...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Raccontaci come hai creato, allestito ed eventualmente ampliato la tua camera oscura. Immagini, trucchi, idee e consigli per la creazione di una camera oscura fai da te.

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
ilariobr
esperto
Messaggi: 214
Iscritto il: 26/01/2015, 21:06
Reputation:
Località: Bari

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda ilariobr » 28/06/2016, 11:34

fenolo ha scritto:L'unica rottura dei neon è Che fotografare negativi ( o lastre radiografiche per chi Usa ancora il diafanoscopio) non è così semplice data l frequenza di refresh dei neon

Confermo, ma per la sola visione vanno più che bene, volendo si potrebbe anche fare cn i led, con costi più alti.

gioffry ha scritto: anche io sto cercando un dispenser per la carta ma sembra un gioiello perchè in giro non se ne trovano a meno di 80€/$ roba da matti

È vero, per una scatola di plastica, sono costi improponibili, ma a quanto pare è davvero utile...



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11304
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda Silverprint » 28/06/2016, 11:39

Bella ed elegante. Bravo.

Un consiglio, il paper safe te lo puoi fare, con quello che costa importarli si finisce a pagare 80€ un oggetto che costa un quindicina di dollari.

Un dubbio, il lightbox coi neon. I neon hanno un bagliore residuo, con uno spettro pernicioso che può velare la carta anche se invisibile all'occhio. Sarebbe opportuno verificare che non veli e forse fare la spesa di metterci i led.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4415
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda impressionando » 28/06/2016, 11:50

Con i neon ci ammattii tantissimi anni fa prima di capire che non si spegnevano MAI. Mi resi conto del loro danno utilizzando una ricetrasmittente in CO per comunicare con casa (una volta non esistevano gli interfoni ecc....). Quando premevo il pulsante trasmissione si accendevano i neon e nemmeno poco @-)
Colgo l'occasione per chiedere ad Andrea (dato che penso che possa essere di comune interesse) come farebbe un papersafe casalingo.



Avatar utente
gioffry
guru
Messaggi: 334
Iscritto il: 26/04/2016, 9:30
Reputation:
Contatta:

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda gioffry » 28/06/2016, 12:00

impressionando ha scritto:Colgo l'occasione per chiedere ad Andrea (dato che penso che possa essere di comune interesse) come farebbe un papersafe casalingo.


;;)



Advertisement
Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 967
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda fabriziog » 28/06/2016, 12:06

Potrebbe essere un'idea costrirsi la scatola in legno e foderarla (due anche tre strati) con la plastica delle buste nere che contengono la carta?

Un utente del Forum con cui ogni tanto ci si becca ne ha costruita una, vediamo se ci posta un paio di foto e ci spiega come l'aveva costruita



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4415
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda impressionando » 28/06/2016, 12:26

Lo scopo del papersafe è la praticità d'uso e l'affidabilità. Se devo spostare/chiudere/girare plastica e sacchetti continuo a fare come faccio ora..... due sacchetti neri e vivo felice ;)
Il papersafe ha la peculiarità della sicurezza in apertura e chiusura e la velocità/praticità.



Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 967
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda fabriziog » 28/06/2016, 12:32

La plastica andrebbe fissata al legno, proprio perche non si muova. Praticamente si dovrebbe "foderare" l'interno della scatola.
Per l'apertura e la chiusura invece non dovrebbe essere complicato, basta fare la parte superiore può grande di quel tanto che basta per chiudere "a tappo" la parte inferiore.
Allegati
Scatola.jpg
Schizzo scatola
Scatola.jpg (13.6 KiB) Visto 653 volte



Avatar utente
ilariobr
esperto
Messaggi: 214
Iscritto il: 26/01/2015, 21:06
Reputation:
Località: Bari

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda ilariobr » 28/06/2016, 13:26

Silverprint ha scritto:Bella ed elegante. Bravo.

Grazie mille Andrea.
Silverprint ha scritto:Un dubbio, il lightbox coi neon. I neon hanno un bagliore residuo, con uno spettro pernicioso che può velare la carta anche se invisibile all'occhio. Sarebbe opportuno verificare che non veli e forse fare la spesa di metterci i led.

Al momento non ho provato, ma nel mio caso non credo sia deleterio, in quanto, l'ingranditore sta in uno stanzino separato adiacente, completamente tinteggiato di nero, quindi una volta rientrato nell'altra stanza la carta è già al sicuro nel suo tamburo. Il problema si porrà con la stampa in bacinella, che non ho ancora fatto al momento. I neon me li trovavo, cambiare con i led dovrebbe essere comunque molto semplice, ma farò chiaramente una prova prima di fare il cambio.

Per il safe paper, io ho provato a prendere una scatola classica di cartone ed a a rifoderarla con del cartoncino nero. Vela la carta ma oltre tutto, ci vuole mezzora per aprirla. Ci vorrebbe una soluzione rapida e sicura, altrimenti, come dice Paolo, non avrebbe senso.



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4415
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda impressionando » 28/06/2016, 13:41

Quella di Fabrizio è una scatola.... non un papersafe.
Io ne ebbi di due tipi..... una che si apriva poco più di metà da sopra; un'altra che infilavi la mano sul davanti dopo aver spostato un'anta automatica. Entrambe avevano i giusti incastri per il taglio della luce. Ne vidi nei laboratori anche di automatiche.... tiravi una leva ed usciva un lembo del foglio da estrarre. Naturalmente quando dismisi la camera oscura gettai tutto alle ortiche :-B
Provai poi a fare esperimenti modificando scatole per vino con coperchio scorrevole..... tutti accrocchi poco pratici. Uno strumento simile ha senso solo se supera in praticità il doppio sacchetto.



Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1237
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: ...Il mio piccolo "luogo" oscuro...

Messaggioda emigrante » 28/06/2016, 13:47

Qui ne parlano:
http://www.film-and-darkroom-user.org.u ... php?t=9309

Ma non ho mai provato a farla, non saprei dire quanto sia funzionale.

Ciao
Marco





  • Advertisement

Torna a “Ritratto della tua Camera Oscura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti