Fuji provia 100f

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: chromemax, Silverprint

utente04

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda utente04 » 13/02/2014, 8:47

Non si può dire "tasse o non tasse", nello stabilire un prezzo si DEVE tener conto del guadagno netto finale.
Ripeto, tolto tutto, di quei 5 euro rimane qualche spicciolo.
Ora per te quei 5 euro sono giustamente 5 euro, e possono essere tanti, per chi sviluppa sono molti molti meno e sono definitivamente pochi.
Questo è il ragionamento di fondo, valido a tutte le latitudini e che faresti anche tu se ti trovassi nei panni della controparte.



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5548
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda -Sandro- » 13/02/2014, 9:08

Zio, da quei cinque euro prova a togliere le tasse dirette ed arrivi a 2.5. Poi togli le imposte indirette e vedrai che almeno un'altro euro se ne va. Poi sottrai il costo dello smaltimento dei rifiuti e forse va via un'altro euro. Infine togli il costo dei chimici, l'usura del macchinario, lo stipendio dell'addetto, e ti renderai conto che a cinque euro lo sviluppo è quasi regalato. Per inciso se ti compri una jobo ed un kit E6, col risparmio dei primi 60 rulli ti sei pagato la sviluppatrtice.



Avatar utente
elimatilde
guru
Messaggi: 730
Iscritto il: 16/11/2012, 15:49
Reputation:

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda elimatilde » 13/02/2014, 11:53

Ciao
Anche in repubblica di san marino le faano sui 12 / 13 euri...
prova le agfa precisa, secondo me la differenza o è minima oppure non c'è proprio.
(comparato due dia, 1 provia ed 1 agfa, con 2 leitz colorplan 90 ).
saluti
elia
nota: va be, formato 120 costano meno !! la pellicola forse ma:
sono 12 pose, quindi moltiplica per 3 il costo del rullo, 3 sviluppi e poi il costo dei telaietti !!!!!


.. Sbagliando s'impara....
........... Spero !!!!!....

Avatar utente
zioAlex
superstar
Messaggi: 2037
Iscritto il: 14/07/2011, 15:26
Reputation:
Località: Albano Laziale (rm)

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda zioAlex » 13/02/2014, 13:45

fotoloco ha scritto:Non si può dire "tasse o non tasse", nello stabilire un prezzo si DEVE tener conto del guadagno netto finale.
Ripeto, tolto tutto, di quei 5 euro rimane qualche spicciolo.
Ora per te quei 5 euro sono giustamente 5 euro, e possono essere tanti, per chi sviluppa sono molti molti meno e sono definitivamente pochi.
Questo è il ragionamento di fondo, valido a tutte le latitudini e che faresti anche tu se ti trovassi nei panni della controparte.


Perdonami ma evidentemente non mi ha capito, é normale e palese se aumentano le tasse e iva ci sarà un rincaro sul prodotto finale, questo é fuor dubbio,ci mancherebbe! Ma ripeto, l'aumenti che mi riferisco sono stati fatti anche prima dell'aumento iva! Sto parlando dell'aumento spropositato, cioé significa anche in pochissimo tempo, le tasse c'erano anche prima così come per lo smaltimento dei chimici o lo stipendio del dipendente.... Il prezzo finale si "crea" da diversi fattori, uno a caso é la quantità che fa scendere i prezzi e renderli competitivi :)


Nikon F4 Nikon F80
Nikkor-Q Auto f.135/2.8 Sigma 28/70 2.8
I.F.F. Eurogon con testa colori sottrattiva
**************
nokia C7

Advertisement
Avatar utente
ooxarr
guru
Messaggi: 326
Iscritto il: 16/02/2013, 21:49
Reputation:

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda ooxarr » 13/02/2014, 14:11

zioAlex ha scritto:
fotoloco ha scritto:Non si può dire "tasse o non tasse", nello stabilire un prezzo si DEVE tener conto del guadagno netto finale.
Ripeto, tolto tutto, di quei 5 euro rimane qualche spicciolo.
Ora per te quei 5 euro sono giustamente 5 euro, e possono essere tanti, per chi sviluppa sono molti molti meno e sono definitivamente pochi.
Questo è il ragionamento di fondo, valido a tutte le latitudini e che faresti anche tu se ti trovassi nei panni della controparte.


Perdonami ma evidentemente non mi ha capito, é normale e palese se aumentano le tasse e iva ci sarà un rincaro sul prodotto finale, questo é fuor dubbio,ci mancherebbe! Ma ripeto, l'aumenti che mi riferisco sono stati fatti anche prima dell'aumento iva! Sto parlando dell'aumento spropositato, cioé significa anche in pochissimo tempo, le tasse c'erano anche prima così come per lo smaltimento dei chimici o lo stipendio del dipendente.... Il prezzo finale si "crea" da diversi fattori, uno a caso é la quantità che fa scendere i prezzi e renderli competitivi :)

bah, quà a milano comprare e sviluppare le dia costava un bordello pure 20 anni fa :wall: , infatti io non ho quasi mai scattato dia fino a che non ho trovato l' agfa.
costava tanto anche sviluppare il c41 pure quando i fotografi avevano casse di rulli da caricare ogni giorno ;;) . quindi si può discutere di tasse e smaltimenti fino a dopodomani, ma se per sviluppare le foto delle vacanze devo cacciare fuori il 50 a me importa poco se il fotografo non ci guadagna, sempre 50€ sono.
non dimentichiamoci che 10 anni fa una digitale decente costava 500€ e la schedina da 256 ne costava altri 100, eppure la gente ha trovato conveniente il digitale.
detto questo la precista a me non sembra affatto male ma non ho parametri di riferimento in 135. in 120 la provia è ottima ma no sò quanto sia merito del formato. sulle stampe le foto fatte con la stessa pellicola sono molto meglio nel formato maggiore. ho comprato la rollei 200 che costa meno della provia 400 ma non l'ho ancora usata. sinceramente avere 9-15 pose non mi pare troppo limitante, trovo invece spettacolare scattare con la 6X9 perchè le diapositive si guardano ad occhio nudo.



Avatar utente
ulan_bator
esperto
Messaggi: 175
Iscritto il: 21/09/2012, 13:19
Reputation:
Località: Provincia di Alessandria - Piata Pianüra

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda ulan_bator » 13/02/2014, 14:25

Riguardo alle agfa CT precisa posso apportare i mie modesti 2 centesimi alla chiacchierata:

Le ho provate in ferie questa estate in India per queste situazioni: ritratti con abiti colorati e carnagioni scure, architettura principalmente in arenaria rossa, terra e roccia con toni simili, cieli il più delle volte lattiginosi e poca vegetazione.

Premesso che in passato ho usato principalmte kodak e, anche se in misura minore, fuji debbo dire che trovo i risultati della CT Precisa più che accettabili.

Parlo innanzitutto a titolo personale, da semplice e modesto appassionato fotoamatore e non da professionista, quindi mi si perdoni l’analisi sicuramente superficiale e non raffinata.

In viaggio avevo con me anche gli ultimo esemplari di kodak che erano sopravvissuti nel mio frigorifero e riguardando le diapo, proprio l’altra sera, notavo questa mia reazione:
- Le Precisa sono più che accettabili in rapporto al loro costo (vado spannometricamente a memoria non avendone annotato il prezzo ma credo circa la metà o poco più delle Fuji).
- Confrontate con le kodak a me sembra riportino in alcuni casi tonalità giusto un poco più fredde e meno sature; non so se sbaglio ragionamento ma ho pensato di provare sui prossimi rulli eventualmente a sottoesporle uno o due terzi di stop per vedere come reagiscono.

Riguardo al prezzo credo anch’io che i 5 euri siano accettabili soprattutto se si considera (e non vi si può prescindere) che tolte IVA, tasse e spese vive ed in relazione anche ai volumi di mercato….. al laboratorio l’utile per un rullino diventa veramente esiguo, non certo da ladro, o per lo meno sicuramente molto più guadagnato che non a (ri)vendere all’ingrosso elettronica di consumo di manifattura cinese.
Piuttosto: personalmente preferirei pagare anche un euro in più e non ritrovarmi qualche esemplare di diapo tagliata malamente ed intelaiata di conseguenza (successo solo su 3 o 4 diapo di un paio di rullini su un totale di 18, ma lì sì che mi son girate! X( ).

Alla fine ho fatto i conti e fra costo del rotolino (CT Precisa) e dello sviluppo una diapositiva mi si aggira circa su poco più di 30 centesimi. Personalmente, anche se non navigo nell’oro e vivo di modesto stipendio da lavoratore dipendente, lo ritengo un prezzo più che accettabile per potermi permettere di continuare a godere della qualità delle diapo sparate su schermo argentato anziché di files a video del pc….; ed andando un attimo in O.T. aggiungo che se poi volessi ottenere la stessa qualità di proiezione con un proiettore digitale davvero all’altezza credo che…. avrei voglia a risparmiare 30 cent. a diapo prima di avere accantonato i soldi per comprarmene uno equivalente!
Dico ciò senza vena di polemica o di provocazione alcuna :ympeace: , solo misurandomi con il mio personale modo di vivere e partecipare emotivamente l’attività amatoriale dello scattar foto, scattar foto per avere un prodotto che esigo per me fisico, “polpastrellabile”, emotivamente e ludicamente gratificante e da viversi il più lontano possibile dall’abusato schermo dell’onnipresente pc!…..In fondo mi è andata bene, se mi fosse venuta la passione degli orologi a cucù sarebbe stato peggio in tutti i sensi!
Fine O.T.

I 30 cent. sono in definitiva e per me un prezzo ancora equo per una diapo, del resto se pensiamo ad una stampa cartacea anche solo 13x18 o 18x24 ma eseguita con un minimo di cognizione, attenzione e giudizio probabilmente andiamo anche oltre quella cifra.

Personalmente credo che continuerò ad usarle alternandole sicuramente a più modeste forniture di Fuji per le “grandi occasioni”, sperando di continuare a trovarle anch’esse.

:ympeace: Luciano.


Se il tempo è denaro..... il denaro non è tempo. Il sistema non è reversibile! [-x

utente04

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda utente04 » 13/02/2014, 16:36

Da molte parti si sostiene che addirittura la CT precisa sia la stessa emulsione della Provia 100F.
Si trovano vari riferimenti in rete, supportati dell'identità del codice identificativo all'interno del codice a barre.



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1875
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda NikMik » 14/02/2014, 0:05

ulan_bator ha scritto: Le Precisa sono più che accettabili in rapporto al loro costo (vado spannometricamente a memoria non avendone annotato il prezzo ma credo circa la metà o poco più delle Fuji).
Confrontate con le kodak a me sembra riportino in alcuni casi tonalità giusto un poco più fredde e meno sature; non so se sbaglio ragionamento ma ho pensato di provare sui prossimi rulli eventualmente a sottoesporle uno o due terzi di stop per vedere come reagiscono.


Sul prezzo delle Precisa: dipende dai luoghi, ma in effetti si trovano quasi sempre fra i 5 e i 6 euro.
Sul confronto con le diapositive Kodak: dipende quale Kodak: rispetto alla E100 VS (molto satura, un po' "eccessiva", ma a me piaceva), la Precisa è più neutra. Rispetto alla Kodak E100 G non mi pare che la Precisa sia più fredda e meno satura. Rispetto alle Kodak Elite Chrome, non so: mi pare molto migliore la Precisa (i colori della Elite chrome andavano un po' per conto loro, soprattutto i verdi; ho provato due rullini e poi ho smesso). Bisogna anche vedere cosa ci si vuol fare. A me, per fotografare certe cose che prima facevo con le E100 VS, piacerebbe imparare a esporre bene con le Velvia 50, ma ancora non mi riesce; la trovo una pellicola molto bella, ma un po' ribelle (o sono io che non riesco a domarla).
SUl prezzo degli sviluppi: a FIrenze a meno di 5 euro non trovo niente: anzi, i luoghi più noti fanno sui 7, in luoghi raffinati anche sui 10... ahimè.



Avatar utente
Matvolto
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 06/02/2014, 11:32
Reputation:

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda Matvolto » 14/02/2014, 20:34

Di questo tempi lo sviluppo delle pellicole per un laboratorio è più un impiccio…anche perché come accennato sopra i guadagni sono da miseria. :(



Avatar utente
Paolo1960
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 20/12/2013, 22:50
Reputation:

Re: Fuji provia 100f

Messaggioda Paolo1960 » 15/02/2014, 21:49

Di Agfa Precisa ho esposto due rullini (se non ricordo male) tempo addietro, direi tre o quattro anni fà grosso modo, e mi è sembrata la classica diapositiva della casa, sulla falsariga delle Agfachrome RS 50 e 100 per intenderci, caratterizzata quindi da una resa decisamente neutra, con una buona saturazione cromatica e con un'ottima riproduzione dei grigi ma con gli altrettanto noti limiti: una grana non certo finissima e un potere risolvente tutt'altro che entusiasmante.

Direi che a trovarla a 5 o 6 euro la si paga il giusto ... non è che ti danno una Velvia a metà prezzo insomma! E oltretutto Westren Photo la Provia 100 F la vende a meno di dieci euro, il prezzo preciso non lo ricordo con assoluta esattezza, ma dovrebbe aggirarsi intorno ai 9 euro.

Il fatto poi che in rete qualcuno arrivi addirittura ad affermare che alla fine l'Agfa Precisa e la Fujichrome Provia 100 F siano la stessa emulsione onestamente mi fà un tantino ridere, o quantomeno non collima con quella che è la mia esperienza pregressa, ma dal momento che la stessa (cioè la mia esperienza con la Precisa) risale ad alcuni anni fà potrebbe anche darsi che nel frattempo le cose siano cambiate.
Onestamente ne dubito ma tant'è ... non si può mai sapere!

Ciao, Paolo.





  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti