D76

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

D76

Messaggioda Pacher » 18/12/2013, 16:22

Ieri sera ho trovato una bottiglietta dimenticata da 0.5lt in fondo all'armadietto di D76. Penso sia stato fatto fine agosto inizio settembre ma non ne sono sicuro, puo darsi pure sia piu vecchio. è possibile sapere se è ancora buono? o è solo possibile sapere se è solo parzialmente buono? :-\



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9121
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: D76

Messaggioda chromemax » 18/12/2013, 16:29

Buttalo e sei sicuro sicuramente e non sicuro parzialmente :ymdevil:



Avatar utente
|DDS|
guru
Messaggi: 745
Iscritto il: 05/01/2013, 10:19
Reputation:

Re: D76

Messaggioda |DDS| » 18/12/2013, 16:53

ma se ci stecchiamo i thread dici che prima o poi ce menano? :) Io ho un sacco di domande sul d76! Posso farne un paio qui, che poi calzano anche con la domanda?
Ne faccio una...

E' vero, ad esempio, come ho letto ora non ricordo dove, che da fresco D76 non è proprio un superadditivo poichè il ph non è sufficiente ad attivare l'idrochinone; più si ossida e più il ph aumenta fino ad attivarlo, ergo se sviluppo con la stessa soluzione (usando anche diluizioni a perdere) a distanza di tempo ho risultati nettamente diversi in termini di contrasto? Qualcuno ha provato?
Se così fosse, il tuo Pacher, ammesso che sia attivo (io non rischerei), sarebbe anche un falso d76... (?)


Enrico

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9121
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: D76

Messaggioda chromemax » 18/12/2013, 17:07

|DDS| ha scritto:Ne faccio una...

E' vero, ad esempio, come ho letto ora non ricordo dove, che da fresco D76 non è proprio un superadditivo poichè il ph non è sufficiente ad attivare l'idrochinone; più si ossida e più il ph aumenta fino ad attivarlo, ergo se sviluppo con la stessa soluzione (usando anche diluizioni a perdere) a distanza di tempo ho risultati nettamente diversi in termini di contrasto? Qualcuno ha provato?
Se così fosse, il tuo Pacher, ammesso che sia attivo (io non rischerei), sarebbe anche un falso d76... (?)


Si e no. E' vero che il D-76 invecchiando aumenta l'energia, non è vero che questo è causato dall'aumento del pH. I prodotti commerciali (il D-76 della Kodak almeno) dovrebbero essere tamponati da questo punto di vista, il D-76 fatto in casa no.



Advertisement
Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: D76

Messaggioda Pacher » 18/12/2013, 17:26

io so che una volta fatto bisogna aspettare 24 ore prima di utilizzarlo, non ho la minima idea del perche... :)) in pratica non aspetto quasi mai...8-x



Avatar utente
|DDS|
guru
Messaggi: 745
Iscritto il: 05/01/2013, 10:19
Reputation:

Re: D76

Messaggioda |DDS| » 18/12/2013, 17:29

Si e no. E' vero che il D-76 invecchiando aumenta l'energia, non è vero che questo è causato dall'aumento del pH. I prodotti commerciali (il D-76 della Kodak almeno) dovrebbero essere tamponati da questo punto di vista, il D-76 fatto in casa no.


Ecco, perfetto... nel d76 casereccio però l'energia aumenta in proporzione al ph?
Quindi il d76 (originale, fresco o tamponato che sia) in realtà usa l'idrochinone per rigenerare il metolo ma non come rivelatore: è solo apparentemente MQ ?
Ho curiosato nei safetysheet della kodak: c'è anidride borica, tant'è che le ricette per farlo in casa consigliano di mettere acido borico. Infatti chissà se anche id11 è tamponato? nel msds ilford non trovo niente... potrebbe essere interessante per la scelta fra i due.

Grazie Chromemax, sono un rompipalle lo so, fate un bel respiro e provate a sopportarmi :ymhug:


@
Avatar utente
Pacher
... io l'ho usato molto per un periodo, ma sempre cotto e mangiato, mai aspettato 24h, mai durato più di 24 ore: un litro lo usavo tutto praticamente subito. Poi una volta l'ho lasciato un mesetto fermo, mi si è ossidato (era id11), ho buttato due rulli, mi è andato sulle palle (peggio per me perché a mio avviso è ottimo) e ho ripiegato sull'HC110.. mi trovo bene, ma quella è un'altra storia :)
Ultima modifica di |DDS| il 18/12/2013, 17:38, modificato 2 volte in totale.


Enrico

Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: D76

Messaggioda Pacher » 18/12/2013, 17:34

Visto che la lingua dell'agricultore non la capisco spiegami un po che mazza vuol dire quello che hai scritto sopra. Con il D76 casereccio che abbisogna fa??



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: D76

Messaggioda Silverprint » 18/12/2013, 17:37

Pacher ha scritto:Visto che la lingua dell'agricultore non la capisco spiegami un po che mazza vuol dire quello che hai scritto sopra. Con il D76 casereccio che abbisogna fa??

Semplice: se non è fresco o se si è in dubbio bisogna buttarlo o sprecare un rullo test. Vale anche per quello non casareccio.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
|DDS|
guru
Messaggi: 745
Iscritto il: 05/01/2013, 10:19
Reputation:

Re: D76

Messaggioda |DDS| » 18/12/2013, 17:44

Visto che la lingua dell'agricultore non la capisco spiegami un po che mazza vuol dire quello che hai scritto sopra.


E' una mia curiosità, in soldoni: se id 11 non è tamponato converrebbe prendere d76 perché si conserva meglio. Senza tampone potresti avere risultati diversi a distanza di tempo.
Per il resto ovviamente vale quanto detto da Andrea.


Enrico

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9121
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: D76

Messaggioda chromemax » 18/12/2013, 18:23

Miii Enrico, sei peggio de 'na tassa :)) :)) :))
Che ti compri a fare il libri se poi non li leggi? :)) :)) :))
Il D-76 aumenta di energia perché l'idrochinone invecchiando si ossida man mano in vari composti tra cui in idrochinone monosulfonato (spero di aver ben tradotto dall'inglese), che è un agente rivelatore molto più attivo dell'idrochinone stesso per cui l'energia dello sviluppo aumenta all'aumentare dell'ossidazione, il pH c'entra poco.
Le formulazioni commerciali (almeno quella della Kodak, quella della Ilford non so) sono parzialmente protette da questo fenomeno, per cui seguendo le indicazioni fornite sui datasheet si dovrebbe stare abbastanza tranquilli (Kodak è sempre Kodak :) ). Se il D-76 è prodotto da chimici sfusi questo problema può diventare rilevante, personalmente non andrei oltre le 3-4 settimane; poi certo qualcosa esce sempre, ma se hai un sistema più o meno tarato o se lavori con un minimo di cognizione, anche solo empirica, una cosa del genere ti crea un po' di confusione. Del resto facendosi i chimici in casa si può preparare solo la quantità di soluzione che serve e usarla usa e getta, risolvendo alla radice il problema.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti