Durst M600 e anelli di Newton

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
frandomizer
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/01/2012, 16:43
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda frandomizer » 05/04/2013, 11:44

Salve a tutti,
dopo più di un anno sono finalmente rientrato in camera oscura e con un nuovo ingranditore, in questo giro ho temporaneamente abbandonato il glorioso Durst 609 che mi accompagna da 21 anni e ho voluto provare il Durst M600: molto più compatto.
In questa tornata ho stampato solo 35 mm in quanto al momento ho solo la mascherina per quel formato, mi preoccupava la posizione del condensatore: fa da pressapellicola! Temevo molto la polvere ma ripetuti passaggi di panno antistatico ne hanno evitato la presenza.

Purtroppo in due stampe su una totalità di venti sono apparsi gli anelli di Newton che si possono ammirare in particolare in questa immagine (sull'originale su Flickr ho evidenziato con dei riquadri le aree incriminate):
Immagine

Ho sottoposto la questione al mio "fotografo di fiducia" il quale imputa l'incidente alla presenza di umidità nell'aria che ha fatto sì che il negativo si attaccasse alla superficie inferiore dell'ingranditore.

Qualcuno con lo stesso ingranditore ha sperimentato lo stesso problema?
Nel caso non fosse l'umidità, avete consigli su come prevenirli?



Advertisement
Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda franny71 » 05/04/2013, 12:02

io ho un 605, e non conosco il 600...
con le mascherine del 35 non ho il contatto della pellicola con l'ingranditore, quindi mai successo.
anche con i vetrini non ho mai riscontrato il problema, e parlo di 6x6.
inoltre i vetrini me li sono fatti io da un vetro di cornice che ho tagliato e molato a misura.


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda Pacher » 05/04/2013, 12:05

Ciao, io ho il 605 se ho ben capito sono molto simili.
Teoricamente la polvere sul condensatore non dovrebbe mostrarsi in stampa o sbaglio? :-\
Ma non ho capito usi il portapellicola con la mascherina sotto e il vetro sopra? Io per il 35 mm non uso vetrini, li trovo inutili, ho due mascherine apposite, il vetro lo uso solo per il medio formato.
Comunque per rispondere alla tua domanda non ho mai avuto problemi del genere con il vetro anche perche teoricamente dovrebbe essere anti AN.



Avatar utente
frandomizer
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/01/2012, 16:43
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda frandomizer » 05/04/2013, 13:00

Pacher ha scritto:Ciao, io ho il 605 se ho ben capito sono molto simili.
Teoricamente la polvere sul condensatore non dovrebbe mostrarsi in stampa o sbaglio? :-\


effettivamente la polvere sulla superficie superiore del condensatore (nel mio caso la superficie convessa) non appare in stampa, quella che mi preoccupava era la polvere sulla superficie inferiore (nel mio caso la superficie piatta) del condensatore.

Pacher ha scritto:Ma non ho capito usi il portapellicola con la mascherina sotto e il vetro sopra? Io per il 35 mm non uso vetrini, li trovo inutili, ho due mascherine apposite, il vetro lo uso solo per il medio formato.


esatto mascherina senza vetro sotto e vetro (del condensatore) sopra.

ecco due foto degli elementi (separati e accoppiati):
Immagine
Immagine



Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda Pacher » 05/04/2013, 13:13

ma scusa il portanegativi non si apre in due a mo di (in italiano visto che siamo italiani) panino?
e come fa il negativo a tenere bello centrato se è solo appoggiato sulla mascherina? quando lo inserisci non si sposta? :-\
A meno che non appoggi il negativo sulla mascherina, ci poggi il condensatore sopra e poi infili tutto insieme nell'ingranditore? è cosi?
Scusa per le inutili domande ma dopo una breve ricerca ho visto che il modello che avevo in testa e che assomiglia al m605 è il durst m601 e non 600.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8152
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda chromemax » 05/04/2013, 14:07

L'M600 è diverso dal M605, somiglia molto di più al 300/301, non ha il portanegativi a libretto ma con una leva si solleva il condensatore la cui superficie inferiore, piatta, funge anche da vetrino superiore e spiana il negativo contro la mascherina che è sul lato inferiore. In effetti questa modalità produce spesso anelli di newton, che sono abbastanza difficili da eliminare nel caso in cui le condizioni ambientali ne favoriscono la formazione. Una soluzione potrebbe essere quella di applicare un diffuore alla faccia inferiore del condensatore che però diminuisce anche la luminosità, oppure ungere leggermente il dorso della pellicola, una volta era sufficiente lo strato di antistatico lasciato dal panno ma quelli odierni mi pare siano molto più secchi, altrimenti usare un prodotto specifico come il tetenal anti newton rings spray.



Avatar utente
frandomizer
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/01/2012, 16:43
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda frandomizer » 05/04/2013, 14:14

Pacher ha scritto:ma scusa il portanegativi non si apre in due a mo di (in italiano visto che siamo italiani) panino?
A meno che non appoggi il negativo sulla mascherina, ci poggi il condensatore sopra e poi infili tutto insieme nell'ingranditore? è cosi?


Più o meno come hai scritto:
in realtà nelle foto vedi il condensatore smontato, normalmente è inserito nella testa che si alza e si abbassa per consentire l'inserimento del negativo e quindi bloccarlo.
Il negativo lo inserisco sul portanegativi nei fianchi sinistro e destro, non estraggo il portanegativi ogni volta.
Il "panino" lo conosco bene, è il sistema che uso col 609: chi lascia la strada vecchia per la nuova...

Ciao



Avatar utente
frandomizer
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/01/2012, 16:43
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda frandomizer » 06/04/2013, 17:44

chromemax ha scritto:una volta era sufficiente lo strato di antistatico lasciato dal panno ma quelli odierni mi pare siano molto più secchi, altrimenti usare un prodotto specifico come il tetenal anti newton rings spray.


Ok, allora per il momento insisterò con il panno antistatico.
Confermate, comunque, che innalzamenti di umidità potrebbero essere la causa degli anelli?



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8152
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda chromemax » 06/04/2013, 18:00

Confermate, comunque, che innalzamenti di umidità potrebbero essere la causa degli anelli?

Bho, avvengono un po' a caso, dipendono da miriadi di varaibili, in effetti avevo letto che c'era chi scaldava con un phon il portanegatvi per mandarli via, comunque io li consideravo una variabile impazzita, a volte sfilando e reinfilando il negativo sparivano, e speravo nella fortuna.
Lo strato di antistatico lasciato dal panno, o al limite anche un po' di "olio di naso" interponevano uno strato con indice di rifrazione diverso tra la pellicola e il vetro, fungendo alla stregua di un trattamento antiriflesso.



Avatar utente
frandomizer
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/01/2012, 16:43
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Durst M600 e anelli di Newton

Messaggioda frandomizer » 18/03/2018, 9:16

Riapro questa discussione grazie al ritrovamento delle istruzioni dell'ingranditore, dicono chiaramente che per togliere gli anelli di Newton basta inserire l'apposita mascherina Sixnema al di sotto del condensatore (che quindi fa da distanziatore tra i due elementi).

Peccato che le Sixnema 66 e 35 siano introvabili.



Inviato dal mio Moto G 2014 LTE utilizzando Tapatalk





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti