Pagina 1 di 1

Durata chimici

Inviato: 05/11/2011, 18:44
da maxnumero1
quanto può durare na bottiglia di ILFORD MULTIGRADE,una volta aperto?
è normale che perda la sua efficacia?
si,magari è una domanda idiota,ma è la prima bottiglia di sviluppo che uso

Re: Durata chimici

Inviato: 05/11/2011, 20:23
da guarrellam
5 o 6 mesi,non di più.

Re: Durata chimici

Inviato: 05/11/2011, 22:47
da maxnumero1
l'ho preso a gennaio,è un pò meno di metà,quindi è ora di cambiarlo?
esistono dei sviluppi x carta,che durano di piu?magari anche in polver?

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 12:15
da Tecnico73
ilford sostiene che la confezione chiusa e sigillata dura 1 anno, una volta aperta non ha una durata superiore a 6 mesi poi si ossida, non puoi sbagliarti una volta ossidato diventa di un colore scuro un giallo tendente molto al marrone , ma con piccoli accorgimenti si puo allungargli la viata

una volta aperto ed utilizzato basta interporre tra il tappo e la confezione e sulla filettatura, dove si avvita il tappo stesso un paio di strati di quella plastica trasparente per alimenti che si usa in cucina, tipo domopak o cose del genere, immettere nella confezione alcune biglie di vetro (quelle con cui si giocava tanti tanti anni fà :D ) in moda da far salire il livello del 'liquido verso la sommità della bottiglia per rimuovere il maggior quantitativo di aria dell'interno della bottiglia, poi si sigilla con la plastica come descritto sopra per essere sicuri che non entri aria

spero di essere stato chiaro

8-x 8-x

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 12:27
da maxnumero1
si si,come si diceva anni fà:limpido>recoaro
a parte questo,uno sviluppo per carta in polvere valido,esiste?

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 12:31
da Silverprint
Cero che esiste!

Più d'uno. A me piace il Kodak Dektol, per esempio.

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 12:35
da Tecnico73
maxnumero1 ha scritto:si si,come si diceva anni fà:limpido>recoaro
a parte questo,uno sviluppo per carta in polvere valido,esiste?

se non sono stato chiaro sintetizzo il tutto rimuovere l'aria della confezione e sigillare bene il tappo in modo che non entri l'aria

per gli sviluppi in polvere non posso aiutarti non ho mai provato, perciò non posso esprimere pareri

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 12:41
da maxnumero1
no no,chiarissimo!
il fatto è,che è un periodo che mi tornano in mente mode oramai passate,ma a me piacciono molto,poi con la fotografia analogica diventano uno spasso
da wester si trova a circa 10 euro una busta x fare un litro stock oppure 3 litri soluzione lavoro
un ltro stock,che vuol dire?
non riesco a fare un paragone con 1 litro di rivelatore acquistato in bottiglia,
la soluzione lavoro è gia pronta o vuole diluita ancora?

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 12:58
da Silverprint
maxnumero1 ha scritto: Da Wester si trova a circa 10 euro una busta x fare un litro stock oppure 3 litri soluzione lavoro.
Un litro stock, che vuol dire?
Non riesco a fare un paragone con 1 litro di rivelatore acquistato in bottiglia,
la soluzione lavoro è già pronta o vuole essere diluita ancora?
Stock = magazzino, deposito. La soluzione "stock" è quella adatta alla conservazione almeno di media durata. È paragonabile a quella acquistata già liquida e da diluire prima dell'uso.
La soluzione di lavoro è quella che userai in bacinella. Quella in cui metti carta e pellicola.

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 13:19
da maxnumero1
quindi posso usare mezza busta e fare mezzo litro di stock,di conseguenza,dura molto di piu
potrei fare anche 1/4 di litro
và bene per tutte le pellicole e carte?

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 13:28
da Silverprint
maxnumero1 ha scritto:quindi posso usare mezza busta e fare mezzo litro di stock,di conseguenza,dura molto di piu
potrei fare anche 1/4 di litro
và bene per tutte le pellicole e carte?
No, lo devi fare tutto.

Il Dektol è solo per carta. Non credo esistano (e se esistessero non li userei per nessuna ragione) sviluppi per carta e pellicole.

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:22
da Tecnico73
no!! lo stock non significa che dura di più e semplicemente lo sviluppo preparato come consigliato dal produttore senza diluizioni


per quanto riguarda la conservazione dello sviluppo ti consigliavo di togliere l'aria dalla bottiglia e chiuderla in maniera ermetica per fare ciò metti delle biglie nella bottiglia per alzare il livello del chimico riducendo l'aria nella bottiglia poi chiudi mettendo un pezzo di plastica sotto al tappo per evitare che passi l'aria

molti prodotti hanno una durata quasi illimitata nel tempo ma vanno tenuti nelle loro confezioni originale in certe condizioni ambientale e preparati

un consigli personale: il risparmio e la fotografia non sempre vanno insieme, per risparmiare 5 euro, si rischia di buttare tutto

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:35
da adridimo
Come faccio a vedere se il negoziante mi sta vendendo un prodotto scaduto, chimico o pellicola che sia, dato che spesso non c'è nessuna indicazione sulla confezione?

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:35
da Silverprint
Tecnico73 ha scritto:no!! lo stock non significa che dura di più...
Sicuro, sicuro...? ;)

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:42
da Tecnico73
Silverprint ha scritto:
Tecnico73 ha scritto:no!! lo stock non significa che dura di più...
Sicuro, sicuro...? ;)
intendevo durata nel tempo

io adopero l' id-11 della ilford, come detto prima tenuto in polvere nella sua confezione non ha una scadenza ma una volta preparato in stock, anche con tutti gli accorgimenti che voglio prendere se non lo uso si ossida in un tempo più lungo di quello che sostiene la ilforda ma si ossida

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:44
da Silverprint
adridimo ha scritto:Come faccio a vedere se il negoziante mi sta vendendo un prodotto scaduto, chimico o pellicola che sia, dato che spesso non c'è nessuna indicazione sulla confezione?
Sulle pellicole di solito c'è.
Per la carta può essere un problema. Bisogna rivolgersi a fornitori che hanno smercio.
Per la chimica in polvere no problem, per i liquidi stesso discorso che per la carta, ma in confezioni sigillate la conservazione è abbastanza lunga.

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:47
da adridimo
Silverprint ha scritto:
adridimo ha scritto:Come faccio a vedere se il negoziante mi sta vendendo un prodotto scaduto, chimico o pellicola che sia, dato che spesso non c'è nessuna indicazione sulla confezione?
Sulle pellicole di solito c'è.
Per la carta può essere un problema. Bisogna rivolgersi a fornitori che hanno smercio.
Per la chimica in polvere no problem, per i liquidi stesso discorso che per la carta, ma in confezioni sigillate la conservazione è abbastanza lunga.
Comunque è strano che non ci sia una data di produzione, tanto quelli che ne pagano le conseguenze siamo noi consumatori X(

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:52
da Silverprint
Tecnico73 ha scritto: Intendevo durata nel tempo...
Appunto. Le soluzioni concentrate durano di più, quelle diluite meno.
Stock dura abbastanza (che è quello che ho scritto, leggere please). Quanto duri dipende chiaramente da cos'è. C'è roba che dura parecchio e roba che dura parecchio poco. Ad ogni modo "stock" indica che volendo può essere conservata almeno un po'. Fermo restando tutte le necessarie precauzioni.

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 15:58
da Silverprint
adridimo ha scritto: Comunque è strano che non ci sia una data di produzione, tanto quelli che ne pagano le conseguenze siamo noi consumatori X(
Si... ma è abbastanza un falso problema, bisogna scegliere i fornitori. Solo sulla carta bisogna fare attenzione, costa e la fregatura sarebbe veramente spiacevole.
Il difficile è che molto dipende da come i materiali vengono conservati e giustamente il fabbricante non si prende la responsabilità per ciò che fa il negoziante e quindi il "pacco" arriva al consumatore. Se il negoziante è serio però la carta scaduta se la riprende (beh... diciamo che se la riprende se ti conosce, va :ymdevil: )

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 17:18
da chromemax
Non credo esistano (e se esistessero non li userei per nessuna ragione) sviluppi per carta e pellicole.
Esistono e sono i cosidetti "Universal"; nei vari ricettari se ne trovano abbastanza, oltre al PQ Universal della Ilford ancora in produzione.
Sulla qualità dello sviluppo che possono offrire nel caso delle pellicole, in giro per forum si trovano diverse esperienze di utenti che hanno usato sviluppi per carta molto diluiti.
Personalmente ho usato per anni come sviluppo "standard" l'Ilford Ilfospeed --sviluppo per carta politenata-- diluito 1+88, dopo aver letto un'ìnteressante articolo su "Reflex" negli anni '80 (l'esperto di CO di Reflex mi pare si chiamasse Mauro Mazzoni????) e devo dire che i risultati sono stati più che soddisfacienti. Poi uscii di produzione sostituito dallo sviluppo Mulitgrade e sono tornato a sviluppi più "classici" :)

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 18:05
da Silverprint
chromemax ha scritto:Esistono e sono i cosidetti "Universal"; nei vari ricettari se ne trovano abbastanza, oltre al PQ Universal della Ilford ancora in produzione.
In effetti...

La differenza sostanziale è nel livello di energia, quindi teoricamente si potrebbe usare un rivelatore pellicola molto concentrato per la carta ed un rivelatore carta molto (molto) diluito per le pellicole. Tuttavia nel secondo caso specialmente ritengo che ci siano veramente molti potenziali problemi in primis la precisione dei dosaggi nei rivelatori carta che fin dalla fabbrica è assai meno accurata (sarebbe inutile, visto lo scopo). In seconda battuta per i problemi relativi alle alte diluizioni con effetti non esattamente prevedibili sull'ottimale bilanciamento tra agenti rivelatori, antivelo, acceleranti e ritardanti.

Per quanto riguarda invece il PQ universal Ilford sconsiglia espressamente l'uso per le normali pellicole.

Tradotto velocemente dal fact sheet: "Il PQ UNIVERSAL può essere usato per sviluppare in bacinella pellicole per arti grafiche Ilford e di altri prodittori. Può essere usato per sviluppare in bacinella anche normali pellicole piane se si ha bisogno di un rivelatore molto rapido ed ad alto contrasto purché non siano previsti forti ingrandimenti.... Il PQ UNIVERSAL è sconsigliato per lo sviluppo di normali pellicole in rullo

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 18:40
da chromemax
Per quanto riguarda invece il PQ universal Ilford sconsiglia espressamente l'uso per le normali pellicole.
Si, avevo letto anch'io il fact sheet del PQ Universal e penso che tiri fuori della grana a pallettoni.
Data la quantità di formule di sviluppi "universali" che si trovano nei ricettari degli anni '30-50 presumo dovesse essere una soluzione abbastanza in voga, ma forse anche il palato era meno abituato alla qualità e i formati appena più grandi del 135 venivano stampati solo a contatto.
la precisione dei dosaggi nei rivelatori carta che fin dalla fabbrica è assai meno accurata
Non saprei... non ho accesso a documenti sulle procedure e sugli standard qualitativi dei fabbricanti dei prodotti chimici (che nel caso di Kodak, ad esempio, è una ditta esterna) ;)
In seconda battuta per i problemi relativi alle alte diluizioni con effetti non esattamente prevedibili sull'ottimale bilanciamento tra agenti rivelatori, antivelo, acceleranti e ritardanti.
Beh, basta provare no? Se i risultati sono buoni (come nel caso dell'Ilfospeed che ho provato) il bilanciamento c'è :)

Comunque un po' se ne parla:

http://www.apug.org/forums/forum37/1374 ... ing-2.html

Rimane il fatto che se sono stati fatti sviluppi diversi per pellicole e per carte un motivo ci sarà, anche se personalmente preferisco non precludermi a priori delle possibilità :) :)

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 18:54
da Silverprint
chromemax ha scritto:...Si, avevo letto anch'io il fact sheet del PQ Universal e penso che tiri fuori della grana pallettoni.
Data la quantità di formule di sviluppi "universali" che si trovano nei ricettari degli anni '30-50 presumo dovesse essere una soluzione abbastanza in voga, ma forse anche il palato era meno abituato alla qualità e i formati appena più grandi del 135 venivano stampati solo a contatto.
... Rimane il fatto che se sono stati fatti sviluppi diversi per pellicole e per carte un motivo ci sarà, anche se personalmente preferisco non precludermi a posteriori delle possibilità :) :)
Si, si. Infatti, leggendo la scheda del PQ meditavo sul fare un lavoro "brutto sporco e cattivo" col 4x5... :))

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 18:55
da guarrellam
Silverprint ha scritto:
adridimo ha scritto: Si... ma è abbastanza un falso problema, bisogna scegliere i fornitori. Solo sulla carta bisogna fare attenzione, costa e la fregatura sarebbe veramente spiacevole.
Sorvolo sul fatto,di aver buttato 50 fogli di carta,30x40.............

Re: Durata chimici

Inviato: 08/11/2011, 19:02
da chromemax
Sorvolo sul fatto,di aver buttato 50 fogli di carta,30x40.............
Ti è andato un capitale... sistemi per recuperare la carta un po' velata ce ne sono comunque

Re: Durata chimici

Inviato: 19/01/2021, 8:34
da maxpina
Silverprint ha scritto:
08/11/2011, 15:44
adridimo ha scritto:Come faccio a vedere se il negoziante mi sta vendendo un prodotto scaduto, chimico o pellicola che sia, dato che spesso non c'è nessuna indicazione sulla confezione?
Sulle pellicole di solito c'è.
Per la carta può essere un problema. Bisogna rivolgersi a fornitori che hanno smercio.
Per la chimica in polvere no problem, per i liquidi stesso discorso che per la carta, ma in confezioni sigillate la conservazione è abbastanza lunga.
Riprendo questo post, volevo chiederti @Silverprint intendi i chimici puri ? Cioè ho del metolo , del borace e del solfito scaduti nel 2013 ma che sono sempre stati chiusi ermetici nel loro sacchetto e barattolo in plastica, forse usati un paio di volte, li ho controllati e non hanno subito forti idratazioni o ingiallimenti, insomma mi sembrano buoni, tu li useresti o li butteresti ? Possono causare problemi nello sviluppo pellicole ? , volevo prepararmi del D76....
Grazie