Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Racconta un tuo scatto, le scelte prese, l'inquadratura, il soggetto, la tecnica di sviluppo e la metodologia di stampa...

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 507
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda Lollipop » 03/01/2018, 22:31

Il soggetto è un esempio di architettura fascista rimasta integra, progettata dall’architetto Alziro Bergonzo https://it.wikipedia.org/wiki/Alziro_Bergonzo e completata nel 1939. La struttura è caratterizzata da mattoni a vista e da un imponente peristilio in cui si svolgevano manifestazioni di carattere politico. Sebbene siano ancora visibili tracce della scritta “Nel segno del littorio abbiamo vinto. Nel segno del littorio vinceremo.”, unico superstite tra i fregi è l’aquila fascista. Nata come sede locale del Partito Fascista, la Casa del Fascio è stata trasformata nel 1945 in alloggi per famiglie disagiate, funzione mantenuta fino al 2004 e poi caduta in disuso e in abbandono.
Messa all'asta dal demanio in diverse occasioni (2009, 2013, 2014 con base d'asta sempre più bassa), non ha mai trovato acquirenti. Nel 2016 il demanio ha manifestato la disponibilità a donarla al Comune, a fronte però di un progetto di recupero. Da allora non si sa più nulla.

Forte sole invernale, radente, cielo limpido, alto contrasto. Attrezzatura: Hasselblad 500c con 100/3,5 e 50/4. Pellicola Fomapan 100 @50iso sviluppata 1+100. Per i primi 3 minuti 10 secondi di ribaltamenti al minuto poi fermo fino al minuto 12’ 30”, due lenti ribaltamenti e ancora 12’ 30”. Tempo di sviluppo totale 25’.
Negativo duplicato con sistema autocostruito (Ricoh Gxr M-mount, Sekor 80/4 macro con i necessari adattatori e tutto su struttura telescopica realizzata da me) e piccola lavorazione in Lightroom.
Allegati
D1B77BD3-6D2E-407B-ABB1-CDC21432520E.jpeg
C752761D-5724-4388-A889-123DA55B29DB.jpeg
A8526F37-01C6-48DB-B073-E00A591380AC.jpeg


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 507
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda Lollipop » 03/01/2018, 22:35

È il mio primo posting di immagini su questo forum e la qualità risultante non è eccelsa.
Cercherò di fare di meglio in futuro.


Lorenzo.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 507
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda Lollipop » 03/01/2018, 22:44

Qui si vedono meglio https://flic.kr/s/aHsmbMe65s
Ora vado a studiarmi come postare al meglio le foto sul forum.


Lorenzo.

Avatar utente
seiunozero
fotografo
Messaggi: 72
Iscritto il: 06/03/2016, 18:11
Reputation:
Località: Firenze

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda seiunozero » 15/02/2018, 19:11

La seconda foto è di molto bella come composizione e anche elaborazione (secondo me). La cosa che mi stupisce è, il tempo di sviluppo così lungo (con quale sviluppo poi) e i ribaltamenti.


Conta più una cosa fatta che dieci da fare.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 507
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda Lollipop » 15/02/2018, 20:59

seiunozero ha scritto:La seconda foto è di molto bella come composizione e anche elaborazione (secondo me). La cosa che mi stupisce è, il tempo di sviluppo così lungo (con quale sviluppo poi) e i ribaltamenti.

Hai ragione, manca lo sviluppo usato: è il Paranol S, uno dei tanti Rodinal in commercio. Tempo, diluizione e ribaltamenti sono il frutto del mio personale studio di quest’anno pellicola con questo rivelatore: un semi stand.

Grazie del passaggio e del commento.


Lorenzo.

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 129
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda -MarcoN- » 15/02/2018, 22:05

Ciao Lorenzo,
la seconda e la terza sono belle composizioni. La seconda in particolare, con questi steli di gramigna che infestano il reticolo del selciato, e con questi archi in cemento inscheletriti, ha un effetto molto forte. Come mai solo 3 fotogrammi? Secondo me la vera forza di questo genere di foto (che a me personalmente piace parecchio) è nella raccolta. Se ne hai, postane ancora!
In fatto di stampa, lo ammetto, sono ignorante, non saprei dire quanto la stampa da ingranditore possa dare risultati differenti. Queste sono digitalizzazioni, se non erro, fatte fotografando il negativo. Mi pare che il risultato sia un po' sofferente sui contrasti, che secondo me sono troppo accentuati. Le ombre sono troppo scure e le luci troppo chiare se le mangiano. Ed è un peccato perchè il Planar 100 dovrebbe essere capace di prestazioni eccellenti in fatto di lettura delle ombre - questo tuttavia non lo dico ahimè per esperienza.
Molto interessante il soggetto. Chissà che risultato si avrebbe, con un Distagon 40...


M. N.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 507
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda Lollipop » 19/02/2018, 11:59

-MarcoN- ha scritto:Ciao Lorenzo,
la seconda e la terza sono belle composizioni. La seconda in particolare, con questi steli di gramigna che infestano il reticolo del selciato, e con questi archi in cemento inscheletriti, ha un effetto molto forte. Come mai solo 3 fotogrammi? Secondo me la vera forza di questo genere di foto (che a me personalmente piace parecchio) è nella raccolta. Se ne hai, postane ancora!
In fatto di stampa, lo ammetto, sono ignorante, non saprei dire quanto la stampa da ingranditore possa dare risultati differenti. Queste sono digitalizzazioni, se non erro, fatte fotografando il negativo. Mi pare che il risultato sia un po' sofferente sui contrasti, che secondo me sono troppo accentuati. Le ombre sono troppo scure e le luci troppo chiare se le mangiano. Ed è un peccato perchè il Planar 100 dovrebbe essere capace di prestazioni eccellenti in fatto di lettura delle ombre - questo tuttavia non lo dico ahimè per esperienza.
Molto interessante il soggetto. Chissà che risultato si avrebbe, con un Distagon 40...

Ciao @
Avatar utente
-MarcoN-
,
scusa innanzitutto il ritardo ma ho visto solo ora.
Comincio col ringraziarti del passaggio e del commento. Tengo a dire (visto che di questi tempi mi pare che le persone, come le istituzioni, stiano completamente sbarellando di brutto e prima di trovarsi la DIGOS in casa... meglio specificare) che la serie proposta è ASSOLUTAMENTE APOLITICA!
Si, gli scatti sono molti di più ma nella proposta mi sono voluto focalizzare su degli aspetti meramente architettonici a scapito di quelli storici.
È noto che l’architettura fascista sia stata una variante monumentale del razionalismo italiano, al servizio del regime e con caratteri stilistici facilmente distinguibili, “assimilabili” e fortemente evocativi per l’epoca. Oggi diremmo “populistici”.
In realtà ho contrastato poco in PP, venendo già da negativi Fomapan 100 esposti a 50 iso e sviluppati a cercare un elevato contrasto. Fin dalla ripresa ho cercato di riprodurre quello che un fotografo avrebbe fatto coi gusti e “look” dell’epoca, evidenziano le linee anche la loro proiezione di ombra.
Spero di esserci riuscito.


Lorenzo.

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 129
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda -MarcoN- » 19/02/2018, 17:22

Caro Lorenzo, per quanto mi riguarda non avevo assolutamente frainteso l'apoliticità dei tuoi scatti - e ci mancherebbe!! Tra l'altro, chi "sbarella", come giustamente metti in evidenza, su questi temi compromette esclusivamente la propria persona, non certo altri. [digressione etimologica: chi sbarella, cioè cade dalla barella, si trovava per qualche valido motivo alle cure dei portantini, e sono problemi del tutto suoi...] Anche a me piace molto fotografare soggetti di architettura, e il tuo soggetto mi piace molto, così come l'espressività della composizione.

Sulla questione dei contrasti così pronunciati, non ho in mente termini di riferimento rispetto alle fotografia dell'epoca, quindi non mi pronuncio sull'obiettivo che ti eri proposto. Tuttavia rispetto al materiale d'epoca, io preferisco, se tralasciamo l'aspetto della testimonianza dei documenti fotografici, l'effetto che si può voler ottenere con mezzi più attuali, dai quali si può ricavare secondo me una maggiore espressività anche grazie a una più raffinata resa dei contrasti. Non intendo assloutamente dire che esiste una proporzionalità tra contrasti e valore espressivo. Se il tuo obiettivo era quello di "disturbare" (termine scelto senza malizia, credimi) l'occhio dello spettatore con queste ombre molto dure che "aggrediscono" (d'altro canto sarebbe una scelta espressiva che riflette in un certo senso lo stile dell'architettura fascista), credo che tu ci sia riuscito abbastanza.

A questo punto, sarei curioso di vedere altri scatti!


M. N.

Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 507
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Ex-Casa del Fascio di Caravaggio.

Messaggioda Lollipop » 21/02/2018, 23:28

-MarcoN- ha scritto:Se il tuo obiettivo era quello di "disturbare" (termine scelto senza malizia, credimi) l'occhio dello spettatore con queste ombre molto dure che "aggrediscono" (d'altro canto sarebbe una scelta espressiva che riflette in un certo senso lo stile dell'architettura fascista), credo che tu ci sia riuscito abbastanza.

Si, questo era proprio l’intento.
dai quali si può ricavare secondo me una maggiore espressività anche grazie a una più raffinata resa dei contrasti.
....
A questo punto, sarei curioso di vedere altri scatti!

Mi hai dato da riflettere in questo e riguardando gli scatti “inediti” trovo l’osservazione fondata.
Col tuo permesso vorrei rivederli, riarmonizzando l’intera serie, con un diverso approccio.

Tornerò :)


Lorenzo.



  • Advertisement

Torna a “Racconta uno scatto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti