Fotografare il cielo con 35mm

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
rickeyunholy
fotografo
Messaggi: 57
Iscritto il: 28/04/2018, 20:06
Reputation:
Contatta:

Fotografare il cielo con 35mm

Messaggioda rickeyunholy » 15/01/2019, 2:19

Buonasera a tutti,
Volevo chiedervi qualche consiglio e qualche dritta su come scattare foto delle stellate/via lattea & co.(stellazioni).
Grazie a tutti ;)



Advertisement
Avatar utente
flottero
guru
Messaggi: 790
Iscritto il: 22/03/2016, 8:40
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Fotografare il cielo con 35mm

Messaggioda flottero » 15/01/2019, 14:36

con 35 mm intendi l'obbiettivo od il formato ?
in ogni caso: cavalletto, scatto flessibile e per mia esperienza circa 4 secondi a 100 iso a 1,8 F, fino a qui la terra che gira non la vedi ancora
poi le stelle vengono strisce, oppure un cavalletto motorizzato da telescopio e puoi fare anche esposizioni di ore ma qui con i costi andiamo su e parecchio.
Cometa1.jpg



Avatar utente
emag
guru
Messaggi: 314
Iscritto il: 15/12/2017, 21:10
Reputation:
Località: Busto Arsizio

Re: Fotografare il cielo con 35mm

Messaggioda emag » 15/01/2019, 16:16

Per me è abbastanza complicato. Ancora prima di pensare alla parte tecnica devi trovare il cielo giusto, altrimenti non concludi nulla purtroppo. E il cielo giusto farai fatica a trovarlo, per lo meno in nord Italia, poi magari vivi in zone meno inquinate.. Anche se.. La situazione ideale la trovi magari in Namibia... o nelle steppe russe.. Giù di lì.

Comunque. Se non hai la giusta attrezzatura come cavalletti specifici ecc, rinuncerei all'idea di fare una stellata "ferma" come quelle che si ottengono più "facilmente" con il digitale. probabilmente avrai degli startrail, e in tal caso cerca di allungarlo parecchio, altrimenti sarà poco significativo. per non addormentarti, ti consiglio di usare una pellicola che abbia poco difetto di reciprocità, in bn la fujifilm acros oppure in dia una provia. I tempi si allungheranno e se c'è tanto difetto di reciprocità, farai giorno ;))

Io quando ci avevo provato, avevo utilizzato una provia. Il diaframma lo avevo impostato su un valore intermedio. Poi avevo fatto del bracketing nella speranza di indovinare un tempo di esposizione decente. Ero partito con qualcosa tipo 16 minuti ed ero arrivato fino a 50 minuti, poi non ce la facevo più. Tutto vano, le prime esposizioni erano troppo brevi per avere strisce interessanti, con l'ultima invece il cielo era diventato rapidamente bianco... (Un po stupido anche io a girare la macchina verso la pianura padana alias Milano, ed ero sul sacro monte)



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2235
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Fotografare il cielo con 35mm

Messaggioda ammazzafotoni » 19/01/2019, 19:06

Ciao
Come detto, serve il cielo di montagna.
Per avere le costellazioni ferme, a memoria, la formula empirica (semplificata, senza coefficiente per compensare la latitudine celeste) per il tempo è 550/F, in cui F è la focale dell'obbiettivo (per 35mm); ciò implica una dozzina di secondi massimo con un 50mm.
Per ottenere delle buone strisciate, per esempio i torno alla Polare, idem, il cielo deve essere scuro, altrimenti i tempi di posa necessari te lo saturano; ma tecnicamente è più facile che con la digitale, con cui si deve per forza effettuare un montaggio di scatti brevi in postproduzione, proprio grazie alla non-reciprocità.
Ciò che di meglio si può ottenere, secondo me, è un "ritratto ambientato", ovvero, ad esempio, stelle sui monti innevati o paesaggi notturni.
Con un telescopio di sufficiente focale (sui 1000mm), però, puoi ottenere scatti interessanti su Sole e Luna; lascerei perdere il resto, sarebbe puro masochismo.



Advertisement


  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite