dopo 20 anni di nikon..

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
edoardo
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 16/05/2017, 9:08
Reputation:
Località: albano laziale
Contatta:

dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda edoardo » 06/01/2018, 10:50

anch io sono passato al medio formato...Pentax 6x7 l unica scelta obbligata dato che sono troppo abituato a impugnare un corpo reflex. da molti anni.. pur provando le medio formato modulari a cubo le trovo molto scomode e poco ergonomiche..e poi cè anche l abitudite al mirino..da cui non posso staccarmi..
non stò a elencare pregi e difetti del sistema e non voglio innescare inutili polemiche e guerre dei marchi..la 67 l ho in testa da quando presi la fm2 più di 20 anni fà..ma allora un corredo pentax costava alcuni milioni di lire contro le 700.000 che pagai il corpo nikon..usato..adesso che i prezzi sono scesi ho deciso di farmi questo regalo.. insieme al corpo che è un 6x7 quindi uno dei primi in condizioni quasi nuove..ho preso anche un 165mm f2,8 che secondo la tabella 24x36 equivale a un medio da ritratto corto. poi sceglierò un semigrandangolo equivalente a un 28mm 24x36..ho escluso i corpi 67II per motivi di budget dato che sono quotati alti..
confesso che ho paventato l idea di prendere una fullframe digitale. ma non riesco a digerire i toni e i colori dei sensori..digitali..sarà un mio limite.. :) ero anche indeciso se orientarmi su una telemetro 6x9 ma anche in quel caso avrei dovuto adattarmi non poco..e secondo mè le limitazioni di quel tipo di mirino e messa a fuoco non fanno per mè pur rispettando
l eccellente qualità di quelle macchine.. preferisco affrontare il peso della pentax io sono discretamente robusto.. :D
PELLICOLE..
le pellicole in formato 120 cè nè una bella offerta..in giro per il web.. anche se sul sito della maco direct tedesco ancora non ho visto i rulli 220 che qualcuno ha notato..forse mi sono sfuggiti..con una 220 avrei un autonomia di 20 scatti..che non mi sembrano pochi..il BN lo svilupperei io in casa prendendo una tank adatta..negativo colore e dia devo informarmi se un lab vicino casa mia li fà ancora ma non ci faccio affidamento.. mi piacerebbe provare a lavorare con il c 41 ma devo procurarmi una sonda termica digitale.. il rappresentante tetenal non lontano da casa mia che conosco mi farebbe un buon prezzo su i chimici..riguardo lo sviluppo dia preferisco affidarlo agli adetti a i lavori..ed è una questione che dovrò affrontare..con questa fotocamera vorrei riprendere a scattare a colori..e dalle vecchie stampe che ho guardato giorni fà la mia preferenza nel caso delle negative colori è ancora per le fuji reala e superia..molto più precise ed equilibrate cromaticamente parlando... le kodak troppo calde per i miei gusti..altre marche alternative di negative colore sarebbero da provare..ma secondo mè sul colore è meglio usare sempre la stessa pellicola per una migliore costanza di risultati..sulle slide neanche a dirlo.. velvia provia e astia..pur non costando poco..meglio poche ma buone..
SCANSIONE ACQUISIZIONE..
e quì viene la nota dolente..scanner direte voi..sì però sono attratto anch io dalla duplicazione con corpo digitale..questo perchè vorrei sfruttare il piano di stampa e la cremagliera del mio durst 305..smontando la testa e sul perno filettato adattarci
con una bussola o una staffa una reflex digitale..montata in bolla e sfruttando la manovella a cremagliera per il fuoco fine..
poi sotto il classico light box con sopra la mascheratura per la luce parassita e un portapellicola magnetico ne ho visto qualcuno.. leggendo varie discussioni sull argomento abbastanza sviscerato..ho letto su un 3d di alcuni anni fà che l utente esperto Sandro sconsigliava l uso di luce flash nel lightbox sotto il film..non ho capito se per motivi di esposizione o per evitare una luce troppo dura..in tal caso io userei un nissin molto potente ma che può essere calibrato e ne diffonderei anteriormente il fascio con uno schermo opalino..o forse il motivo è per la risposta spettrale di questa luce che non è adatta a questa applicazione..in alternativa posso usare un pannello led diffuso a temperatura tarata o impostare sul corpo reflex la giusta temperatura colore. o ancora potrei usare la testa a colori durst a luce diffusa come lightbox sfruttando i filtri colore..ma ha senso con i software di correzione ??.di sicuro secondo mè ci vorrà una fonte un pò potente per mantenere un buon contrasto del trasparente.
sia slide che BN..nel caso delle negative colore che hanno la maschera arancione si pone il problema per mè che sono a digiuno di pp digitale di gestire un file negativo con maschera arancio.. qualcuno dirà comprati uno scanner e non rompere.. :D
si lo sò però voglio sperimentare questa via.. :) poi se ci sbatto il grugno pazienza..
quindi immagino ci siano software per poter gestire quel tipo di immagine..chiedo agli esperti..
l ottica che vorrei usare per l acquisizione è un tokina at-x 90mm f2,5 macro in baionetta nikon che dovrebbe arrivare al rapporto 1:1 completamente esteso.. ieri ho provato a inquadrare un 24x36 che però non riempiva l inquadratura. forse con il 6x7 magari...
il corpo macchina digitale per acquisizione pellicole lo scelgierei in formato aps-c per questioni di budget con una risoluzione di almeno 20mpx con il fattore di crop tra ottica e sensore magari guadagno qualche ingrandimento..sempre sperando in una buona planeità di campo dato che riprenderò un oggetto piatto in campo vicino..in caso contrario dovrei cambiare ottica..
una domanda agli esperti del 6x7 come funziona il rapporto focale \tempo di scatto pur essendoci equivalenze diverse rispetto al formato leica.?? .se il pentax 165mm equivale a un 75mm devo usare un 125 esimo o un 250 esimo ??
ho notato che le ottiche pentax hanno i mezzi diaframmi. e cè la possibilità di controllare la profondità di campo...il corpo che ho preso non ha il ttl incorporato quindi dovrò allenarmi con un esposimetro esterno a luce riflessa..
non vedo l oradi provarla..arriverà domani o dopodomani..



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4823
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda -Sandro- » 06/01/2018, 13:25

edoardo ha scritto:PELLICOLE..
le pellicole in formato 120 cè nè una bella offerta..in giro per il web.. anche se sul sito della maco direct tedesco ancora non ho visto i rulli 220 che qualcuno ha notato..forse mi sono sfuggiti..con una 220 avrei un autonomia di 20 scatti..che non mi sembrano pochi..il BN lo svilupperei io in casa prendendo una tank adatta..negativo colore e dia devo informarmi se un lab vicino casa mia li fà ancora ma non ci faccio affidamento.. mi piacerebbe provare a lavorare con il c 41 ma devo procurarmi una sonda termica digitale.. il rappresentante tetenal non lontano da casa mia che conosco mi farebbe un buon prezzo su i chimici..riguardo lo sviluppo dia preferisco affidarlo agli adetti a i lavori..ed è una questione che dovrò affrontare..con questa fotocamera vorrei riprendere a scattare a colori..e dalle vecchie stampe che ho guardato giorni fà la mia preferenza nel caso delle negative colori è ancora per le fuji reala e superia..molto più precise ed equilibrate cromaticamente parlando... le kodak troppo calde per i miei gusti..altre marche alternative di negative colore sarebbero da provare..ma secondo mè sul colore è meglio usare sempre la stessa pellicola per una migliore costanza di risultati..sulle slide neanche a dirlo.. velvia provia e astia..pur non costando poco..meglio poche ma buone..


Rispondo nel merito per competenza, sugli altri argomenti risponderanno i più esperti di me.

Il formato 220 si trova con difficoltà e c'è pochissima scelta al momento né macodirect, né fotoimpex hanno assortimento.
La questione del colore "caldo" o "freddo" di alcune pellicole dipende dalla carta su cui le si stampa quindi non è una discriminante. Io do' alle stampe l'intonazione che il cliente si aspetta. Alla larga dai laboratori commerciali che stampano per scansione dei negativi, non ha proprio senso. Se io ti sono antipatico (non saresti il primo) cerca uno stampatore e sviluppatore artigiano che sappia fare il suo lavoro altrimenti tutti i tuoi sforzi saranno vanificati rapidamente.
L'astia e la reala non esistono più, sono rimaste velvia e provia, le economiche fuji (superia e similia) le economiche kodak (gold, 200 e similia) e la splendida fuji 400H oltre le magnifiche portra ed ektar, e si spera nella rediviva ektachrome.

Benvenuto nel mondo del medioformato, se fai le cose per bene non torni più indietro.



vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda vngncl61 II° » 06/01/2018, 13:57

-Sandro- ha scritto: la splendida fuji 400H


Dovevo darne in pasto qualche rullo alla 645 proprio oggi, ma la modella ha dato forfait, eccessi in discoteca.
IMG_5250.JPG


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Avatar utente
edoardo
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 16/05/2017, 9:08
Reputation:
Località: albano laziale
Contatta:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda edoardo » 06/01/2018, 14:31

Se io ti sono antipatico (non saresti il primo)....
Sandro..

Sandro non mi pare il caso di porre la questione in questo modo..non mi sembra di aver posto io la questione in maniera sbagliata..non puoi essermi antipatico semplicemente perchè non ti conosco di persona..e non vedo come possa succedere..
se con quel " se ti sono atipatico" vuoi sott intendere che non accetti nessuna tecnica di produzione immagini che non sia stampa ra4 o cibachrome non cè nessun problema..basta parlarne..ti faccio presente che nella mia iscrizione al forum..ho detto di aver diciamo giocato sia con l ra4 che con il ciba..kit tetenal e ilford ciba...su un pacco di ra4 una ne è venuta decente e il resto del pacco nella spazzatura..idem ciba.. a mè non spaventerebbe poi molto riprovare con l ra4 mi spaventa di più gestire il ciclo di stampa senza buttare i soldi e materiale..gestire le dominanti non a cavolo di segugio o và bene o và male.. il tamburo per lo sviluppo lo avrei anche fà fino al20x30..i materiali li trovo..l ingranditore vendo il mio e prendo uno per il 6x7..però ripeto o seguo una procedura che porta a dei risultati incoraggianti..
probabilmente tù dopo quello che ho scritto in maniera elegante mi inviti a lasciar perdere perchè non è il mio mestiere..e
avresti ragione..
però rimane il problema di trovare chi fà le stampe a colori chimiche con lo sviluppo ovviamente..io abito vicino Roma dovrei indagare su chi è veramente bravo una volta c erano i fratelli LE PERA..che facevano ra4 per teatro..ma con costi notevoli..
poi rimane il problema delle dia fuji fanno così schifo scansionate ?? se devo dirtela tutta..e magari non sarai d accordo..al tempo delle pellicole ho visto delle stampe ciba da 24x 36 velvia..50 iso..stampe dal costo alto artigianali..bè vedendo la dia in trasparenza e il cibachrome è come ascoltare un file wave e un mp3 dello stesso file..il ciba comprime i toni e i colori molto di più a mio modesto avviso che un ottima scansione...e una stampa digitale fatta con tutti i crismi..che poi durerà meno del ciba.non cè dubbio...quindi cosa ne farei delle dia che scatto? la visione a monitor non mi è mai interessata se non per scegliere quale materiale stampare o nò..
ok per le pellicole che hai elencato..
che intendi con pellicole economiche ?? attendo consigli



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4823
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda -Sandro- » 07/01/2018, 9:40

Per economiche intendo le varie Kodacolor, Gold, 200 della kodak e le Fujicolor, Superia e Reala della Fuji, costano meno delle professionali (Ektar/Portra/400H) ma se ben trattate restituiscono ottime stampe sino al 24x30.



vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda vngncl61 II° » 07/01/2018, 9:51

Ma esistono in formato 120?


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4823
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda -Sandro- » 07/01/2018, 10:33

Mi sembra di no.



Avatar utente
edoardo
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 16/05/2017, 9:08
Reputation:
Località: albano laziale
Contatta:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda edoardo » 12/01/2018, 19:30

Sandro hai posta pvt..

oggi è arrivato il corpo 6x7 pentax..esteriormente si presenta molto bene quasi pari al nuovo..la macchina sembra una reflex a cui hanno dato le supervitamine. :D [.al confronto con la fm2..nonostante la mole e il peso invece si impugna molto bene..e agevomente..sia orizzontalmente che verticalmente anche invertendo le braccia..è priva di esposimetro e impostazione iso quindi è superanalogica..sembrerà strano ma le dslr di oggi secondo mè sono più scomode..troppo piccole..
a breve arriverà..il takumar 55mm f 3,5
con mia somma sorpresa e con timore ho scoperto che l otturatore non funziona se non in presenza della pellicola..ma tramite una manovra e aprendo il dorso si può far funzionare anche senza e ho provato tutti i tempi..dalla posa b al massimo..e non dà problemi..certo il rumore dello specchio e la vibrazione si fanno sentire ma neanche così esageratamente...di sicuro non è una telemetro..il sollevamento dello specchio funziona ma solo azionando la leva di carico..e il solo ritorno dello specchio non è esente da vibrazioni..la massa della fotocamera smorza non poco..però l uso del treppiede o monopiede è consigliato o l appoggio addosso a una parete..da quanto ho potuto vedere all interno bisognerebbe studiare dei tamponcini smorzatori in gomma nei due angoli dove lo specchio è rastremato..due per la battuta in discesa e due per la salita..di gomma smorzante..
non vedo l ora di provarla con un rullo bn e diacolor..ecco un immagine..

Immagine



Avatar utente
Stefano1979
fotografo
Messaggi: 55
Iscritto il: 17/05/2016, 16:30
Reputation:

Re: dopo 20 anni di nikon..

Messaggioda Stefano1979 » 08/03/2018, 16:31

Ottima macchina: anche io ho una 6x7. Martedì l'ho venduta ma ieri sono tornato in negozio a riprendermela: un veloce ravvedimento! ahah





  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite