Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
lorbax
esperto
Messaggi: 124
Iscritto il: 13/04/2014, 21:12
Reputation:

Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda lorbax » 05/05/2014, 13:08

Ciao a tutti,

come da titolo, per errore (o no?!) ho esposto un rullo 135 FP4 a 100 ASA anzichè 125, avevo appena tolto un Ektar100 e mi son dimenticato di cambiare il setting, credo errore tipico.

Non credo che 25 ASA di differenza, che equivalgono a poco più di 1/3 di stop se ho fatto bene i conti, siano così difficili da gestire in sviluppo, anzi forse in un certo senso meglio, considerando che la S.E. del FP4 è circa 80.

Ho esposto in situazioni di medio/alto contrasto, anche a volte contro-luce, sovraesponendo di 2/3 o 1 stop, anche 5/3 di stop, luce forte e dura di mezzogiorno/primo pomeriggio, all'aperto, fotografando volti in strada durante una festa patronale/processione/parata (Sant'Efisio a Cagliari).
Con la OM-2n in auto, espone come saprete pesando al centro, quindi con il solito discorso "grigio 18%", non ho esposto per le ombre.

Scusate la lungaggine, arrivo al dunque: vorrei sviluppare con il buon D-76 (1+1 ??) , per evitare contrasto e acutanza elevati del Rodinal (che mi piace anche, per altre foto) ...che tempi mi consigliate? su devchart non ho trovato riferimento, pensavo ad un 15-20% in meno rispetto ai tempi del 125 ISO, che ne pensate?

Per quanto possibile, vorrei evitare il "grigione" e avere dei negativi con dei bianchi (pelle, oppure marmo degli edifici) accesi, e possibilmente dei neri profondi, capisco che dipenda da mille fattori, in particolare da come si espone, sono anche aperto a consigli per il Rodinal eventualmente. ^:)^

Grazie.



Advertisement
Avatar utente
luciano.xxk
esperto
Messaggi: 206
Iscritto il: 02/01/2014, 13:37
Reputation:

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda luciano.xxk » 05/05/2014, 13:43

Domanda: se non avessi fatto l''"errore" di esposizione, avresti avuto chiaro cosa usare e come usarlo per ottenere l'effetto atteso?

Se la risposta è sì, fregatene del terzo di stop di esposizione in più (avrai solo una leggera densità supplementare che ti permette di stamparci "attraverso" senza che sostanzialmente te ne renda nemmeno conto).

Se la risposta è no...boh, dipende dai tuoi gusti; però non è molto coerente che tu dica di volere bianchi brillanti e neri profondi, ma dici anche, parlando del Rodinal, di non volere contrasto....elevato; per altro non è che il Rodinal abbia un'acutanza così spinta (tipo FX1, per intendersi).



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9264
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda chromemax » 05/05/2014, 13:50

Luciano dice giusto, sviluppala come hai sempre fatto se questo ti ha dato dei risultati soddisfacienti in passato



Avatar utente
lorbax
esperto
Messaggi: 124
Iscritto il: 13/04/2014, 21:12
Reputation:

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda lorbax » 05/05/2014, 13:59

luciano.xxk ha scritto:Domanda: se non avessi fatto l''"errore" di esposizione, avresti avuto chiaro cosa usare e come usarlo per ottenere l'effetto atteso?

Se la risposta è sì, fregatene del terzo di stop di esposizione in più (avrai solo una leggera densità supplementare che ti permette di stamparci "attraverso" senza che sostanzialmente te ne renda nemmeno conto).

Se la risposta è no...boh, dipende dai tuoi gusti; però non è molto coerente che tu dica di volere bianchi brillanti e neri profondi, ma dici anche, parlando del Rodinal, di non volere contrasto....elevato; per altro non è che il Rodinal abbia un'acutanza così spinta (tipo FX1, per intendersi).


Sì mi son reso conto di essermi spiegato male, era per dire che il contrasto del Rodinal (che in realtà conta l'energia del rilevatore, non tanto il nome) mi piace molto ma per altre foto, ad esempio con edifici, pietre, montagna, invece sui volti è un po' troppo aggressivo,va a gusti ovviamente. D'altro canto però vorrei evitare il grigione piatto, quindi cercavo una via di mezzo che ho già ottenuto a volte con il D-76 a 1+1, mi chiedevo se quei 25 ASA in meno (o in più, a seconda di come si vede la cosa) influissero o meno, e come ..... ma mi avete già risposto, quindi grazie mille! Ogni aggiunta è ben gradita :ymhug:
Ultima modifica di lorbax il 06/05/2014, 11:28, modificato 1 volta in totale.



Advertisement
Avatar utente
Rodinalforever
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 24/04/2014, 0:04
Reputation:
Località: Bologna

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda Rodinalforever » 05/05/2014, 21:36

Ciao, non ti devi preoccupare assolutamente per i 25 asa in meno di esposizione, anzi, nella maggior parte delle situazioni e' sempre meglio esporre abbondantemente in quanto la sensibilita' effettiva delle pellicole e' inferiore alla sensibilita' dichiarata.
La fp4 sviluppata in d76 1+1 per 10 minuti e' un grande classico, si stampa molto bene. Poi puoi fare come me: giornate intere a provare numerose pellicole con numerosi rivelatori, andare in confusione mentale, rovinare un matrimonio, per poi tornare al buon vecchio d76 1+1 con cui si e' iniziato e scoprire che si abbina bene praticamente con tutto e ti rende la vita molto piu' semplice!!



Avatar utente
lorbax
esperto
Messaggi: 124
Iscritto il: 13/04/2014, 21:12
Reputation:

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda lorbax » 06/05/2014, 11:27

Rodinalforever ha scritto:Ciao, non ti devi preoccupare assolutamente per i 25 asa in meno di esposizione, anzi, nella maggior parte delle situazioni e' sempre meglio esporre abbondantemente in quanto la sensibilita' effettiva delle pellicole e' inferiore alla sensibilita' dichiarata.
La fp4 sviluppata in d76 1+1 per 10 minuti e' un grande classico, si stampa molto bene. Poi puoi fare come me: giornate intere a provare numerose pellicole con numerosi rivelatori, andare in confusione mentale, rovinare un matrimonio, per poi tornare al buon vecchio d76 1+1 con cui si e' iniziato e scoprire che si abbina bene praticamente con tutto e ti rende la vita molto piu' semplice!!


ahaha ottimo!!! :D

Grazie mille delle info, ieri sera/notte ho finito ad un orario improponibile (credo che non sia l'unico!) e ho fatto un rullo [email protected] e un [email protected] entrambi in brodo di D-76 (1+1). A "occhio" per quanto ne capisco l'FP4 è venuto abbastanza bene, l'HP5 forse un po' sovraesposto/sovrasviluppato :-\ ma dovrò scannerizzarli per capire meglio, poi probabilmente quelle venute meglio le stamperò con ingranditore :-?

Se sono decenti le caricherò :-B



Avatar utente
Rodinalforever
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 24/04/2014, 0:04
Reputation:
Località: Bologna

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda Rodinalforever » 06/05/2014, 15:49

[, l'HP5 forse un po' sovraesposto/sovrasviluppato :-\ ma dovrò scannerizzarli per capire meglio, poi probabilmente quelle venute meglio le stamperò con ingranditore


solo stampandole capirai meglio!!!!
HP5 è una pellicola che perdona molto, poi abbinata con lo sviluppo D76 1+1 esce sempre qualcosa di ben stampabile.

Certo che se le paragoni con le stampe di una FP4 esposta correttamente non c'è storia.

Facci sapere e buone stampe!!!!



Avatar utente
GianlucaS
appassionato
Messaggi: 5
Iscritto il: 06/05/2014, 11:20
Reputation:

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda GianlucaS » 06/05/2014, 16:51

Condivido le risposte di chi mia a preceduto, anche se devo ammettere che dopo vari esperimenti effettuati mi trovo molto meglio per quanto riguarda lo sviluppo dell'Ilford fp4 con l'HC-110. Anche se sono gusti personal, la grana che si crea è molto meno invadente.



Avatar utente
lorbax
esperto
Messaggi: 124
Iscritto il: 13/04/2014, 21:12
Reputation:

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda lorbax » 07/05/2014, 12:25

Grazie mille per le info, ho sviluppato in D76(1+1) togliendo un minuto, quindi con 10' di sviluppo, tutto il resto invariato.
Per le mie aspettative e per i risultati da principiante finora ottenuti, mi sembrano venute abbastanza bene, grana fine bellissima, contrastate il giusto e senza il velo grigio che odio.

Scannerizzato i negativi con un Epson V350 photo, a 3200dpi, e corretto leggermente curva e contrasto.
Ditemi la vostra opinione, possibilmente con qualche consiglio costruttivo, grazie :-B

PS. Peccato per le teste della gente in mezzo, non son riuscito ad esser più alto :)

sardegna_maggio-1.jpg
OM-2n | 135mm


sardegna_maggio-2.jpg
OM-2n | 135mm


sardegna_maggio-3.jpg
OM-2n | 135mm


sardegna_maggio-5.jpg
OM-2n | 50mm



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11607
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Ilford FP4 a 100 ISO tempi sviluppo D-76 ?

Messaggioda Silverprint » 07/05/2014, 14:15

lorbax ha scritto:Ditemi la vostra opinione, possibilmente con qualche consiglio costruttivo, grazie

Difficile, se non impossibile, giudicare un negativo dalle scansioni.

Se vuoi un'opinione di massima sul negativo occorrerebbe una foto del negativo, ma per un'opinione più corretta bisognerebbe stamparlo.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti