Dalla trix 400 alla ILFORD FP4 125

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatori: etrusco, isos1977

Rispondi
Avatar utente
marisa
fotografo
Messaggi: 66
Iscritto il: 05/06/2014, 16:53
Reputation:

Dalla trix 400 alla ILFORD FP4 125

Messaggio da marisa »

Rieccomi d nuovo
continuando l'idea di sperimentare un approcio fotografico diverso da quello
che citavo qualche giono fà qui: http://www.analogica.it/problema-tempi- ... 10779.html
vorrei tentare di cambiare pellicola e mi è staltata in mente la ILFORD FP4 125
Oltre alla grana più fine e alla minor latitudine tonale in presenza di forte luci (almeno da quello che ho letto)
cosa mi devo aspettare da questa pellicola?

accetto anche suggerimenti per altre pellicole

genere fotografico foto paesaggistaca/turistica e meditata (non faccio ritratti)



Avatar utente
Etabeta
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 16/01/2015, 11:09
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Dalla trix 400 alla ILFORD FP4 125

Messaggio da Etabeta »

Per quel genere di foto (turismo, paesaggi) personalmente alterno Ilford Fp4 e Fuji Acros 100. Mettiamola così: la Acros mi sembra più tecno, fredda di natura, quasi chirurgica; negli ambienti urbani la trovo perfetta. Inoltre, fino al 30x40, di grana se ne vede pochissima. Però è cara, e poi ci sono situazioni in cui preferisco invece una pellicola più "vibrante" ed emotiva. Sono caratteristiche che ritrovo nella Fp4. La grana è meglio visibile rispetto alla Acros, ma comunque contenuta. Le tonalità mi sembrano lievemente migliori a prescindere dal tipo di sviluppo (però è questione di gusti). In più la Ilford è una pellicola abbastanza flessibile, sicuramente più della Acros. Io spesso nel viaggi la spingo a 200 Asa, senza notare perdite significative nelle ombre, solo un filino di contrasto in più che a me sinceramente non dispiace. La stessa operazione con la Acros mi ha dato esiti discutibili. Delle due pellicole, è senza dubbio la Ilford quella che più ricorda la Tri-x.

Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 2030
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Dalla trix 400 alla ILFORD FP4 125

Messaggio da bafman »

Etabeta ha scritto:la Acros mi sembra più tecno, fredda di natura, quasi chirurgica; negli ambienti urbani la trovo perfetta. .
pensa, io la trovo ottima per i ritratti ai miei pupi :ymdaydream:
Etabeta ha scritto:la Fp4. Le tonalità mi sembrano lievemente migliori a prescindere dal tipo di sviluppo (però è questione di gusti). In più la Ilford è una pellicola abbastanza flessibile, sicuramente più della Acros
non definirei poco flessibile una Acros ma passi, piuttosto che intendi per "tonalità migliori"?
Etabeta ha scritto:Delle due pellicole, è senza dubbio la Ilford quella che più ricorda la Tri-x.
questo è vero (e lapalissiano, vista la tecnologia delle due emulsioni)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi