il luogo delle stampe è fisico.

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
guerié
guru
Messaggi: 440
Iscritto il: 04/02/2013, 16:21
Reputation:
Località: san miniato pisa

il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda guerié » 26/07/2017, 16:24

Ciao a tutti forse dovrei ripresentarmi visto che di rado intervengo in questi luoghi virtuali, sono un parolaio da forum, a cui non piacciono tanto le polemiche, ma a volte ci casco. Mi piace la fotografia e poterla farla per me è un lusso, che adesso mi nego da anni. Cerco comunque stimoli e per un fotografo analogico gli stimoli oggi non possono essere solo le foto analogiche, è una necessità il confronto, ma ultimamente mi rendo conto che mi manca come l'ossigeno un po' di fotografia analogica da vedere appesa ad un muro. Ho come la sensazione che le stampe uscite dalle camere oscure siano diventate solo un esclusiva per pochi eletti.


marco guerriero

Advertisement
Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 551
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda emmeffepi » 26/07/2017, 16:55

Le stampe tout court sono diventate un privilegio di pochi...non necessariamente solo quelle in camera oscura ;)


Massimiliano

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2241
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda Elmar Lang » 26/07/2017, 20:14

Perché un'esclusiva per pochi eletti?
In fondo, gli ingranditori e relativi accessori, con un po' di ricerca, si trovano a prezzo conveniente.
Diciamo piuttosto che la diffusione dei computers e degli scanners, unitamente all'enorme capacità degli odierni supporti di memoria, ci ha resi pigri, rispetto alla fatica di lavorare in c. o..
Altro motivo, forse, il fatto che gli appartamenti d'oggi sono piccoli e le stanze da bagno (una volta tipiche camere oscure famigliari), sono spesso poco più grandi di cabine telefoniche.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
guerié
guru
Messaggi: 440
Iscritto il: 04/02/2013, 16:21
Reputation:
Località: san miniato pisa

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda guerié » 26/07/2017, 21:53

forse è vero sono troppo impigrito e non ho tempo voglia di andare per mostre fotografiche, ma di mostre con foto analogiche non se ne trovano più?
tutte foto digitalizzate. Non ho niente contro il digitale, ma mi sembra che gli analogici siano più restii a mostrarsi, e non crdo sia solo un fatto di numeri. Il fotoamatore ibrido digitale analogico spesso preferisce passare ore in CO piuttosto che davanti un pc o mac che sia. Ma poi alle mostre porta una stampa digitalizzatada negativo, quando va bene, e le stampe analogiche dove si vedono?


marco guerriero

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2241
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda Elmar Lang » 26/07/2017, 22:27

Al MIA-Fair di Milano, giusto per fare un esempio, di stampe all'argento se ne vedono parecchie; alla "Casa dei Tre Oci a Venezia, c'è stata una mostra con un reportage sulla Groenlandia, tutta fatta di stampe all'argento... e così via.

Basta cercare.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
guerié
guru
Messaggi: 440
Iscritto il: 04/02/2013, 16:21
Reputation:
Località: san miniato pisa

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda guerié » 27/07/2017, 9:22

Elmar Lang ha scritto:Al MIA-Fair di Milano, giusto per fare un esempio, di stampe all'argento se ne vedono parecchie; alla "Casa dei Tre Oci a Venezia, c'è stata una mostra con un reportage sulla Groenlandia, tutta fatta di stampe all'argento... e così via.

Basta cercare.

Lucca e Firenze almeno una volta l'anno fanno mostre e retrospettive di grandi fotografi, più vicino a me a 10 km a Fucecchio Fi fanno un ottima mostra internazionale con contest annesso. Spesso in quei casi ci sono delle vere foto all'argento. Ma le mostre citate di Venezia e Milano presentano opere di fotoamatori? la grande produzione fotografica casalinga ha avuto un nuovo boom col digitale e con internet e i social, e molti si sono improvvisati ph amatoriali, molti hanno riscoperto l'analogico ma poi quando c'è da fare la mostra al circolino o al centro commerciale o la mostra di fine anno del club (nel raggio di 20km ne conto almeno 4) tutti o quasi stampe digitali. Ora ammettiamo che in quel quasi si concentri chi realmente fa foto analogiche mi chiedo per i rimanenti che fanno foto analogiche solo per postarne le gesta su internet quanta soddisfazione provino? e tra questi quelli poi che fanno mostre o appendono le loro foto in pubblico perché non appendono nulla o quasi di analogico. Ho la sensazione che ci sia più la tendenza a mostrare una capacità che a mostrare le foto.


marco guerriero

Avatar utente
adrian
guru
Messaggi: 592
Iscritto il: 12/06/2015, 15:16
Reputation:

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda adrian » 27/07/2017, 14:03

le gesta mostrate su internet dagli amatori sono per la maggior parte scansioni da negativo, quelli che stampano restano pochi.... e quelli che stampano roba degna di essere esposta sono ancora meno!



Avatar utente
Darklay
esperto
Messaggi: 142
Iscritto il: 18/06/2016, 19:28
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda Darklay » 27/07/2017, 14:42

A Roma è stata fatta una mostra di stampe in b/n di amatori di camera oscura appartenenti ad una associazione fotografica, e se non sbaglio ce ne sono state altre ma non ricordo se di amatori o fotografi

Inviato dal mio E6853 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
areabis
guru
Messaggi: 604
Iscritto il: 21/03/2014, 15:20
Reputation:
Località: Cervia

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda areabis » 27/07/2017, 15:09

a settembre a Novafletria al Semplicemente Fotografare Live (evento con almeno 60 mostre e diversi workshop) ci sono sicuramente diverse mostre con stampe analogiche .... una di sicuro .... la mia ... :)))


Stefano da Cervia

la passione tinge con i propri colori ciò che tocca ...

https://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
areabis
guru
Messaggi: 604
Iscritto il: 21/03/2014, 15:20
Reputation:
Località: Cervia

Re: il luogo delle stampe è fisico.

Messaggioda areabis » 27/07/2017, 15:12

comunque il discorso è sempre lo stesso ... per preparare una piccola mostra da 10 foto io ci metto 7/8 notti .... se la stampassi con una inkjet massimo due..... ma comunque sempre viva la slowphotography.


Stefano da Cervia

la passione tinge con i propri colori ciò che tocca ...

https://www.flickr.com/photos/[email protected]/



  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti