GF made in Italy?

Discussioni sugli accessori per il grande formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
Arbogast
guru
Messaggi: 384
Iscritto il: 22/01/2013, 9:55
Reputation:
Località: Campi Bisenzio

Re: GF made in Italy?

Messaggioda Arbogast » 27/10/2014, 11:29

Guardo con molta simpatia e speranza ai lavori di questo giovane e intraprendente costruttore di LF. Poichè è molto tempo che desidero sperimentare il Grande formato spero produca una macchina che abbia prezzi ragionevoli, diciamo simili a Shen hao, Chamonix e Toyo Folding oltre che ottima qualità costruttiva. Ad maiora



Advertisement
Avatar utente
fenolo
guru
Messaggi: 517
Iscritto il: 20/10/2014, 12:58
Reputation:

Re: GF made in Italy?

Messaggioda fenolo » 27/10/2014, 11:30

Scimmiottando una Ebony?



Avatar utente
Gibellini Folding
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 27/10/2014, 10:02
Reputation:

Re: GF made in Italy?

Messaggioda Gibellini Folding » 27/10/2014, 11:37

Arbogast, intendi una 8x10"?
Io la consiglio molto! Visti i meravigliosi negativi che si ottengono!

E considerando che le ENTRY LEVEL non hanno per niente costi esagerati



Avatar utente
Arbogast
guru
Messaggi: 384
Iscritto il: 22/01/2013, 9:55
Reputation:
Località: Campi Bisenzio

Re: GF made in Italy?

Messaggioda Arbogast » 27/10/2014, 11:39

Ciao Alessandro, hai ragione non mi sono spiegato bene, intendevo una 4x5



Advertisement
Avatar utente
Gibellini Folding
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 27/10/2014, 10:02
Reputation:

Re: GF made in Italy?

Messaggioda Gibellini Folding » 27/10/2014, 13:13

Avviso a chi mi ha scritto che non riesco ancora a visualizzare i messaggi privati essendo nuovo sul forum.

Alessandro



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2820
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: GF made in Italy?

Messaggioda Elmar Lang » 27/10/2014, 21:09

Al di là di giudizi soggettivi (che in taluni casi possono anche essere utili ad un fabbricante di apparecchi fotografici per uso specialistico), credo vada reso onore ad un giovane imprenditore, per il coraggio e l'entusiasmo che dimostra nel voler svolgere la sua attività in un campo molto "di nicchia", operando qui, in Italia. Ognuno di noi potrà avere in eccellenza la marca preferita per le ragioni più varie, da strettamente professionali, ad affettive o di carattere economico. In fondo, si facevano ottime foto anche con la "Lu.Pa. Campagnola", ma altrettanto c'era chi -professionista o meno- sognava di poter essere in lista d'attesa presso i Gandolfi o potersi permettere una Deardorff. Un oggetto di eccellenza, a mio parere, è anche un piacere da poter usare.

Non dimentichiamo che l'industria fotografica italiana andò in malora anche e soprattutto perché gli italiani per primi non ci credettero, provocando così la scomparsa prematura di aziende ed apparecchi quali la Rectaflex, la Gamma, la GaMi e tante altre.

A presto e buon lavoro al bravo Gibellini,

E.L.

P.S.: un negoziante che sia in grado di entusiasmare il suo pubblico anche per l'oggetto in sè oltre al fatto che esso serve per fare fotografie, è un bravo commerciante, in grado di soddisfare tanto l'utente, quanto il collezionista o chi semplicemente volesse "possedere" qualcosa di fotograficamente leggendario.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
Gibellini Folding
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 27/10/2014, 10:02
Reputation:

Re: GF made in Italy?

Messaggioda Gibellini Folding » 31/10/2014, 17:27

Ti ringrazio molto Elmar Lang :).

Nel progetto della mia folding ho messo molto impegno e passione. L' ho iniziata a progettare facendo il primo prototipo esattamente un anno fa. Ora sono molto cambiate, brevettate e diventate professionali sotto tutti gli aspetti e molto apprezzate da tutti coloro che le vedono, provano ed usano regolarmente. Sia per le antiche tecniche di ripresa che per la pellicola.
La difficoltà del progetto unita alla passione per la fotografia mi hanno spinto a creare un prodotto nuovo, differente dalle altre macchine folding.
Ero a conoscenza della difficoltà di riuscire a crearsi un nome in un settore così complicato come la fotografia (amatoriale e professionale), ma ciò è stato quello che mi ha spinto maggiormente, pur avendo avuto brutte esperienze anche molto tristi.

Tutte le mattine penso sempre alla frase di un mio celebre compaesano, " Se lo puoi sognare, Lo puoi realizzare", ed è proprio così.

Molti guardano in malafede la slitta di messa a fuoco senza cremagliere o viti senza fine che ho realizzato nelle mie folding, invece è proprio questo il punto di forza delle mie folding. Una slitta estremamente precisa con cuscinetti di teflon autolubrificanti a vita lavorate con una precisione del millesimo di mm. Questa slitta è molto rapida nella messa a fuoco, precisa ed accurata. Apprezzata da chiunque l'abbia provata e non solo vista in foto o video.

Un saluto,
Alessandro





  • Advertisement

Torna a “Grande formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti