Fotografare le dune nel deserto

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
EFFEBI
fotografo
Messaggi: 32
Iscritto il: 26/03/2013, 15:19
Reputation:
Contatta:

Re: Fotografare le dune nel deserto

Messaggioda EFFEBI » 09/06/2013, 2:13

Buonasera,

trovare condizioni di luminosità con ridotto contrasto è frequente nel deserto al tramonto, direi che queste sono condizioni favorevoli per foto in High Key.

Nella mia esperienza il filtro giallo da risultati migliori del rosso che tende a scurire troppo il cielo (salvo che sia l'effetto desiderato)
Se le foto sono scattate con un angolo d luce proveniente da 45-60 gradi, non bisogna considerare il fattore filtro altrimenti vengono negativi sottoesposti,
consiglio di Edward Weston a Ansel Adams, che ringrazia per il suggerimento!

Uno sviluppo +2 è consigliabile per avere un buon bilanciamento di luci e ombre, è da valutare però il discorso grana in relazione alla pellicola che si sta usando e ovviamente al relativo rivelatore.

paolob74 ha scritto:Non credo che le dune siano HK, hanno la stessa percentuale di chiari e scuri....


questo dipende da dove piazzi le luci e le ombre nell'esposizione, per ottenere stampe High Key, devi posizionare le ombre abbastanza alte, tipo zona V,
se il contrasto della scena è così basso non hai problemi. Servono negativi piuttosto densi.

impressionando ha scritto:...ma io ho in mente altro.
HK (come lo intendo io dovrebbe avere anche qualche punto nero evidenziato appunto dal bianco


In questo caso serve una luce più decisa che produca ombre nette, oppure mettere qualche piccolo soggetto in controluce, come nella mia Sunny Quiet tree
(la foto di copertina della mostra a Latina)

http://www.francescobosso.it/ita/news/w ... emporanea/

Francesco Bosso



Advertisement
Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Fotografare le dune nel deserto

Messaggioda paolob74 » 10/06/2013, 16:37

Grazie Francesco...

Purtroppo avevo pellicola in rullo e medio formato con piani fissi...

Ho dovuto improvvisare.

Comunque le foto "desertiche" sono interessanti, esiste qualche paesaggio simile in Italia?



luca_dega
superstar
Messaggi: 1506
Iscritto il: 17/11/2011, 13:34
Reputation:

Re: Fotografare le dune nel deserto

Messaggioda luca_dega » 12/06/2013, 0:02

Paolo, il dottore t'ha detto di staccare e rilassarti. :ymdaydream:
Sei nel deserto: lascia stare gli N+2, le acutanze, le permeanze, gli asintoti orizzontali, gli spazi vettoriali R² e scatta 'ste cacchio di foto :D Magari, invece di 2 per sicurezza ne scatti 3.
E tromba. Te che puoi :((

:-h



Avatar utente
Acutanza Umbra
guru
Messaggi: 471
Iscritto il: 06/06/2011, 17:04
Reputation:

Re: Fotografare le dune nel deserto

Messaggioda Acutanza Umbra » 12/06/2013, 1:11

paolob74 ha scritto:... Fuori dalla discussione ma esistono macchine
medio formato a corpi mobili?
Roba leggera da trasportare


Ciao Paolob74.

Anche Io ultimamente stò "soffrendo" del fatto che quando voglio fare fotografie con la medio formato non mi ci ritrovo più senza almeno quel "tantino" di decentramento che mi permetta di eliminare il mezzo fotogramma di asfalto che ci stà sempre!

Che sia grave vedere strumenti che un tempo Io reputavo superlativi avere questo handicap? :D

Scherzo eh! Sennò subito a darmi Feedback negativi!

Cmq provo a dare la mia personale interpretazione a ciò che chiedi.

Non ti consiglio le varie 6x9 FOLDING perchè proprio qualche settimana fà ho provato una HORSEMAN ed a mio modesto parere, sembrava veramente un po' troppo limitata nei movimenti, ma ripeto è stata una sensazione del tipo...ma allora prendo una 4x5 normale.

Tra quelle che ti hanno nominato mi soffermo solo sulla FLEXBODY che non te la consiglio per un fatto molto semplice ed immediato:
E' vero che ci posso montare le ottiche C CF CF FLE etc. HASSELBLAD, ma quest'ultime essendo ottiche progettate per un sistema a corpi fissi non sono progettate per avere un angolo di copertura elevato come per esempio i Super Angulon, e quindi chi me lo dice se la copertura è abbastanza anche solo per un eventuale decentramento come quelli che si è soliti fare?
Cioè voglio dire che non mi sembra una vera macchina a corpi mobili perchè il sistema a priori non è progettato per i corpi mobili. E' un magheggio che in alcuni casi potrebbe andar bene ma non credo in tutti.

Per utilizzare la pellicola in rullo potresti cercare o le panoramiche 6x12 e 6x17 che permettono un minimo di decentramento verticale oppure una TACHIHARA prima versione degli anni '70/'80 marcata anche con altri brand tipo ZONE VI, CALUMET e WISTA, ma sempre di costruzione giapponese, riconoscibilissime perchè hanno il soffietto che si estende al massimo 30cm e perchè mancano dei pomelli posteriori, insomma tipo questa:

Immagine

A tutt'oggi è + piccola e leggera anche della CHAMONIX.

Per questa potresti prendere un dorso per pellicola in rullo tipo CALUMET C2 o C2n o per il 6x9 o per il 6x7.
Puoi sempre montarci uno XENAR 150mm f/5,6 oppure un ANGULON 90mm o un ANGULON 65mm che montati al contrario entrano all'interno della fotocamera che può richiudersi tranquillamente.
Ciao
ACU



Advertisement
Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Fotografare le dune nel deserto

Messaggioda paolob74 » 12/06/2013, 17:24

E tromba. Te che puoi


Ma lo sa la mia donna?





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: trinchetto e 3 ospiti