Il senso della dia...

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Aleksej6
guru
Messaggi: 472
Iscritto il: 14/12/2012, 17:09
Reputation:
Località: Ceriale (SV)

Re: Il senso della dia...

Messaggio da Aleksej6 »

Fai bene, io faccio un po' di tutto, negative e positive, ma ultimamente sono un po' stressato dal dover stampare i negativi colore, con il problema di trovare sempre le corrette filtrature che fa perdere tempo.
Per cui, penso che da ora in poi scatterò più diapositive. Se ne possono anche fare tante, basta entrare nell'ottica di tenersele per sè e di non tediare i parenti! E non solo nelle vacanze, è piacevole fotografare i luoghi di tutti i giorni, anche per testimoniarne il cambiamento nel tempo. Le vie, le piazze, le scene di vita. Le nature morte, i fiori, sono resi in modo eccezionale dalle diapositive, anche solo di piccolo formato. E' un piacere rivederle, anche solo in un piccolo visore, quando non ho voglia di montare il proiettore.



Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1152
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Il senso della dia...

Messaggio da DanieleLucarelli »

ooxarr ha scritto:le dia 135 però secondo me hanno traumatizzato diverse generazioni :D , immagino sia capitato a tutti la cena di famiglia dove qualcuno tirava fuori i caricatori pieni di panorami delle 5 terre :wall: :wall:
di mio nonno ne ho dovute visualizzare circa 12.000 molte delle quali pesantemente virate su colori strani. penso di averne tenute circa 1000 con persone, oppure perchè particolarmente belle.
è un tipo di fotografia che deve essere molto selettiva secondo me, un rullo di 120 ogni tanto va bene. ma con parsimonia
Mi ricordo le facce sgomente quando ti presentavi con il proiettore e la valigetta da 5 caricatori da 50 (anche se io più di 150 dia per singoal proiezione non ne ho mai fatte).

Comunque si sono vendicati, mi è toccato sorbirmi la visione delle foto digitali delle vacanze... mai sotto le mille immagini comprensive delle foto ricordo di tutte le portate di tutti i pranzi/cene. E poi si dice che il digitale non è il male...

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4823
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Il senso della dia...

Messaggio da impressionando »

DanieleLucarelli ha scritto:Comunque si sono vendicati, mi è toccato sorbirmi la visione delle foto digitali delle vacanze... mai sotto le mille immagini comprensive delle foto ricordo di tutte le portate di tutti i pranzi/cene. E poi si dice che il digitale non è il male...
Si, si...
....ma se con le diapositive s'accelerava con gli obrobri.... con le visioni digitali ti mettono il tempo fisso e ti tocca aspettare la prossima sperando in qualcosa di decente....
....poi sul televisore!!!
...anzi 2 televisori uno verticale e uno orizzontale....
....poi la musica di sottofondo CICLICA.
...poi due versioni per le migliori.... una colore e una BN.... o peggio una virata.
Poi dicono "vi ricordate che palle con le dia!!"

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4823
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Il senso della dia...

Messaggio da impressionando »

Comunque la diaproiezione è spesso apprezzata dai fotoamatori a proprio uso e consumo. E' il sistema più trasparente per apprezzare la qualità delle proprie opere senza filtri e condizionamenti di passaggi intermedi ed imposizioni di variabili qualitative dovute alle competenze dei laboratori. Diverse volte ci siam trovati d'accordo nel constatare le differenze tra il caricatore scattato con il tal sistema piuttosto del caricatore scattato con il talaltro.
La stampa è comunque sempre apprezzata da chicchessia..... competente e non. Se dopo cena tirate fuori la scatola da scarpe con le foto di 20anni prima nessuno scapperà e gli argomenti che ne scaturiscono sono sempre animatamente divertenti.

Apppproposito... la cinghia del Pradovit dove la trovo?

Avatar utente
tzirk
guru
Messaggi: 347
Iscritto il: 09/04/2014, 12:08
Reputation:
Contatta:

Re: Il senso della dia...

Messaggio da tzirk »

impressionando ha scritto: .Apppproposito... la cinghia del Pradovit dove la trovo?
Questa?
http://www.ebay.it/itm/Riemen-LEITZ-PRA ... 3f4807f4c1

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4823
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Il senso della dia...

Messaggio da impressionando »

Si, dovrebbe essere quella... la sua era proprio a sezione quadra... le tonde slittano

Grazie

Avatar utente
tzirk
guru
Messaggi: 347
Iscritto il: 09/04/2014, 12:08
Reputation:
Contatta:

Re: Il senso della dia...

Messaggio da tzirk »

impressionando ha scritto:Si, dovrebbe essere quella... la sua era proprio a sezione quadra... le tonde slittano

Grazie
Prego ;)

Siccome ho da poco preso un pradovit ca2500 e avevo letto del punto debole della cinghia, me ne sono subito procurata una per precauzione (anche se, aprendo il coperchio per dare una pulitina, non sono riuscito a vedere dov'è posizionata ma mi porrò il problema quando e se dovesse rompersi).

Avatar utente
gobbo
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 05/03/2014, 3:55
Reputation:

Re: Il senso della dia...

Messaggio da gobbo »

per me ha senso usare diapositive!
35 mm uso pochissimo però mi diverto a guardarle la sera in casa con una pizza e una birra! il monitor mi annoia! ;)
6x6 le scansiono con un v700 senza alcun ritocco e con il programmino originale Epson perchè altri non so usarli! vengono bene...una delle ultime foto infatti l'ho fatta stampare a plotter qui da un piccolo laboratorio e il risultato è molto buono! la regalerò ad una amica che compie gli anni! se invece dovessi fare qualcosa di professionale andrei in un laboratorio grosso che mi scansioni e stampi su una bella carta ecc ecc... con costi nettamnete più alti ma una qualità spettaclare che difficilmente ho visto dalle digitali!
Allegati
rollei 3,5F provia 100 polarizzatore
rollei 3,5F provia 100 polarizzatore

Avatar utente
gobbo
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 05/03/2014, 3:55
Reputation:

Re: Il senso della dia...

Messaggio da gobbo »

Solo a dimostrazione che l ho stampata 50x50 con un gran bel risultato!
Allegati
image.jpg

Avatar utente
Paolo1960
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 20/12/2013, 22:50
Reputation:

Re: Il senso della dia...

Messaggio da Paolo1960 »

Aleksej6 ha scritto:Fai bene, io faccio un po' di tutto, negative e positive, ma ultimamente sono un po' stressato dal dover stampare i negativi colore, con il problema di trovare sempre le corrette filtrature che fa perdere tempo.
Per cui, penso che da ora in poi scatterò più diapositive. Se ne possono anche fare tante, basta entrare nell'ottica di tenersele per sè e di non tediare i parenti! E non solo nelle vacanze, è piacevole fotografare i luoghi di tutti i giorni, anche per testimoniarne il cambiamento nel tempo. Le vie, le piazze, le scene di vita. Le nature morte, i fiori, sono resi in modo eccezionale dalle diapositive, anche solo di piccolo formato. E' un piacere rivederle, anche solo in un piccolo visore, quando non ho voglia di montare il proiettore.
Ti dirò, alle volte un visore, anche piccolo, consente di visionare una diapositiva anche meglio che in proiezione (a patto di avere un loupe all'altezza della situazione è ovvio) perchè le puoi osservare in trasparenza ... cosa invece impossibile in proiezione.
Ed è per questo motivo che ultimamente sto cercando in giro un telo da retroproiezione, perchè da quando ho visto come rende una diapositiva retroproiettata (peraltro all'interno di una semplice vetrina) mi sono reso davvero conto di quanto si perda, sempre e comunque, proiettando su un telo che per quanto eccellente priva la diapositiva della sua peculiarità maggiore e più vera ... la trasparenza appunto.

Rispondi