Fuij Acros + Microphen

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Tessar_2011
appassionato
Messaggi: 25
Iscritto il: 03/12/2011, 22:08
Reputation:
Località: Pavia
Contatta:

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda Tessar_2011 » 24/08/2013, 23:46

Ho sviluppato la Acros 100 con Microphen fatto in casa e ho ottenuto risultati eccelenti. Ho trovato i tempi in rete. Appena torno a casa ti do tutti i dettagli!



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda Silverprint » 25/08/2013, 9:27

Ciao Tessar_2011,

Tessar_2011 ha scritto:Ho sviluppato la Acros 100 con Microphen fatto in casa e ho ottenuto risultati eccelenti.

Cosa intendi per "risultati eccellenti"? :-\


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda maxnumero1 » 25/08/2013, 9:32

Silverprint ha scritto:Ciao Tessar_2011,

Tessar_2011 ha scritto:Ho sviluppato la Acros 100 con Microphen fatto in casa e ho ottenuto risultati eccelenti.

Cosa intendi per "risultati eccellenti"? :-\


ahahahahah...........



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda Silverprint » 25/08/2013, 9:40

:D

No, Max, non ero sarcastico. Solo curioso. :)

I parametri da verificare sono molti e spesso in antitesi. Insomma vorrei capire quali test sono stati fatti e come.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda maxnumero1 » 25/08/2013, 12:28

uso pure io la Acros e quindi sono interessato a questa discussione
io uso solo Rodinal e appena posso,espongo a 50 iso,mi trovo bene cosi :ymhug:
di parametri non me ne intendo,ma mi ha fatto sorridere le 2 risposte,diciamo che,visto da qui,si era creato un simpatico siparietto :)
detto questo,vista la mia totale inesperienza in questa situazione,la smetto di scrivere e aspetto ulteriori sviluppi su questo argomento



Avatar utente
Tessar_2011
appassionato
Messaggi: 25
Iscritto il: 03/12/2011, 22:08
Reputation:
Località: Pavia
Contatta:

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda Tessar_2011 » 30/09/2013, 21:31

Per risultati eccelenti intendo una buona densità del negativo! Ci si può leggere il giornale attraverso, come si suol dire! Insomma una pellicola ben sviluppata, ben stampabile e ben digitalizzabile ... e ovviamente, prima dello sviluppo ben esposta!



Avatar utente
marco1962
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 12/08/2011, 1:08
Reputation:
Località: Collegno (TO)

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda marco1962 » 30/09/2013, 22:18

Scusate,

butto altra legna sul fuoco... :)

Con la Acros uso, da una decina di rulli, il Perceptol 1+3 (per 16,30, se esposta a 100 ASA). Volevo anche provare la T-Max 100 con lo stesso rivelatore e la stessa diluizione. Il Perceptol, simile al MIcrodol, dovrebbe essere un classico rivelatore con solo metolo ma con una "botta" di sodio solfito da 100 g/l. Diluito 1+3 perde molta della sua azione finegranulante e non ha granché bisogno di maggiore esposizione. Nella formula dovrebbe esserci anche una buona dose di sodio cloruro (circa 30 g/l).

L'impressione di nitidezza è buona ed i negativi sono meglio stampabili della T-Max 100 in Studional (1+31 8-9 minuti circa a 100 ASA), con tutte le variabili possibili del processo che ben conosciamo.

Qualcuno ha provato l'accoppiata Acros/Perceptol(Microdol) o la T-Max 100 con lo stesso rivelatore? :-?

Marco



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9121
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda chromemax » 30/09/2013, 23:51

Anche il D-76/ID-11 ha una "botta" di 100g di solfito e pure il D-23 c'ha un etto di solfito ed è solo a base di metolo.
Mi piacerebbe provarlo il Perceptol, anche se non così diluito; a 1+3 sulla carta dovrebbe essere uno sviluppo abbastanza generico, probabilmente stock ha più "personalità". Il sale (ammesso che ci sia in formula), dovrebbe essere l'attivatore dell'azione finegranulante, ritardando l'azione riducente del metolo e dare modo al solfito di mangiucchiare gli alogenuri esposti per un po' più di tempo rispetto a sviluppi simili (ad esempio il D-23); da qui anche il calo di sensibilità e il rischio di velo dicroico (a causa degli ioni di argento metallico in soluzione), ma con le pellicole moderne questo pericolo dovrebbe essere scongiurato data la pochissima quantità d'argento che contengono :D



Avatar utente
Arbogast
guru
Messaggi: 383
Iscritto il: 22/01/2013, 9:55
Reputation:
Località: Campi Bisenzio

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda Arbogast » 01/10/2013, 7:38

marco1962 ha scritto:Scusate,

butto altra legna sul fuoco... :)

Con la Acros uso, da una decina di rulli, il Perceptol 1+3 (per 16,30, se esposta a 100 ASA). Volevo anche provare la T-Max 100 con lo stesso rivelatore e la stessa diluizione. Il Perceptol, simile al MIcrodol, dovrebbe essere un classico rivelatore con solo metolo ma con una "botta" di sodio solfito da 100 g/l. Diluito 1+3 perde molta della sua azione finegranulante e non ha granché bisogno di maggiore esposizione. Nella formula dovrebbe esserci anche una buona dose di sodio cloruro (circa 30 g/l).

L'impressione di nitidezza è buona ed i negativi sono meglio stampabili della T-Max 100 in Studional (1+31 8-9 minuti circa a 100 ASA), con tutte le variabili possibili del processo che ben conosciamo.

Qualcuno ha provato l'accoppiata Acros/Perceptol(Microdol) o la T-Max 100 con lo stesso rivelatore? :-?

Marco
[color=#FF0000] Ma con il Perceptol si perde circa il 50% di sensibilità o sbaglio?



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9121
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Fuij Acros + Microphen

Messaggioda chromemax » 01/10/2013, 13:15

Si bisogna esporre di più del solito se si usano gli sviluppi solventi, ma se sono molto diluiti (es 1+3 in questo caso) l'azione solvente diminuisce parecchio e quindi non è meno necessario abbondare nell'esposizione





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti