop » 27/10/2019, 13:33

graic ha scritto:Allora la questione dell'abbassamento della temperatura di colore è ovviamente vera, però essendo un ingranditore con testa a colori è sempre possibile compensare questa variazione con una variazione della filtratura, ovviamente da sperimentare ed applicare una volta per tutte, per esempio con il 35mm uso una certa tensione e di conseguenza una certa compensazione, con il MF ne uso un'altra etc in modo da avere prestazioni ripetibile. Comunque la variazione di TC non è elevatissima, basta riflettere che la Durst fornisce trasformatori per teste colore che erogano 11V invece di 12.
Un altro modo per variare la luminosità (media) della lampada è quella di utilizzare un PWM a bassa frequenza, in pratica la tensione applicata è quella 'giusta' ma ai periodi di 'luce' si alternano periodi di 'buio' piuttosto brevi (ma non troppo) in modo da allungare il tempo di esposizione 'apparente' anche in questo caso si ha una certa variazione di TC per effetto dell'inerzia termica della lampada ma molto più limitata.
P.S. In questi discorsi occorre ricordare che l'energia elettrica che ci viene fornita dal gestore può variare da 207 e 253V e, ameno di un trasformatore stabilizzato la tensione della lampada varia di conseguenza.


tutto vero !
ho riflettuto anch'io su queste possibilità,
la materia non mi è nuova e volendo ... potrei anche realizzare qualcosa per lo scopo,
ma ...
ho cominciato l'avventura in CO da pochissimo e
prima di aggiungere altre variabili ad una materia che gia conosco poco,
provo tutte le strade per inserire quel filtro ;)





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite