Critica alle riviste fotografiche

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda etrusco » 15/05/2010, 17:21

Voglio aprire questo topic come "sfogo" mio e personale sulle riviste fotografiche che sono in circolazione (edicole)

Non voglio far nomi, però ne leggo molte e sono anche abbonato (regalo) ad una in particolare; lo sfogo riguarda essenzialmente queste cose:

1 - Parlano solo di fotografia digitale
Sono riviste specializzate di fotografia (o almeno dovrebbe esserlo) ma sembra che ormai la fotografia sia solo digitale, che il fotoritocco sia solo photosKiop, e che le reflex siano solo quelle di ultimissima generazione.
Mai una parola sulle vecchie reflex, mai una parola sui rullini, mai una parola sulla camera oscura, mai una parola sui chimici, mai una parola sulla fotografia all'argento!

2 - Sembrano riviste pubblicitarie
Ok, non vogliono più parlare dell'analogico perchè "superato"....ma possibile che parlino solo dell'ultima reflex uscita, dell'ultimo obiettivo prodotto? Parlare un pò di FO-TO-GRA-FIA è cosi difficile? Poi una pagina è un'articolo e l'altra è pubblicità!

3 - Letta una, lette tutte
Fatta eccezione per qualche rivista che ancora si salvicchia, le altre sono praticamente tutte uguali! Letta una le hai lette tutte

4 - Costano troppo
Azzarola...comprarne tre in un mese equivale ad acquistare una Kiev 60 usata sulla baia.... io sto pian piano smettendo perchè proprio non si può più.

Capisco che il mercato è questo, capisco che oggi fare una rivista ha dei costi e che non è semplice vendere, capisco la concorrenza....però se parlassero più di fotografia e meno dell'ultimo gioiello da 5.000 euro sfornato dalla casa "pinco-pallino" che oltre a fare foto fa anche il caffè, forse avrebbero più lettori!
Poi perchè NESSUNA dico NESSUNA ha una sezione, anche piccolina (che so, due pagine mi basterebbero) sulla fatografia analogica, sulle tecniche di camera oscura, sulla lomografia, etc...perchè? perchè? perchè?

Per capire cosa sia il sistema zonale o compri la trilogia di Ansel Adams o cerchi sul web....se aspetti la rivista stai fresco!!!!

Scusate lo sfogo ma sono molto dispiaciuto, perchè ce ne sono una o due molto interessanti, che realmente pèarlano più di fotografia che non dell'obiettivo strafico...però anche queste mai parlano di analogico!

Sarebbe interessante che intervenisse qualcuno del settore


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Advertisement
Avatar utente
Coglians79
guru
Messaggi: 407
Iscritto il: 10/12/2009, 0:20
Reputation:
Località: Paluzza (UD)

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda Coglians79 » 16/05/2010, 1:08

ùeh, io aggiro l'ostacolo....
letta una elasciato perdere. Purtroppo.

Ce ne vorrebbe una dedicata....

Comunque hai ragione al 100%, sono con te!


[i]Non importa quante volte vai al tappeto. L'importante è rialzarsi e continuare a combattere.[/i]

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda etrusco » 16/05/2010, 12:08

Questo mese almeno una delle suddette riviste ha fatto un'editoriale sull'impossible project....è già qualcosa, ma decisamente poco ^__^


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1128
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda guarrellam » 17/05/2010, 14:15

Concordo con te,poco materiale,tutto digitale e pagine e pagine di pubblicità.La settimana scorsa ho avuto un "piacevole" :evil: scambio di opinioni con l'editore di una di queste riviste.


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Advertisement
Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 909
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda PIERPAOLO » 19/10/2010, 17:57

sono Pierpaolo Ghisetti e collaboro da anni ( 20, ormai) a svariate testate giornalistiche di fotografia, sia cartacee che sul web: leggo, del tutto casualmente, dello sfogo sulle riviste fotografiche, e pertanto vorrei effettuare alcuni chiarimenti, da persona informata sui fatti.
- per prima cosa occorre ricordare che, contrariamente ai quotidiani, che vengono sovvenzionati statalmente (e pertanto sono sempre a carico del contribuente, lo si voglia o no), le riviste, in questo caso di fotografia, possiedono due soli introiti, la pubblicità e la vendita in edicola.
- come è noto a tutti, il mercato si sta sempre più indirizzando (quando non completamente indirizzato) verso la fotografia digitale. E' una cosa che può far piacere o meno, ma è un fatto sotto gli occhi di tutti. Essendo la fotografia digitale basata sul Up to Date (ovvero sul continuo aggiornamento dei modelli (quanto effettivo è del tutto inutile discuterne, ora), è chiaro che una rivista deve seguire il trend del settore, che NON viene imposto dai redattori ma dalle aziende.
- Sino a 20 anni fa si poteva discutere con calma di un obiettivo o di una fotocamera: oggi se non ci si sbriga a presentare un prodotto, lo stesso viene superato ed accantonato nell'arco di 3/6 mesi. Tanto per fare un esempio dal 2000 ad oggi Nikon ha presentato 120 modelli di fotocamere digitali, Canon ancora di più. E' evidente che con questi ritmi di ricambio occorre sempre parlare in continuazione delle novità, mentre gli approfondimenti rappresentano una piccola percentuale dello spazio della rivista.
- Le aziende tendono ad emarginare, anche psicologicamente, la pellicola e i suoi utilizzatori, attraverso una serie di strategie che coinvolgono sia gli utenti che i negozianti (specie quelli piccoli che non si possono permettere uno stock importante): il risultato è che si guardano sempre i numeri del prodotto digitale, ma mai quello dell'analogico, anche se dal 2005, ad esempio, la produzione dei rullini è leggermente aumentata, anche a causa del tracollo dei primi anni duemila. Ma questo trend viene minimizzato.
- Il risultato, come fatto notare, è che purtroppo le riviste tendono a copiarsi, perchè finiscono per DOVER parlare dei medesimi prodotti nel MEDESIMO periodo di tempo: inoltre la spartizione del marcato Nikon_Canon, con l'intrusione appena accennata di Sony e pochi altri, ha tolto il sale della fotografia analogica, che era costituito dall'enorme tipologia e varietà di marchi, sia di macchine che di ottiche. Anche usate, cosa che nel digitale, tranne rarissimi casi, è scamparsa.
- Per quello che mi riguarda pubblico 12 articoli l'anno su Fotografia Reflex (190 articoli pubblicati a tutt'oggi, costituiscono un corpus notevole sul materiale a pellicola), parlando spesso sia di pezzi rari Leica o Zeiss, ma anche di marchi ormai quasi dimenticati, come Minolta, Praktica, Miranda, Praktina,o collezioni trasversali, come nel caso delle macchine in bachelite. Capisco che per molti è poco, ma è lo spazio che mi viene concesso, e in altre riviste non si trova neanche quello.
- per chi volesse consultare altri miei articoli su materiale analogico, si può visitare:

-- www.reflex.it ove vi sono 10 articoli, oppure

- www.nadir.it con 12 miei articoli


----------
spero di aver chiarito alcune curiosità, del tutto legittime per chi vede da fuori il mondo dell'editoria, molto in difficoltà in questo periodo storico-


--------

se avessi mancato in qualche regola con queste segnalazioni, prego gli Amministratori di cancellare i riferimenti, Grazie.

Pierpaolo



Avatar utente
stefano
guru
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/05/2010, 11:41
Reputation:
Località: rovigo
Contatta:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda stefano » 19/10/2010, 20:06

.... beh innanzi tutto, benvenuto!. buono il tuo chiarimento x quel che riguarda le riviste.... personalmente sono anni e anni che non ne prendo una..(considera che io ho in casa numeri di fotografare o di tuttifotografi, nonche progresso fotograf.che risalgono all 1986)... che comunque secondo me..., o se vuoi,secondo il mio modesto punto di vista, erano peggiorate ben prima che il dig. prendesse cosi tanto spazio nel mondo della fotografia!! ... purtroppo si parla, e si parlava sempre meno di immagini ... che poi è il vero è unico scopo del mezzo macchina... dig. o anal. che sia... e sempre piu di sensori, pc, programmi, stampanti a getto... gigabit,,,schede di mem.svariati aggeggi o programmini x rendere divertenti e o irreali le foto, ecc.ecc.... ecco personalm. ho smesso li!...intorno al 2000... e comunque non mi dilungo con queste cose, sappiamo tutti i xke e i xcome...bisogna vendere x mettere il pane in tavola!...personalmente fin che ci sara pellicola va bene, e poi...... cmq ancora benvenuto, e speriamo vista la tua 20ennale esperienza sul campo, tu possa dare un tuo contributo interessante,- non hai detto pero o forse mi è sfuggito, ma tu alla fine ...cosa pref.? dig . o pell. ...? ciao.



Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 909
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda PIERPAOLO » 19/10/2010, 21:46

personalmente ho sempre scattato a pellicola, e per le riviste web digitalizzo negativi e dia, ho iniziato a produrre diaporami (anche in 6x6) per le scuole negli anni settanta e spero di finire scattando sempre diapositive.
Ho effettuato alcuni lavori commerciali in digitale, sfruttando le possibilità di PS
qui un esempio di elaborazione

http://www.saimextoys.it/fotogallerydet ... HE%20BULGE


gli effetti sono stupefacenti, in quanto i soldatini sembrano prendere vita, ma certo nel reportage geografico-naturalistico la dia proiettata in dissolvenza su uno schermo di 2 metri è ancora di grande effetto, e poi personalmete amo gli strumenti analogici
Pierpaolo



Avatar utente
stormy
guru
Messaggi: 617
Iscritto il: 31/01/2010, 11:52
Reputation:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda stormy » 19/10/2010, 22:03

Private photo review o in alternativa "zoom" sono riviste a mio avviso strepitose...
Certo, il genere è un pò diverso, vanno ben oltre le solite "commerciali"


Non c'è strada che porti alla pace che non sia la pace, l'intelligenza e la Verità. (M. K. Gandhi)
Per me nessun colore avrà mai tinte piu forti del bianco e nero (Alex Del Piero)
flickr
Immagine

Avatar utente
albert
fotografo
Messaggi: 99
Iscritto il: 07/08/2010, 14:21
Reputation:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda albert » 19/10/2010, 22:38

stefano ha scritto:.... beh innanzi tutto, benvenuto!. buono il tuo chiarimento x quel che riguarda le riviste.... personalmente sono anni e anni che non ne prendo una..(considera che io ho in casa numeri di fotografare o di tuttifotografi, nonche progresso fotograf.che risalgono all 1986)... che comunque secondo me..., o se vuoi,secondo il mio modesto punto di vista, erano peggiorate ben prima che il dig. prendesse cosi tanto spazio nel mondo della fotografia!! ... purtroppo si parla, e si parlava sempre meno di immagini ... che poi è il vero è unico scopo del mezzo macchina... dig. o anal. che sia... e sempre piu di sensori, pc, programmi, stampanti a getto... gigabit,,,schede di mem.svariati aggeggi o programmini x rendere divertenti e o irreali le foto, ecc.ecc.... ecco personalm. ho smesso li!...intorno al 2000... e comunque non mi dilungo con queste cose, sappiamo tutti i xke e i xcome...bisogna vendere x mettere il pane in tavola!...personalmente fin che ci sara pellicola va bene, e poi...... cmq ancora benvenuto, e speriamo vista la tua 20ennale esperienza sul campo, tu possa dare un tuo contributo interessante,- non hai detto pero o forse mi è sfuggito, ma tu alla fine ...cosa pref.? dig . o pell. ...? ciao.


Se ti va me le presti???
Il ragazzo che mi ha venduto l'ingranditore mi ha dato anche delle fotocopie che aveva fatto ad alcuni numeri di fotografare! e devo dire:
"ce ne fossero di giornali cosi al giorno d'oggi"!!!
Ora non si fa altro che parlare tramite paroloni e paroloni!!!
invece quelle fotocopie son molto ben scritte e talmente chiare che chiunque capirebbe tutto!
Inoltre son piene di consigli su come costruire piccoli aggeggini in casa senza doverli comprare!!!



Avatar utente
stefano
guru
Messaggi: 305
Iscritto il: 09/05/2010, 11:41
Reputation:
Località: rovigo
Contatta:

Re: Critica alle riviste fotografiche

Messaggioda stefano » 20/10/2010, 0:34

... ciao, x le riviste non ce problema... beh non ho tutti i numeri.... ma ho si cosine interessanti! anche come libri sulla c o che adesso è pressoche inposs. trovare.. e aprop. hai ricevuto il mess. privato di ieri,relativo a fotomatica?? xke non so se ho fatto giusto x l"invio!!??...





  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti