fotografia di strada

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Minoltista
esperto
Messaggi: 217
Iscritto il: 10/12/2010, 18:49
Reputation:

R: fotografia di strada

Messaggioda Minoltista » 31/12/2011, 12:19

Io mi trovo molto più a mio addio in città diverse da quella in cui vivo.
Nella mia mente echeggia sempre questo pensiero: non sono di qui, e quindi domani non mi vede nessuno per dirmi qualcosa.
Il mio problema infatti è quello di essere visto i giorni successivi allo scatto e di essere quindi sempre sotto tiro.
Il fatto di essere temporaneamente in un luogo mi permette di fare cose che nella quotidianità non mi sognerei mai.

---------
Michele



Advertisement
Avatar utente
Minoltista
esperto
Messaggi: 217
Iscritto il: 10/12/2010, 18:49
Reputation:

R: fotografia di strada

Messaggioda Minoltista » 31/12/2011, 12:23

E più lontano vado meno mi sento a disagio

---------
Michele



Avatar utente
Atelophobia
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 29/12/2011, 21:36
Reputation:

Re: R: fotografia di strada

Messaggioda Atelophobia » 31/12/2011, 12:26

Minoltista ha scritto:Io mi trovo molto più a mio addio in città diverse da quella in cui vivo.
Nella mia mente echeggia sempre questo pensiero: non sono di qui, e quindi domani non mi vede nessuno per dirmi qualcosa.
Il mio problema infatti è quello di essere visto i giorni successivi allo scatto e di essere quindi sempre sotto tiro.
Il fatto di essere temporaneamente in un luogo mi permette di fare cose che nella quotidianità non mi sognerei mai.

---------
Michele


Questa cosa è verissima, condivido.


Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere. Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere. (Robert Doisneau)

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: fotografia di strada

Messaggioda isos1977 » 30/05/2012, 9:46

ho trovato una guida alla fotografia di strada e mi son ricordato di questa discussione.. per cui riapro e metto il link dove trovarla
http://www.alexcoghe.com/blog/

il manuale è in inglese... ma su lulu.com si trova la versione in Italiano (a pagamento..)


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
-1Turbo-
esperto
Messaggi: 144
Iscritto il: 16/05/2012, 1:16
Reputation:
Località: Torino o da qualche parte sulle alpi
Contatta:

Re: fotografia di strada

Messaggioda -1Turbo- » 30/05/2012, 13:54

Di sicuro in località turistiche o grandi città è molto più semplice che nei piccoli borghi, la gente non ti nota con una reflex al collo a venezia mentre in un paesino perso nella pace delle colline toscane se scatti con una 6x6 si aprono 3 finestre per vedere cos'è successo... in altri posti potrebbero rispondere al "fuoco" senza neanche guardare chi è :D :D

Il mezzo è quasi irrilevante ai fini della foto, di sicuro scattare con una piccola telemetro ti mette meno in soggezione e ti fa sentire meno osservato rispetto ad usare una reflex


Salvatore

Flickr
"Usate il vostro il cervello, è la parte più importante della vostra attrezzatura" (Kevin Andrews e Warren Miller)

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: fotografia di strada

Messaggioda franny71 » 30/05/2012, 14:02

concordo, soprattutto se la stazza (mia) può essere scambiata per "cinta senese" :D


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: fotografia di strada

Messaggioda isos1977 » 30/05/2012, 14:36

ma.. sul luogo è vero fino a un certo punto (diciamo che se fai la foto al pastore nella baita qualche rischio c'è ;) )

è il modo di porsi, che fa la differenza... me ne sono accorto quando ho fatto un corso di fotografia. Uno dei docenti era molto disinvolto. In alcuni casi chiedeva con grande naturalezza alle persone se poteva fare una foto e tutto si risolveva... altre volte lo vedevi scattare a una velocità mostruosa e nessuno si accorgeva che aveva fatto una foto...

se invece si è un po' impacciati ed esitanti, ti beccano in piazza San Marco come nel paesello sperduto...


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

R: fotografia di strada

Messaggioda mjrndr » 26/06/2012, 22:25

Trovo che le vostre siano tutte ottime riflessioni. Io, per quel poco che ho capito della Street, uso grosso modo queste tre tecniche :
1 mi apposto in un punto che ha delle linee e forme che mi piacciono, immagino dove starebbe bene la figura umana e aspetto che passi qualcuno è quando sta arrivando sollevo la macchina scatto la foto e resto con la macchina puntata come se avessi aspettato che passasse per fotografare dietro.
2 se vedo qualcuno che mi colpisce sollevo la macchina immediatamente, scatto e poi mi giro di pochi gradi e muovo ghiere a caso come se mi stessi preparando a fotografare qualcosa dietro di lui
3 questa tecnica per ora l'ho provata solo in digitale e credo non sia molto vantaggiosa in analogico: macchina al collo appoggiata sulla panza, mano mollemente appoggiata al pulsante di scatto, diaframmi chiusi e grandangolo e poi scatto alla cieca camminando tra la gente. Il vantaggio del digitale è che, rivedendo subito le immagini prendi rapidamente le misure e i tempi per scattare. Puoi scattare molte foto e poi cestinare, puoi ruotare e croppare comodamente in post produzione.

Personalmente poi trovo che il digitale sia per alcune cose migliore nella Street: in particolare le mirrorless hanno un basso profilo, la gente ormai non nota più chi fotografa guardando uno schermo, mentre con la Canon ftb al collo mi sento super Figo :grin: ma molta gente ti guarda. Inoltre il live view permette di inquadrare comodamente lasciando la camera in basso o appoggiata al tavolo, che a mio parere permette foto da molto vicino e con prospettive insolite.
My two cents.

Andrea





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite