D76 e bolle

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
darkrat
guru
Messaggi: 516
Iscritto il: 26/05/2014, 15:23
Reputation:
Località: Lago Maggiore

D76 e bolle

Messaggio da darkrat »

Sono recentemente passato dal HC110 al D76, che uso 1:1 in tank con agitazione ogni 60". Da quando ho fatto il passaggio, nonostante sia soddisfatto della resa, ho un grosso problema con la formazione di bolle durante lo sviluppo (o almeno credo che questo sia il problema). I cieli delle mie negative Trix 4x5 si sono popolati improvvisamente di piccoli UFO. Con il HC110 non mi era mai successo.
Allego l'immagine di un negativo.
Come si risolve? Devo scuotere più energicamente la tank dopo le inversioni? Oppure passare allo sviluppo ad immersione in bacinella?
Grazie, ciao
Allegati
DSC_00011.jpg


Andrea

Avatar utente
Nazario
fotografo
Messaggi: 77
Iscritto il: 26/03/2017, 18:24
Reputation:

Re: D76 e bolle

Messaggio da Nazario »

Anch’io ho avuto gli stessi problemi di puntini bianchi.
Rivedendo tutto il processo ho pensato che il problema fosse nelle preparazione delle stesso. Quindi porto L’acqua a 55° sciolgo bene la polverina e una volta sciolta bene bene, aggiungo acqua per fare un litro. A quel punto se si osserva il litro in stok si notano dei puntini bianchi in sospensione all’interno, e secondo me il problema è questo!
Quindi filtro il tutto con una cartina filtrante inserita in un imbuto e il problema si risolve.
Il D76 è un gran sviluppo!

Avatar utente
darkrat
guru
Messaggi: 516
Iscritto il: 26/05/2014, 15:23
Reputation:
Località: Lago Maggiore

Re: D76 e bolle

Messaggio da darkrat »

Grazie Nazario. Potrebbe essere la causa ma non ne sono del tutto sicuro. A guardarle a me sembrano proprio tonde e grandi come delle bolle. Delle particelle così grandi e così numerose non le vedo nella soluzione stock, che in controluce sembra trasparente. Comunque la prossima volta filtrerò sicuramente per escludere questa eventualità.
Altre opinioni?
Andrea

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: D76 e bolle

Messaggio da Alessandro_Roma »

Io uso l'ID-11 ogni tanto e non ho mai avuto problemi del genere, neanche nella soluzione, in cui si scioglie tutto bene.
Sono uguali, quindi potresti fare la prova

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4828
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: D76 e bolle

Messaggio da impressionando »

Secondo me (ma ne sono certo)
Spruzzi d'acqua prima di sviluppare.
Hai immerso la lastra nello sviluppo con degli spruzzi quindi è come se in quei punti gli avessi fatto una sorta di prelavaggio.

Avatar utente
Nazario
fotografo
Messaggi: 77
Iscritto il: 26/03/2017, 18:24
Reputation:

Re: D76 e bolle

Messaggio da Nazario »

Ammettiamo che lo sviluppo a questo punto vada bene, rimane da controllare la filiera dello sviluppo.

Ti dico come faccio io:
Scatto anch'io in 4x5 e le lastre le sviluppo nella Jobo CPE2 sempre a velocità 1 per il Bianco e Nero, ma anche senza Jobo si fa. Infatti prima di trovare la Jobo facevo così.
1- pre bagno d'acqua a 20° per 30 secondi
2- D-76 1:1 per 10 minuti (10 minuti lastra 4x5 fp4 esposta a 100 iso, e 8 minuti TXP320 esposta a 320 iso con la Jobo, mentre in tank aumento con 15%)
3- come stop uso acido acetico glaciale preso in farmacia e lo diluisco per pellicola 25ml per litro e carta 50 ml per litro.
l'arresto in genere lo riutilizzo parecchie volte sia con i negativi che con la carta ma non li mescolo mai, una bottiglia da litro per i negativi e un bottiglione da 3 litri per la stampa.
4- come fissaggio uso sia il Bellini, Ilford o quello che riesco a trovare. Questo lo preparo e una volta fissato lo butto sia per i negativi sia per la carta.
5- Lavaggio pellicola secondo il metodo Ilford cambiando molto spesso l'acqua anche ogni 30 secondi per un totale di 5/7 minuti, infatti noto che all'inizio del lavaggio l'acqua esce un pò colorata poi man mano che cambio esce sempre più limpida.
6- Uso lo stabilizzatore Bellini in una bacinella piccolina a parte (mai dove sviluppo) per 1 minuto portato a 20°agitandola spesso come quando si sviluppa la carta.

Ricapitolando penso che se il D76 in stoc non ha particelle in sospensione significative controllerei gli altri processi.

Avatar utente
darkrat
guru
Messaggi: 516
Iscritto il: 26/05/2014, 15:23
Reputation:
Località: Lago Maggiore

Re: D76 e bolle

Messaggio da darkrat »

impressionando ha scritto:Secondo me (ma ne sono certo) Spruzzi d'acqua prima di sviluppare
Grazie Paolo ma lo escludo, le lastre le inserisco nella tank senza liquidi vicino. Non faccio prelavaggio e lo sviluppatore lo verso dopo.
Andrea

Avatar utente
darkrat
guru
Messaggi: 516
Iscritto il: 26/05/2014, 15:23
Reputation:
Località: Lago Maggiore

Re: D76 e bolle

Messaggio da darkrat »

Nazario ha scritto:Ammettiamo che lo sviluppo a questo punto vada bene, rimane da controllare la filiera dello sviluppo.
Ti dico come faccio io:
Scatto anch'io in 4x5 e le lastre le sviluppo nella Jobo CPE2 sempre a velocità 1 per il Bianco e Nero, ma anche senza Jobo si fa. Infatti prima di trovare la Jobo facevo così.
1- pre bagno d'acqua a 20° per 30 secondi
2- D-76 1:1 per 10 minuti (10 minuti lastra 4x5 fp4 esposta a 100 iso, e 8 minuti TXP320 esposta a 320 iso con la Jobo, mentre in tank aumento con 15%)
3- come stop uso acido acetico glaciale preso in farmacia e lo diluisco per pellicola 25ml per litro e carta 50 ml per litro.
l'arresto in genere lo riutilizzo parecchie volte sia con i negativi che con la carta ma non li mescolo mai, una bottiglia da litro per i negativi e un bottiglione da 3 litri per la stampa.
4- come fissaggio uso sia il Bellini, Ilford o quello che riesco a trovare. Questo lo preparo e una volta fissato lo butto sia per i negativi sia per la carta.
5- Lavaggio pellicola secondo il metodo Ilford cambiando molto spesso l'acqua anche ogni 30 secondi per un totale di 5/7 minuti, infatti noto che all'inizio del lavaggio l'acqua esce un pò colorata poi man mano che cambio esce sempre più limpida.
6- Uso lo stabilizzatore Bellini in una bacinella piccolina a parte (mai dove sviluppo) per 1 minuto portato a 20°agitandola spesso come quando si sviluppa la carta.
Ricapitolando penso che se il D76 in stoc non ha particelle in sospensione significative controllerei gli altri processi.
Io non faccio prelavaggio. Lo sviluppo della Trix 320 4x5 è per me di 8' a 20° (7'30" a 21°), ribaltamenti continui per il primo minuto e poi 4 ribaltamenti ogni minuto; ai ribaltamenti seguono un paio di colpetti per evitare il formarsi di bolle (li do' leggeri sul lato e forse qui sbaglio?). Come stop uso l'ilfostop (Ilford). Come fix uso quello della ars-imago 1+7 per 8 minuti. Poi circa 8-9 minuti di lavaggio con continua agitazione e cambiamento dell'acqua. Metto poi a bagno per circa 30 secondi in imbibente prima di appendere la lastra ad asciugare.
Andrea

Avatar utente
Nazario
fotografo
Messaggi: 77
Iscritto il: 26/03/2017, 18:24
Reputation:

Re: D76 e bolle

Messaggio da Nazario »

Non capisco leggeri colpi sul lato. Intendi con le mani sul lato?
Secondo me è meglio sbattere con un colpo la base della Tank sul tavolo e poi basta.
4 ribaltamenti ogni minuto non li ho mai fatti, ho sempre fatto un ribaltamento ogni 30 secondi e un colpo della Tank sul tavolo.
Per il resto tranne che per il pre bagno di H2O tutto il resto è uguale.
Comunque ho notato che il pre bagno di acqua toglie il velo protettivo della pellicole e lo sviluppo è più uniforme, comunque sono piccolezze.
Sono convinto che studiandoci su, risolverai sicuramente il problema!
Volevo chiederti la TXP 320 la esponi a 320 iso?

Avatar utente
darkrat
guru
Messaggi: 516
Iscritto il: 26/05/2014, 15:23
Reputation:
Località: Lago Maggiore

Re: D76 e bolle

Messaggio da darkrat »

Sì sul lato, con l'HC110 era sempre andata bene. Forse il D76 forma più bolle...
Comunque la Trix 320 la espongo a 160.

Grazie, ciao

Inviato dal mio G8441 utilizzando Tapatalk
Andrea

Rispondi