Consiglio per la prima Analgogica

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda vngncl61 II° » 14/01/2018, 17:14

Lavorare a temperature bassissime, o altissime, non ha nulla a che spartire con la tropicalizzazione, conosco tutte le fotocamere da te citate, da dentro, nessuna può definirsi tropicalizzata e nemmeno impermeabilizzata, basta guardare i bocchettoni delle ottiche, o i tappi dei vani batterie, non ci sono guarnizioni di tenuta.
Riguardo le cellule al silicio, non ho detto che sei te a contar balle, solo che il blue silicium non esiste, ma se mi dimostri il contrario non mi offendo, solo ti chiedo dati inoppugnabili, non scritte su dépliant pubblicitari. :D


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Advertisement
Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 72
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda bengi3 » 14/01/2018, 19:51

La Pentax LX l'ho smontata per vedere se riuscivo a sistemare lo specchio incollato (quel difetto per cui lo specchio si alza dopo un po' che sinè premuto il pulsante di scatto. Ha solo un pó di silicone grigio/nero in corrispondenza degli accoppiamenti, ma si tratta di una realizzazione economica. Ora sta da un fotoriparatore a fare quello che gli anglofoni chiamano CLA, mi pare significhi cleaning lubricating adjusting, è così?



Avatar utente
pfcanon
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 12/01/2018, 21:54
Reputation:
Località: Foligno PG IT
Contatta:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda pfcanon » 14/01/2018, 21:28

Nicola, stiamo discutendo della ns. passione e un confronto tra noi penso possa essere sempre un bellissimo angolo di cultura. Non ho mai pensato che Ti saresTi offeso e non mi sono mai sentito offeso neanche io, ci mancherebbe :D !!! Sull'F1, se, oltre alle temperature, si parla di totale impermeabilizzazione da acqua e polvere, come Ti ho scritto nel mio post precedente, al quale mi riporto, non si può non parlare di tropicalizzazione, perché, alla fine, è quello. Che la F3P veniva pubblicizzata come una macchina con una migliore tropicalizzazione della F3 normale, è vero. La Pentax LX, all'epoca, veniva data per tropicalizzata, sulle reclami delle riviste specializzate, dai rivenditori e sui dépliant. Se qualcuno apre le macchine, ne analizza le varie componenti di impermeabilizzazione e ne deduce che non siano all'altezza delle sue aspettative o di quanto dichiarato, questo è un altro conto, che può anche essere preso in considerazione, ma non può costituire una negazione di quanto dichiarato dalla casa, a meno di non chiedere dei danni in sede civile. Se su un dépliant vi è scritto, alla voce specifiche tecniche, tropicalizzata, la macchina lo deve essere, se non lo è, si fa una class action, come hanno fatto negli USA con Apple, a me non risulta esserne stata fatta una contro Pentax, dai possessori di LX :) ! Immaginiamo, per un attimo, che io voglia acquistare una Canon EOS 1DX tropicalizzata, oggi non fanno più dépliant, ma ci sono i siti internet, che li hanno sostituiti e che illustrano le specifiche tecniche di ogni fotocamera, non ne dovrei tener conto e pretendere, in fase di acquisto, di aprire tutta la fotocamera e verificarne le componenti, salvo poi decidere se, secondo me, secondo la mia esperienza o secondo i test effettuati da laboratori di mezzo mondo, lo è o meno, non mi sembra una cosa fattibile. Ergo, se vogliamo trovare un punto d'unione tra noi, direi che si possa parlare di livelli di tropicalizzazione, certamente qualche macchina sarà più o meno tropicalizzata di qualche altra, ma lo sono entrambe, se ciò significa che sono impermeabilizzate. Come con gli orologi subacquei, ce ne sono alcuni che resistono fino a 300 m, altri arrivano anche oltre 1000 e non sono da palombaro, il Rolex Submariner arriva a 300 m, il Rolex Sea Dweller, che è praticamente uguale esteticamente, resiste fino a 1220m, tutto qui! Per il discorso guarnizioni, non ricordo di aver mai visto tappi a vite per vani batterie con guarnizioni perimetrali in gomma, né tantomeno bocchettoni porta ottiche sulle fotocamere con guarnizioni anch'essi. La tropicalizzazione sull'ottica si attua, sempre a quanto ne so io, interponendo un anello di materiale impermeabilizzante sull'ottica, prima della baionetta, non sul corpo macchina, come ce l'ho io sul mio Canon EF 24-70 2,8L. Ciao!


Una foto è un fotogramma del film della tua vita.

Avatar utente
pfcanon
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 12/01/2018, 21:54
Reputation:
Località: Foligno PG IT
Contatta:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda pfcanon » 14/01/2018, 21:41

Per bengi3, potrebbe esserTi utile questo articolo, http://pentaxusers.blogspot.it/2005/07/ ... lx-lx.html, si parla della tropicalizzazione della LX, operata con silicone, vi è anche una lista di accorgimenti da seguire. Quel CLA di cui parli potrebbe significare un ravvivamento delle parti in silicone onde renderle meno appiccicose e, quindi, nuovamente operative. Non so se sia un palliativo, dato che nell'articolo si parla di riposizionamento del silicone, non so se intendere questo riposizionamento come un rimpiazzo o un riallineamento col CLA da Te citato. Ciò che mi viene in mente è un paragone al ravvivamento delle parti estetiche, in gomma, delle fotocamere, col glicerolo. Quello l'ho sempre fatto in casa, ghiere di messa a fuoco ed altro che, se in gomma, tendono ad imbiancarsi e a divenire appiccicose, intendiamoci, anche in quel caso, il glicerolo non è che sia un miracolo eh, le ravviva solo, non le rende nuove. Certo, però, che il tempo ne fa di danni, ricordo la mia Contax AX, aveva lo specchio incollato al suo telaio con un biadesivo, che, col tempo, cedeva la presa, faceva scendere lo specchio e ti bloccava lo scatto. Lì si andava di phon per riposizionarlo, ma poi scendeva di nuovo e si andava in assistenza. Gioie e dolori, ciao!


Una foto è un fotogramma del film della tua vita.

Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 72
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda bengi3 » 14/01/2018, 22:07

pfcanon ha scritto:Per bengi3, potrebbe esserTi utile questo articolo, http://pentaxusers.blogspot.it/2005/07/ ... lx-lx.html, si parla della tropicalizzazione della LX, operata con silicone, vi è anche una lista di accorgimenti da seguire. , ciao!


Grazie, ma ci saranno da sostituire gommini e tutto il,resto!



Avatar utente
pfcanon
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 12/01/2018, 21:54
Reputation:
Località: Foligno PG IT
Contatta:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda pfcanon » 14/01/2018, 22:27

Immagino, del resto, nell'articolo si mette in discussione la tropicalizzazione dell'LX. Bisogna anche pensare, però, che stiamo parlando di tanti anni fa ed entrano in gioco due fattori. Il fatto che le case costruttrici consideravano, freddamente, operative queste macchine per tot anni, poi usciva un modello nuovo e i materiali, che, all'epoca, erano quello che erano. Nessuno aveva considerato il valore affettivo, ovvero, l'amore che noi riponiamo per queste nostre amiche, unito al desiderio di tenercele strette a vita. Penso alla mia telecamera Sony CCD-V5000, alla quale saltarono 96 dei 384 condensatori, elettrolitici e in perdita, un disastro. O al mio Betamax SL9, che costava, nel 1983, 4800000 lire, l'ho tenuto in vita spendendoci una fortuna in pezzi e, oggi che la Sony non distribuisce più ricambi, acquistandone uguali su internet per cannibalizzare i componenti che via via si sfasciano, e non mollo perché lo adoro. Di una cosa sola, penso, Ti debba preoccupare, a chi affidarla. Oggi, per questi gioiellini, non conta più tanto il pezzo, ma chi ci mette le mani, Ti dico ciò in quanto non so come sono finite le cose coi centri assistenza dopo tanti anni, è tanto che, per fortuna, non porto fotocamere a riparare, ciao!


Una foto è un fotogramma del film della tua vita.

Avatar utente
Pitinut
appassionato
Messaggi: 24
Iscritto il: 02/01/2018, 11:34
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda Pitinut » 15/01/2018, 0:51

Alla fine ho trovato per 110 euro 2 Pentax MX..una nera e una grigio nera..e non ho resistito :) Così posso metterci 2 rullini differenti :) Per adesso ho trovato e preso anche il 28, nei prossimi giorni dovrei combinare il 50, mentre per il tele aspetterò un attimino. Cosa ne dite della mia scelta?



Madmaxone
guru
Messaggi: 510
Iscritto il: 08/01/2017, 18:09
Reputation:
Località: Padova

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda Madmaxone » 15/01/2018, 6:50

Ribadisco:
“Sei caduto in piedi”!
Complimenti e buone foto.
Max



Avatar utente
Ivan
guru
Messaggi: 329
Iscritto il: 08/09/2016, 23:48
Reputation:
Località: Merano (BZ)

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda Ivan » 15/01/2018, 6:54

Pitinut ha scritto:Alla fine ho trovato per 110 euro 2 Pentax MX..una nera e una grigio nera..e non ho resistito :) Così posso metterci 2 rullini differenti :) Per adesso ho trovato e preso anche il 28, nei prossimi giorni dovrei combinare il 50, mentre per il tele aspetterò un attimino. Cosa ne dite della mia scelta?


Personalmente dico che hai fatto benissimo, ho avuto una Pentax MX (ma anche LX ed ME Super) ed in parte la rimpiango, piccola maneggevole e ben fatta! Interamente meccanica (esposimetro a parte) è sempre facilmente riparabile, con le informazioni utili nel mirino (tempi e diaframmi) è un esposimetro con 5 Led che fa vedere anche il mezzo stop!
L’innesto K ti farà accedere ad un vasto parco obiettivi Pentax e non solo.

Immagino avrai controllato le guarnizioni posteriori di chiusura, dello specchio, ecc così come avrai controllato i tempi lenti ed il corretto funzionamento dell’esposimetro se così è buona luce e goditi le tue MX a lungo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
pfcanon
fotografo
Messaggi: 30
Iscritto il: 12/01/2018, 21:54
Reputation:
Località: Foligno PG IT
Contatta:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda pfcanon » 15/01/2018, 13:37

Classe 1976, solida, completamente manuale, era una macchina ad indirizzo professionale. Ottima la scelta per il doppio corpo macchina, con la quale potrai fotografare, con più focali, senza cambiare spesso ottica. Bella l'accoppiata cromata e satinata nera, buone foto!


Una foto è un fotogramma del film della tua vita.



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti