Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
NNNN_AAAA
esperto
Messaggi: 289
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggio da NNNN_AAAA »

NikMik ha scritto:Non credo proprio che siano bloccati da questo. Per due ragioni:

1) quando si tratta di hobby e passioni (vedi moto, modellismo, collezionismo, pittura, fotografia, musica e relativi strumenti musicali), nessuno o quasi bada davvero alle spese.

2) e comunque esistono già pellicole bianco e nero sui quattro euro (si possono anche ordinare a meno dall'estero). Le Agfa APX oppure le Foma, per esempio. Sono buone pellicole, non è robetta. C'è chi le usa per scelta e non per risparmio. Non c'è bisogno per forza di usare la Tmax 400 per avere buoni risultati. Per il colore non esiste solo la Portra. Anche con le Gold si fanno fotografie degnissime (da studente le usavo sempre).

P.S.detto questo, sarei pronto a digiunare un giorno a settimana (mi farebbe anche bene) e ad altri sacrifici se dovessero mai rifare il Kodachrome.
Penso che la questione sia complessa.
Tanti si scoraggiano subito anche perché solo in poche grandi o medie città si trovano laboratori che lavorano bene (teniamo conto anche di questo e della quantità, perché il mercato non sta in piedi con un rullino di ColorPlus alla settimana...) e al giusto prezzo con un servizio dalla A alla Z, che comprende anche le scansioni secondo me (qua tanto vituperate). Nelle città piccole ci sono laboratori che lavorano in maniera dozzinale, il 120/220 non sanno nemmeno cosa sia, figuriamoci se hanno una macchina che sviluppa/stampa/scansiona.
Sviluppare in casa non è semplice e i risultati che si ottengono con un buon laboratorio non arrivano immediatamente, con un ottimo laboratorio non arrivano quasi mai, anche se negli anni ho sempre sentito gente che sosteneva il contrario vantandosi (bastava poi guardare i risultati...).
Le pellicole si comprano su internet, ok, ma i prezzi sono comunque in rialzo per alcuni prodotti e spesso i negozi o i rivenditori online non hanno tutto a magazzino.
Le Gold sono state pellicole professionali (in emulsioni precedenti) e anche qua ci sono le vittime di chi vuole comunque il meglio, senza capire nemmeno la differenza. Ma tra Gold 400 (ora Ultramax) e Portra 400 la differenza c'è eccome (di sicuro con la seconda non si compra anche la bravura).
C'è chiaramente un ritorno ed è visibile, tanto 35 millimetri con le compatte, tanto medio formato (moda, paesaggio, reportage), tanto grande formato. Ma per sperare di tornare ai fasti di un tempo bisognerebbe togliere le fotocamere dai telefoni.
E i produttori giustamente vanno coi piedi di piombo.
Lomography ha annunciato una nuova negativa colore dopo 5 anni (non so se si riferiscono a loro o ai produttori in generale). Peccato che si tratti dell'ennesima Agfachrome, spacciata come negativa da processare in C41, prodotta in Belgio (e di queste cose ne ho già parlato).
Personalmente vorrei nuove pellicole a colori, una invertibile decente (sento molto la mancanza di Agfa), non emulsioni dimenticate chissà dove o l'ennesima pellicola bianco e nero.
Staremo a vedere!


(La ricerca ha trovato 3216 risultati: rodinal; la ricerca ha trovato 8 risultati: terry richardson).

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1976
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggio da NikMik »

A colori non mi pare ci sia il deserto: dalle migliori, le Portra 160 e 400 e la Pro 400 H, scendendo alle Ultramax, le Gold, le Pro image (nuove), le Colorplus. Invertibile nuova è la Ektachrome, che pare ottima e sarà tagliata (dicono) anche in 120. Io adoravo la vecchia, e ho finito un rullino della nuova. Vediamo cosa uscirà dalle mani di Sandro.
Sulla qualità dei laboratorî: anche quando erano molti ce n'erano diversi cialtroni. Ora con internet è facile informarsi. Insomma, secondo me se uno vuol scattare a colori non ci sono impedimenti. In bianco e nero è sempre stato vero che è meglio sviluppare da soli. Altrimenti c'è la XP2. Che si vuol di più? Nicchia seppure in eespansione resterà. Niente più fasti di un tempo. Ma che importa? Basta che chi vuole scattare in pellicola possa continuare a farlo. Se resiste il mercato delle tempere ad uovo (!) resisterà anche la nicchia della pellicola. Sul colore pare passato il momento peggiore grazie alle commesse cinematografiche alla Kodak. Vediamo (e scattiamo!).

Avatar utente
NNNN_AAAA
esperto
Messaggi: 289
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Il futuro della fotografia analogica secondo Adox

Messaggio da NNNN_AAAA »

NikMik ha scritto:A colori non mi pare ci sia il deserto: dalle migliori, le Portra 160 e 400 e la Pro 400 H, scendendo alle Ultramax, le Gold, le Pro image (nuove), le Colorplus. Invertibile nuova è la Ektachrome, che pare ottima e sarà tagliata (dicono) anche in 120. Io adoravo la vecchia, e ho finito un rullino della nuova. Vediamo cosa uscirà dalle mani di Sandro.
Sulla qualità dei laboratorî: anche quando erano molti ce n'erano diversi cialtroni. Ora con internet è facile informarsi. Insomma, secondo me se uno vuol scattare a colori non ci sono impedimenti. In bianco e nero è sempre stato vero che è meglio sviluppare da soli. Altrimenti c'è la XP2. Che si vuol di più? Nicchia seppure in eespansione resterà. Niente più fasti di un tempo. Ma che importa? Basta che chi vuole scattare in pellicola possa continuare a farlo. Se resiste il mercato delle tempere ad uovo (!) resisterà anche la nicchia della pellicola. Sul colore pare passato il momento peggiore grazie alle commesse cinematografiche alla Kodak. Vediamo (e scattiamo!).
Manca una buona 100 ISO, la gamma Superia/Pro è bella zoppicante (quante Superia 100 e 400 ho scattato in 120!) e sinceramente anche la GA100 (Gold) mi manca parecchio. Le Pro Image sono pellicole degli anni '90 saltate fuori nuovamente. E come ho detto sopra mi manca molto una pellicola come la Agfa Xps 160 (portrait). Oltre al fatto che la RSXII 50 era la mia invertibile preferita.
Ecco rimanendo coi piedi a terra vorrei che la Fuji ripristinasse almeno la gamma completa Superia anche per l'Europa e che Kodak rimettesse in giro la GA100 (la Lomography 100 non è una Gold rimarchiata come dice qualcuno ma una ColorPlus 100 se vogliamo dare un riferimento).
Sognare non costa nulla!
:D
(La ricerca ha trovato 3216 risultati: rodinal; la ricerca ha trovato 8 risultati: terry richardson).

Rispondi