Contrasto: differenze tra stampa a contatto e non

Discussioni sulla Stampa a Contatto

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1192
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Contrasto: differenze tra stampa a contatto e non

Messaggioda emigrante » 16/07/2014, 0:14

Buonasera,

vi disturbo per chiedere lumi su una questione che mi disturba un p0' ed a cui fatico a dare una risposta.

Da qualche tempo scatto (poche) lastre e le stampo a contatto in quanto non ho un ingranditoe adatto.

Prima o poi un ingranditore credo me lo procurerò e pertanto vorrò provare a stampare alcune delle lastre che sto scattando.

Le lastre le sviluppo in modo da riuscire a stampare a contatto nel modo che mi sembra migliore, però l'impressione è che nella stampa a contatto il contrasto sia sensibilmente più basso che non nella stampa ad ingranditore. Se così fosse un negativo buono per la stampa a contatto potrebbe rivelarsi instampabile all'ingranditore.

Potendo stampare con l'ingranditore solo il 35mm faccio fatica a fare una prova (con il 35mm a contatto non rieco a valutare). Scattare una lastra ed un 35 mm alla stessa inquadratura potrei farlo, però poi lo sviluppo non riuscirei a farlo allo stesso modo, quindi ciccia.

Ringrazio chi vorrà aiutarmi.

Buona notte

Marco



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 10850
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Contrasto: differenze tra stampa a contatto e non

Messaggioda Silverprint » 16/07/2014, 0:37

La stampa a contatto ha un contrasto più alto di quello che si ottiene con l'ingranditore. Non c'è di mezzo la diffusione della luce, un obbiettivo e neanche l'aria. :) Però, mediamente, non è tanto più contrastata.

Anche la gamma tonale viene un po' diversa quindi non si può ottimizzare finemente il negativo per fare stampe a contatto se poi si intende stampare. Comunque se i contatti vengono bene sicuramente i negativi saranno stampabilissimi.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1192
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: Contrasto: differenze tra stampa a contatto e non

Messaggioda emigrante » 16/07/2014, 18:29

Bene, al momento i negativi mi escono tendenzialmente un po' morbidi ma avevo paura a salire di sviluppo.

Adesso so che posso farli più contrastati che tanto all'ingranditore risulteranno più morbidi.

Grazie Andrea.



Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1192
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: Contrasto: differenze tra stampa a contatto e non

Messaggioda emigrante » 16/07/2014, 20:17

Silverprint ha scritto:Anche la gamma tonale viene un po' diversa


Domanda di riserva: la variata gamma tonale potrebbe alterare la percezione del contrasto e portarmi a valutare poco contrastato cio che non lo è? :-?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 10850
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Contrasto: differenze tra stampa a contatto e non

Messaggioda Silverprint » 16/07/2014, 20:57

Ah.. boh? :)

Il contasto è la differenza tra alte e basse luci. Insomma il quasi nero e quasi bianco della stampa.
A parità di contrasto avere differenza di resa tonale significa che su una stampa certi toni sono più chiari o più scuri, o che su certe porzioni della gamma tonale ci sia un micro-contrasto diverso.
La percezione della gamma tonale e del contrasto é anche un po' influenzata dalle dimensioni stesse dell'immagine.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1192
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: Contrasto: differenze tra stampa a contatto e non

Messaggioda emigrante » 18/07/2014, 0:19

Andrea grazie mille per le spiegazioni.

La cosa delle variazioni tra stampa a contatto e non comunque mi incuriosisce parecchio, credo che se mai avrò un ingranditore per gf qualche confronto lo farò.

Intanto ci fosse qualche testo che tratti l'argomento (anche dal punto teorico, magari) lo leggerei volentieri, qualche suggerimento?

Ciao

Marco





  • Advertisement

Torna a “Stampa a Contatto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite