Consiglio per la prima Analgogica

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
Scordisk
esperto
Messaggi: 252
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda Scordisk » 21/01/2018, 22:24

Per la prima analogica, consiglio Smena 35! Trovarla nei motori di ricerca, è facile! Per i principianti con apparecchi analogici, e perché no? Una macchinetta molto simpa.
Ai conoscitori ed esperti, aggiungo 1-2 dettagli con cui si distingue dalla Smena 8:
- mirino che copre l'intero campo visivo, non al 50-60pct.
- negativo nel formato "25x37", voglio dire, riempie onestamente tutto lo spazio possibile, fra le perforazioni.
- ben costruita, la levetta rossa dell'otturatore sporge nel fondo del mirino, in tal modo il fotografo si accorge di doverlo caricare
- sì che è un obiettivo triplet semplice 4/40mm, ma sul f5,6 è nitido dal bordo al bordo, tutto. allego un link con la foto: https://1drv.ms/i/s!AlR3sbc5KQMGlF3NNyBkUUZJ6B7w
- e chi vuole gli oggetti shic, aggiungo che era una dalle campagne Lomography, costruita da LOMO russa

Buon divertimento! ;.)



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3631
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda graic » 22/01/2018, 9:17

Come ultimo commento circa la questine della protezione dell'involucro (tecnicamente si chiama così, voi chiamatela tropicalizzazione o come volete) ai tempi della Pentax LX la normativa IP non era ancora attiva ma esisteva la normativa internazionale NEMA, e quindi se la Penttax avesse voluto "garantire" qualcosa avrebbe dovuto listare un grado NEMA siccome non lo ha fatto quello che sta scritto sull'aureo foglietto postato da beng3 sono eclusivamente "chiacchiere" e tali restano.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 90
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda bengi3 » 04/02/2018, 15:53

Posto qui perché anche se OT è qui che si è discusso della Pentax LX ai tropici:
No comment, ma fa quasi male vedere un simile maltrattamento su un oggetto d'epoca, capisco di più, ma non molto, le prove di caduta dei telefonini...




Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3631
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda graic » 05/02/2018, 7:13

Andiamoci piano a chiamare d'epoca un oggetto prodotto fino al 2000, Senno io che sono? Un reperto del cretaceo?


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2430
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda Elmar Lang » 05/02/2018, 7:32

Io considero modernissima la Dubroni, col suo ingegnosissimo sistema di sensibilizzazione rapida della lastra... Mi sentirei di definire "d'epoca" le "mouse-traps" di Talbot...


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 598
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda Lollipop » 04/07/2018, 16:24

Lollipop ha scritto:A me in queste settimane è presa la smania per la Miranda Sensorex EE. La trovo bellissima, ha la possibilità di montare il pentaprima o il pozzetto e la misurazione spot.

Alla fine l’ho trovata, per una cinquantina di euro spese incluse con 50/1.8 e 3,5/3.5.
È arrivata parecchio sudicia ma al termine della pulizia l’unica rilevanza è stata la guarnizione dello specchio sbriciolata (l’ho rimossa definitivamente).
Oggi ho fatto il rullo di prova (per chi fosse in cerca di ispirazione, mi trovavo per lavoro a Palazzolo sull’Oglio e la location merita una gita fotografica), prontamente sviluppato: esposimetro ok, nessuna infiltrazione.
Due cose ho da chiedere:
a) l’unica pecca, al di là dei normali segni d’uso, è il distacco dello smalto nello scasso “EE”. Come posso ripristinarlo?
b) qualche info sul 3,5 cm? Sembra piuttosto datato.

Grazie
Allegati
7A846439-6247-4DFA-9C9F-973881BD85E5.jpeg


Lorenzo.

Avatar utente
emag
esperto
Messaggi: 117
Iscritto il: 15/12/2017, 21:10
Reputation:
Località: Busto Arsizio

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda emag » 04/07/2018, 17:09

per la vernice nello scasso, ci stavo pensando anche io, si potrebbe creare una dima intera e verniciare a colpo sicuro, oppure, posizionare di volta in volta dei piccoli pezzetti di nastro adesivo in modo da ricreare degli angoli precisi. a mano libera non penso vengano bene



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4961
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda -Sandro- » 04/07/2018, 17:30

Sotto al nastro la vernice penetra e spande, facendo una piccola porcatina.



Avatar utente
emag
esperto
Messaggi: 117
Iscritto il: 15/12/2017, 21:10
Reputation:
Località: Busto Arsizio

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda emag » 04/07/2018, 18:23

dipende. sempre meglio fare una prova per vedere :)



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 598
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Consiglio per la prima Analgogica

Messaggioda Lollipop » 04/07/2018, 18:27

pensavo di prendere uno smalto per unghie nero e con una siringa con ago colarlo piano piano nello scasso...


Lorenzo.



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite