Finalmente la baritata....

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Roberto B
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/03/2010, 9:48
Reputation:
Località: Pressi di Firenze

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda Roberto B » 11/03/2010, 0:29

etrusco ha scritto:Ho usato l'iford Multigrade in diluizione 1+9


Dovrebbe essere a toni caldi. L'ho usato anche io pero' con carte a toni caldi anch'esse. Mi veniva fuori un bianco tendente al grigio ed un nero slavato come quando se usassi un filtro dell'1/1,5. Non rientrava nei miei gusti e ho abbandonato il tutto.


FLD/FLP [email protected]- Rodinal Supporter

Advertisement
Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4619
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda etrusco » 11/03/2010, 0:36

io ho usato un filtro a gradazione 3


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
Roberto B
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/03/2010, 9:48
Reputation:
Località: Pressi di Firenze

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda Roberto B » 11/03/2010, 10:42

etrusco ha scritto:io ho usato un filtro a gradazione 3


Forse mi sono spiegato male. Non e' il filtro che usavo, anche perche', mi sembrava che meno del 2,5 non mi riusciva ad andare.

Era proprio il risultato che ottenevo indipendentemente dal filtro. Poi ho cambiato carta e liquido e le cose sono notevolmente migliorate.

Forse era la combinazione non proprio compatibile carta/liquido.


FLD/FLP [email protected]- Rodinal Supporter

Avatar utente
NoDigital
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 24/03/2010, 2:21
Reputation:
Località: Zena

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda NoDigital » 24/03/2010, 3:03

Toh chi si vede!
Ciao Robè, com'è che qui non svacchi? :lol:
Sono sicuro che mi riconoscerai dall'avatar...

Tornando alla discussione: lo sviluppo multigrade tende ad essere a tono caldo, al più neutro; per sfruttarlo al meglio l'importante è usarlo a 20/22 gradi, più freddo rende poco e si "spegne" (poco contrasto, al limite tende a velare) rapidamente.
Prova, se lo trovi, con del tetenal eukobrom, oppure usa il multigrade più concentrato (1+7 o 1+5).
Ah, occhio che una volta aperto si ossida rapidamente; curiosamente se diluito si conserva meglio (stranezze di ilford)


Fotografia: traduzione ottica e chimica della luce.

Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4619
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda etrusco » 24/03/2010, 10:27

Ciao NoDigital e benvenuto tra noi....
Mi stai dicendo che il Miltigrade ilford è meglio tenerlo diluito anzichè concentrato? ... interessante .... e poi a soluzione 1+5

Conosci l'agfa Neutol NE? Vorrei provarlo....cisto che mi sembri ferrato sull'argomento, che mi dici di questo rivelatore?

Ciao e grazie


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
NoDigital
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 24/03/2010, 2:21
Reputation:
Località: Zena

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda NoDigital » 24/03/2010, 21:24

No aspetta, dico solo che ho notato che aprendo una confezione di multigrade, questa mi si è ossidata molto rapidamente (in utilizzabile) mentre ciò che avevo diluito a 1+9 non si era ossidato.
Con questo non consiglio di diluirlo bensì di consumarlo rapidamente, che è meglio! ;)

Neutol NE: no, mai provato.
Ho usato il Neutol classico (ci ho imparato a stampare) il neutol BL a toni freddissimi (stupendo per i miei gusti) e il WA a toni molto caldi (splendida abbinata con le carte multigrade warmtone).


Fotografia: traduzione ottica e chimica della luce.

Avatar utente
Roberto B
fotografo
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/03/2010, 9:48
Reputation:
Località: Pressi di Firenze

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda Roberto B » 25/03/2010, 12:45

NoDigital ha scritto:Toh chi si vede!
Ciao Robè, com'è che qui non svacchi? :lol:
Sono sicuro che mi riconoscerai dall'avatar...


Chissa' perche' vengo sempr riconosciuto.... :lol:
Qua non svacco, mica si parla di digitale. :mrgreen:
Avatar inconfondibile! ;)


FLD/FLP [email protected]- Rodinal Supporter

Avatar utente
gioacchino
appassionato
Messaggi: 12
Iscritto il: 26/03/2010, 21:09
Reputation:

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda gioacchino » 27/03/2010, 2:01

Ciao, per quanto riguarda l'asciugatura hai provato a stendere le foto dopo il lavaggio sui fogli dei quotidiani? Non dovrebbero arriciarsi agli angoli.Io non ho provato ma me lo ha detto un vecchio fotografo.Provare non costa nulla.
Per la testata fai tu! :lol:



Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4619
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda etrusco » 27/03/2010, 8:03

Al workshop della ars-imago la prof mi ha dato quesdta dritta:

appena hai finito il lavaggio, pulisci la foto con il pulisci vetri per togliere più acqua possibile
poi metti ad asciugare due foto una sopra l'altra con sopra un bel peso uniforme


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
gioacchino
appassionato
Messaggi: 12
Iscritto il: 26/03/2010, 21:09
Reputation:

Re: Finalmente la baritata....

Messaggioda gioacchino » 29/03/2010, 0:29

Ma senza fare tanti giri sul discorso asciugatura.E se invece di utilizzare i fogli di giornale come ti avevo detto io, senza utilizzare i pesi sulle foto, tagli la testa al toro... Acquisti su e-bay una smaltatrice e il gioco è fatto!Io sono stato fortunato,perchè un mio amico me ne ha regalato una che asciuga il 40x50.
Era piuttosto dimessa così ho dovuto praticamente restaurarla.Ho sostituito i teli, cromato alcune parti stutturali che si erano arruginite,verniciato il resto e lucidato a specchio le manopole e maniglie in alluminio.
Ne è valsa la pena con un centinaio di euro l'ho riportata al suo stato originale, e penso anche di aver fatto felice il mio vecchio amico che rivedendola nuovamente in efficienza si è quasi commosso!





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti