il bianco e il nero?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
MassimoPiana
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 18/12/2010, 2:25
Reputation:
Località: Delta del Po
Contatta:

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda MassimoPiana » 22/05/2011, 15:28

Le immagini scansionate dovrebbero essere trattate come in camera oscura , ne più ne meno .
Prima di scansionare le immagini , converrebbe scansionare un pezzo della stessa pellicola non esposta , dopodichè bloccare i colori e l'eposizione ,
In modo che lo scanner non processi con una esposizione pre tarata in fabbrica .
Lavorare poi in photoshop come si farebbe in camera oscura . Cioè aggiungendo o sottraendo il gamma secondo il bugiardino dello sviluppo usato (Rodinal circa 0.70).
Regolare il contrasto secondo il filtro scelto e l'esposizione voluta .
Qui se ne parlava qualche anno fa

http://www.flickr.com/groups/analogica/ ... gi+vuescan



Advertisement
Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda maxnumero1 » 22/05/2011, 17:11

quindi,voi,non usate lo scanner per vedere una foto?



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda ryo » 22/05/2011, 17:23

Non capisco la domanda. Scanner o, come nel mio caso, vecchia compatta, sono solo strumenti utili per mettere le foto sul pc e condividerle via internet. Per giudicare una foto si guarda prima il negativo e poi la stampa tradizionale (nel caso delle dia, invece, il positivo).



Avatar utente
MassimoPiana
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 18/12/2010, 2:25
Reputation:
Località: Delta del Po
Contatta:

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda MassimoPiana » 22/05/2011, 18:22

Io personalmente uso uno scanner dedicato per pellicole 135 , di una 15 d'anni fa circa , questo mi preclude di visionare il 6x6 .
Ma il punto è avere una immagine digitalizzata il più fedele possibile all'immagine stampata (sotto inganditore) .
Una volta che tu hai scansionato la foto (con i dovuti crismi) dovresti confrontarla con quella stampata e cercare di averla il più simile possibile .
Capito il meccanismo è una cosa molto semplice , in pratica una volta acquisito il negativo lo tratti come tratteresti la tua carta sotto l'ingranditore . Più scura aumentando i tempi di esposizione , più chiara diminuendoli , più contrastata o meno a seconda dei filtri usati .
Quando avrai fatto l'occhio , le scansioni e le stampe si assomiglieranno e saranno "nei limiti del possibile" simili all'originale .
Non ha senso postare sul web scatti non fedeli all'originale.

Segui il tutorial postato poco sopra vedrai che le scansioni saranno più fedeli ai tuoi scatti .



Advertisement
Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda maxnumero1 » 22/05/2011, 20:39

perchè non ha senso postare,qui sul web?
io trovo che postare qualche foto in bianco e nero,qui sul forum,sia molto bello
come sono convinto,che la seconda foto,sia grigia perchè sottoesposta



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda ryo » 22/05/2011, 21:10

Ritengo che la tua interpretazione della frase di MassimilianoPiana non sia corretta. Lui faceva riferimento all'inutilità di postare scatti "non fedeli all'originale". In pratica, acquisizioni lasciate prive di un successivo intervento di elaborazione per farle assomigliare alle stampe di riferimento. Io sono uno di quelli che odia mettersi a usare i programmi di fotoritocco e le poche foto che posto sono solo una pallida immagine degli originali stampati; ma questo è un problema mio.
Quanto alla tua seconda foto, torno a ripeterti che, oltre ad essere impossibile, per noi che non possiamo osservare i negativi, accorgerci della correttezza dell'esposizione, in condizioni di forti contrasti l'operare una scelta in fase di scatto è d'obbligo, ma la pellicola salverà sempre qualche altro dettaglio. Lavorando in camera oscura, a giudicare del file che hai postato, sono certo che potresti ottenere un'ottima immagine apportando delle scelte tecniche nemmeno troppo marcate.
Lo scanner, trovandosi in presenza di un negativo con un soggetto preponderante venuto, a suo giudizio, troppo sottoesposto, opera delle scelte di compensazione generale decisamente eccessive.
Scattare bene è fondamentale, ma lo è anche curare il resto del procedimento e non far scegliere tutto allo scanner.
Vuoi un consiglio? Chiuditi in camera oscura e stampatela per bene; solo in un secondo momento torna a passare il negativo allo scanner e "lavoralo" cercando di ottenere il risultato della stampa.



Avatar utente
MassimoPiana
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 18/12/2010, 2:25
Reputation:
Località: Delta del Po
Contatta:

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda MassimoPiana » 22/05/2011, 21:30

Mai detto che non ha senso postare sul web ... ho semplicemente affermato che :" Non ha senso postare sul web scatti non fedeli all'originale "
In quanto ci si dovrebbe scambiare pareri tanto sul contenuto tecnico che artistico , di conseguenza è meglio cercare di attenersi , nei limiti del possibile , a riprodurre lo scatto o la stampa così come sono .
Pensa che delusione vedere una bella foto su Flickr , e poi dal vivo prendere una stampa scialba e grigiastra di quello stesso scatto , o viceversa .
Ecco perchè si cerca di postare il più fedelmente possibile all'originale .



Avatar utente
MassimoPiana
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 18/12/2010, 2:25
Reputation:
Località: Delta del Po
Contatta:

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda MassimoPiana » 22/05/2011, 21:56

ryo ha scritto:Scattare bene è fondamentale, ma lo è anche curare il resto del procedimento e non far scegliere tutto allo scanner.
Vuoi un consiglio? Chiuditi in camera oscura e stampatela per bene; solo in un secondo momento torna a passare il negativo allo scanner e "lavoralo" cercando di ottenere il risultato della stampa.



Che dire , perfettamente d'accordo



Avatar utente
maxnumero1
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 13/01/2011, 12:50
Reputation:
Località: Parma

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda maxnumero1 » 22/05/2011, 22:21

sinceramente,a me,non me ne frega niente dello scanner,ho solo postato qualche foto per far notare come la seconda,sia completamente priva di bianchi e per puro divertimento nel postare qualche scatto.
a me interessa l'esposizione in fase di scatto.....



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Re: il bianco e il nero?

Messaggioda ryo » 22/05/2011, 22:40

Da come appare, torno a ripeterti, mi sembra che il negativo, anche in presenza di una situazione con forte contrasto (volto poco illuminato rispetto allo sfondo) abbia salvato capra e cavoli. Questo è un bene per quelle volte che non si è certi di cosa voler privilegiare e ci si vuole riservare la scelta al momento della stampa. Nel caso in cui questa scelta la si voglia compiere in fase di scatto, non ti resta che agire di conseguenza. Non per essere eccessivo, ma potrebbe esserti di aiuto una lettura approfondita de "Il negativo" di Adams.
Per la cronaca.....
La tua domanda iniziale si riferiva al grigiore della foto e la risposta "dipende dalla compensazione automatica attuata dallo scanner" era pertinente, nonché corretta a mio avviso!





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti