Con quale formato...

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Luis
guru
Messaggi: 359
Iscritto il: 22/09/2018, 10:13
Reputation:
Località: Tra Latina e Frosinone

Re: Con quale formato...

Messaggio da Luis »

Grazie Gianni, così vi voglio belli caxxuti. Comunque come dicevo per me è un mattone la fdt figuriamoci una MF. Se devo spendere soldi a kazu' lo faccio per le compattine carine e adatte ai principianti come me. Buona giornata



Avatar utente
Luca Ghedini
guru
Messaggi: 681
Iscritto il: 02/02/2012, 15:26
Reputation:

Re: Con quale formato...

Messaggio da Luca Ghedini »

Vado a periodi: ultimamente, grazie anche all'acquisto di due decentratili, ho ripreso ad usare abbastanza il 35 mm; quando vinco la pigrizia uso il 4x5 e sto usando poco e niente il 6x6.
Luca Ghedini - Bologna (San Lazzaro di Savena)

Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 204
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Con quale formato...

Messaggio da Federico Pari »

Io vado di 135, perche' ho solo quello :D

Per ora non mi attira il 120; temo che, viste le dimensioni/peso del tutto, la borsa rimarrebbe troppo spesso a casa.

Avatar utente
Zenit photosniper
esperto
Messaggi: 279
Iscritto il: 14/03/2015, 0:26
Reputation:

Re: Con quale formato...

Messaggio da Zenit photosniper »

I costi contenuti dell'analogico consentono negli anni di costruirsi un corredo non solo di obiettivi ma anche di fotocamere. La scelta del formato (e della fotocamera) è strettamente collegato alla situazione che si andrà a fotografare. Generalmente prediligo il formato quadrato (6x6) e la composizione che permette ma proprio ieri per fotografare una mostra nella cripta di una chiesa ho preso la nikon F100 senza pensarci due volte per via della comodità dello scatto con il telecomando e la possibilità di sostituire le ottiche.
Tendo a legarmi molto alle mie fotocamere (ad esempio adoro la mia zenit 122 pur possedendo roba ben migliore) ma ricordiamoci sempre che lo scopo finale è l'ottenimento della foto e la macchina è solo un mezzo.

Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1041
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: Con quale formato...

Messaggio da fabriziog »

Strano il mondo della fotografia. Forse anche altre passioni sono simili, ma conosco questo "mondo" per cui di questo parlo.

Riprendendo l'esempio di Luis sulla musica, presumo che qualcuno si compra uno strumento perché ha sentito/ascoltato della musica e, piacendogli si è detto wow bella, voglio provare pure io. Poi magari si va alla deriva, ma l'inizio di tutto è provare a fare quello che si è sentito.

In fotografia sembra quasi che si inizi per caso, non perché si sono viste delle foto che hanno smosso qualche cosa e si Voleva provare a fare lo stesso. Con vedere intendo una mostra, un libro, una rivista, un qualcosa che abbia dato il via. Ed essendo qui un mondo di analogici, non considero come inizio il vedere qualche foto in Facebook o Instagram perché non credo sia una foto vista al cellulare o Tablet che faccia venire la voglia di fotografia Analogica.

Strano questo mondo...

Madmaxone
guru
Messaggi: 967
Iscritto il: 08/01/2017, 18:09
Reputation:
Località: Padova

Re: Con quale formato...

Messaggio da Madmaxone »

fabriziog ha scritto:Strano il mondo della fotografia. Forse anche altre passioni sono simili, ma conosco questo "mondo" per cui di questo parlo.

Riprendendo l'esempio di Luis sulla musica, presumo che qualcuno si compra uno strumento perché ha sentito/ascoltato della musica e, piacendogli si è detto wow bella, voglio provare pure io. Poi magari si va alla deriva, ma l'inizio di tutto è provare a fare quello che si è sentito.

In fotografia sembra quasi che si inizi per caso, non perché si sono viste delle foto che hanno smosso qualche cosa e si Voleva provare a fare lo stesso. Con vedere intendo una mostra, un libro, una rivista, un qualcosa che abbia dato il via. Ed essendo qui un mondo di analogici, non considero come inizio il vedere qualche foto in Facebook o Instagram perché non credo sia una foto vista al cellulare o Tablet che faccia venire la voglia di fotografia Analogica.

Strano questo mondo...
Stimolante il tuo intervento.
Beh, per quanto mi riguarda, 46 anni, analogico da sempre, la passione e’ scoppiata due anni fa comprando per gioco/sfizio una Rollei 35T.
Analogico da sempre perché tutti i miei ricordi sono raccolti in vari album e prodotti prima dalla Mamiya di mio padre e poi dalle mie Olympus AF compatta degli anni 90 e poi Minolta Dynax dei primi 2000.
Non ho mai posseduto macchine digitali ( tranne i vari Cell).
Quello che mi ha dato la Rollei e’ stata l’imposizione di dover leggere e ragionare sui dati dell’esposimetro e i risultati prodotti che sono stati una rivelazione fin dal primo rullo.
Con le altre due, si, le foto venivano e sempre bene o male ben esposte.
E si, avrei potuto utilizzare la Dynax in manuale ma, capitemi, non lo si fa mai.
Non so come dire, utilizzare una vecchietta meccanica e’ come parcheggiare la macchina sul ciglio della strada e farsi una passeggiata in mezzo ai boschi per assaporarne i profumi che sulla strada non si sentono.
Tornando al Topic, 35mm per praticità.
Saluti.
Max

Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1041
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: Con quale formato...

Messaggio da fabriziog »

Lungi da me dal criticare, non ne ho assolutamente l'intenzione, il mio è solo un'osservazione e mi chiedo se lo stesso vale anche per altre passioni.

Max mi confermi un pochino quello che dicevo prima, la passione per è nata con l'acquisto di una fotocamera (lo strumento) e non per essere rimasto colpito dalla foto (il fine, il risultato).

Ripeto non è una critica a nessuno, ognuno fa quello che gli pare e piace.

Luis
guru
Messaggi: 359
Iscritto il: 22/09/2018, 10:13
Reputation:
Località: Tra Latina e Frosinone

Re: Con quale formato...

Messaggio da Luis »

Bene, sono contento che dai miei post pallosi, possano nascere altre domande stimolanti. Anche io non ho visto nessuna foto che mi ha fatto scattare la molla.
Anzi l'ho sempre snobbata la fotografia, mi appassionarono quelle di salgado vedendo il docu di wim wenders, ma pensai: per fare 'ste foto al di là della mega bravura, chissà
che mega attrezzatura. Ho iniziato perchè sono sempre stato attratto dai tempi che furono(vinili, rasoi a mano libera, strumenti vintage) per moda? per fare quello controcorrente? boh, non lo so. se una cosa mi va di farla non mi pongo tante domande. questa estate sono andato a suonare e due amici portavano dietro le loro macchinette analogiche e sono rimasto colpito dalla rolliflex. Credevo all'inizio che fosse una telecamera antica. Insomma chiedendo a loro perchè e per come, quando sono tornato a casa mi sono iscritto qui.

Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 204
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Con quale formato...

Messaggio da Federico Pari »

fabriziog ha scritto: In fotografia sembra quasi che si inizi per caso, non perché si sono viste delle foto che hanno smosso qualche cosa e si Voleva provare a fare lo stesso.
Io ho iniziato tutto cosi' invece, soprattutto la scelta di "andare di analogico". Anni fa vidi le foto di Pier Paolo Zani, un fotografo della mia zona (Romagna) e vorrei proprio fare le stesse cose; naturalmente per ora ne sono ben lontano :D

Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1041
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: Con quale formato...

Messaggio da fabriziog »

Il mio "inizio" non è stato tanto diverso.
Con un amico che studiava scienze naturali avevamo fatto un trekking qui sulle vette feltrine (parco delle dolomiti bellunesi). Lui continuava a scattare a manetta, un pò per piacere un pò per "deformazione professionale", con una canon T70 (mi ricordo ancora). Io ne avevo le balle piene di doverlo aspettare mentre faceva foto alle cascatelle, fiorellini, prati e rocce...
Dopo qualche giorno mi dice "quando hai voglia passa da me che vediamo le diapositive del giro che abbiamo fatto" (fatte con velvia 50, pure questo mi ricordo). Io nemmeno sapevo cosa fossero le diapositive, poi quando arrivai da lui, vidi il proiettore (e che cacchio è sto coso???), una paio di birre, posacenere a disposizione (all'epoca cicche a manetta :) ) e due poltroncine. Parte la luce del proiettore e dopo 3 diapositive mi sono detto... ANCHE IO LO VOGLIO!!!, dopo poche settimane mi sono iscritto ad un corso base e poi da li il percorso è stato lungo, con una "accellerata" in questi ultmini anni.
Mi ricordo ancora l'emozione e lo stupore dopo la proiezione. La voglia di rimettere subito gli scarponcini e partire a vedere quei fiorellini, cascatelle, rocce e prati. I progetti dei prossimi trekking...
Mamma mia viva la gioventù e la vita senza rogne (se non come fare a tirar sera e passare il tempo finito di lavorare :) )

Rispondi