"Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

"Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda isos1977 » 14/04/2017, 9:20

Si parla tanto di Barthes. Bene o male.
A essere ottimisti, avranno letto "La camera chiara" metà di quelli che ne parlano...

torna a parlarne Smargiassi, facendo, secondo me, una buona sintesi. Buona per chi ha letto il libro e per chi no.

http://smargiassi-michele.blogautore.re ... otografia/


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
ilmioalias
esperto
Messaggi: 103
Iscritto il: 26/09/2016, 12:47
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda ilmioalias » 14/04/2017, 10:28

Volevo postarlo pure io. Per me sempre interessante Smargiassi.


Luigi -- Il problema non è la caduta ma l'atterraggio
https://www.flickr.com/photos/ilmioalias/

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2820
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda Elmar Lang » 14/04/2017, 19:03

Stranamente, sui forum dedicati alla fotografia che ho occasione di frequentare, forse per mia disattenzione, mi sono sfuggite le discussioni centrate sul "punctum".

Il saggio di Barthes è sicuramente interessante ed anche utile, ma non vi vedo -in esso- quella sorta di Verbo Assoluto che tanti (forse senza averlo nemmeno letto) gli attribuiscono.

I testi di Smargiassi, pure, li trovo sì interessanti, ma un po' spesso venati da una supponenza che non riesco a condividere.

Scusate se sono un po' controcorrente.

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4351
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda graic » 14/04/2017, 20:04

Elmar Lang ha scritto:I testi di Smargiassi, pure, li trovo sì interessanti, ma un po' spesso venati da una supponenza che non riesco a condividere.

E.L.


Sono un pò "smargiassate" ;)


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Advertisement
Fabio Pasquarella
esperto
Messaggi: 272
Iscritto il: 31/07/2016, 20:51
Reputation:

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda Fabio Pasquarella » 14/04/2017, 20:48

Andrebbe a mio parere conosciuto dal vivo, molte persone su internet tendono a interpretare un ruolo o comunque enfatizzare un aspetto della personalità che poi di persona non manifestano. Tanto più se poi si trovano per lavoro a promuovere o sostenere una "posizione". Non so quanto questo sia il caso di Smargiassi, lo seguo da qualche anno e diciamo che sono abituato alle sue "smargiassate", talvolta divertenti, altre volte un tantinello altezzose, ma quasi sempre foriere di riflessioni affatto banali. La caccia alle zanzare di oggi ne è un esempio. Comunque al di là delle opinioni sullo stile e i modi, è uno dei pochissimi giornalisti italiani che ha una profonda cultura della fotografia e non ha peli sulla lingua o remore ad attaccare anche mostri sacri ed esaltare autori e lavori un po' fuori dai soliti circuiti della parrocchietta.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda Silverprint » 15/04/2017, 10:21

Bene fa a ricordare ai non lettori di Barthes che il punctum secondo lui è altra cosa da quel che tanti intendono, male però a non essersi accorto che il punctum che Bathes descrive con tanta enfasi è un fatto meramente percettivo, in realtà poco soggettivo. Cose che capitano a chi non stampa bene.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: RE: Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda isos1977 » 17/04/2017, 15:46

Silverprint ha scritto:male però a non essersi accorto che il punctum che Bathes descrive con tanta enfasi è un fatto meramente percettivo, in realtà poco soggettivo. Cose che capitano a chi non stampa bene.


Leggendo Barthes, mi era sembrato che il suo punctum fosse proprio soggettivo. In nessun modo governabile dal fotografo. Ciò che è governabile è solo lo studium. Questa mi era sembrata una teoria debole. Proprio perché la percezione non è così soggettiva. Avevo interpretato male? Nel caso, mi tocca rivalutare barthes?
L'alternativa sarebbe "fermarsi" ad alcune intuizioni di fondo attinenti alla semiotica. ..ma allora non credo che Barthes si sia inventato niente di nuovo...


Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda Silverprint » 17/04/2017, 16:05

La mia idea che il punctum sia un fatto percettivo deriva proprio dagli esempi che lui propone. Esempi dove, un osservatore esperto, non può non notare che sono, appunto, punti di attrazione percettiva e sono, nei casi proposti, quasi sempre fuori controllo (Mappelthorpe, escluso, e lì è voluto) proprio per la scarsa qualità della stampe.
Insomma a mio vedere è proprio con gli esempi che egli stesso distrugge ogni suggestione che quest'idea può avere.

Casomai è interessante che, osservando meglio di quanto non fece Barthes, si può notare che in molte fotografie sono presenti quelli che chiamo conflitti percettivi, ovvero punti attrazione percettiva in qualche modo in contraddizione con la direzione che si vorrebbe abbia lo sguardo. Si può ricamare quanto si vuole in proposito, ma secondo me, il conflitto percettivo è quello che contraddistingue le stampe di scarsa qualità.

Se invece la si vuole buttare sul generale è ovvio che ad ogni immagine corrisponde anche un'esperienza di visione soggettiva (non c'è certo bisogno che che ce lo dica Barthes), ma questo NON è il puntum e non è quel che dice Barthes. Casomai è quel che dice Smargiassi... :D


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Fabio Pasquarella
esperto
Messaggi: 272
Iscritto il: 31/07/2016, 20:51
Reputation:

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda Fabio Pasquarella » 17/04/2017, 22:01

Nel corso degli anni ho letto molte opinioni su cosa intendesse Barthes per punctum, la cui dialettica ahimè non era sempre un esempio di chiarezza. A queste opinioni non aggiungo la mia. Propongo invece la lettura di un testo, diciamo da pag. 19 in poi, in cui mi pare che il concetto sia ben sviluppato:

http://www.lettere.unimi.it/dodeca/bordi06/bordi06.pdf



Avatar utente
karlo
guru
Messaggi: 478
Iscritto il: 08/06/2013, 19:44
Reputation:

Re: "Fotografi, non andate a caccia di zanzare", dice Smargiassi

Messaggioda karlo » 17/04/2017, 22:29

Fabio Pasquarella ha scritto:Nel corso degli anni ho letto molte opinioni su cosa intendesse Barthes per punctum, la cui dialettica ahimè non era sempre un esempio di chiarezza. A queste opinioni non aggiungo la mia. Propongo invece la lettura di un testo, diciamo da pag. 19 in poi, in cui mi pare che il concetto sia ben sviluppato:

http://www.lettere.unimi.it/dodeca/bordi06/bordi06.pdf


Bellissima lettura, illuminante anche l'analogia con "interesse e amore". Dallo studio attento del testo sembra quasi che per fare una "buona" foto sia necessaria anche una buona dose di fortuna......





  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti