impostazione iso e compensazione...?

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
foto apprendista
guru
Messaggi: 596
Iscritto il: 27/11/2011, 14:47
Reputation:
Località: Cefalu' (PA)

Re: impostazione iso e conpensazione...?

Messaggioda foto apprendista » 31/10/2012, 22:56

Silverprint ha scritto:È uguale infatti (su un analogica).
Stessa serie di coppie tempo/diaframma equivalenti.

Su una digitale invece, no. Cambiare iso o usare la compensazione è diverso.

quindi la 400iso la posso usare come una 1600iso...unico inconveninete quello di avere tempi troppo lenti a mano libera


Foto apprendista aka Antonio Conti

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda Silverprint » 31/10/2012, 23:14

foto apprendista ha scritto:quindi la 400iso la posso usare come una 1600iso...

O sei "di coccio" o ti sei scordato un NON... :))

Una 400 NON la puoi usare come fosse una 1600, infatti è una 400 e a 1600 sarebbe sotto-esposta.

foto apprendista ha scritto:unico inconveniente quello di avere tempi troppo lenti a mano libera.

Questa è la frase che ti salva dall'appellativo di cocciuto... ;)
Se è BUIO e 400 iso non bastano per scattare a mano libera, serve un'altra pellicola o un flash, o meglio ancora un cavalletto.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
foto apprendista
guru
Messaggi: 596
Iscritto il: 27/11/2011, 14:47
Reputation:
Località: Cefalu' (PA)

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda foto apprendista » 31/10/2012, 23:45

Silverprint ha scritto:
foto apprendista ha scritto:quindi la 400iso la posso usare come una 1600iso...

O sei "di coccio" o ti sei scordato un NON... :))

Una 400 NON la puoi usare come fosse una 1600, infatti è una 400 e a 1600 sarebbe sotto-esposta.

foto apprendista ha scritto:unico inconveniente quello di avere tempi troppo lenti a mano libera.

Questa è la frase che ti salva dall'appellativo di cocciuto... ;)
Se è BUIO e 400 iso non bastano per scattare a mano libera, serve un'altra pellicola o un flash, o meglio ancora un cavalletto.

lo sò che sono di coccio =)) la devo avere chiara al 100%
diciamo che è più un dubbio teorico che pratico

cmq adesso ce l'ho :ymparty: :ymparty: :ymparty:
grazie per info e pazienza ^:)^ ^:)^


Foto apprendista aka Antonio Conti

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda Silverprint » 01/11/2012, 0:42

Allora ancora non è chiaro... :(
Sei un po' di coccio... :))

Cominciamo a mettere qualche paletto:

1) Con una data luce ed una data sensibilità della pellicola l'esposizione giusta è una sola.

Naturalmente si possono usare tutte le coppie tempo diaframma equivalenti, ovvero che producono la stessa esposizione (questa mi pare la sai...).

2) Dato il punto 1 (che è legge immutabile) l'esposizione "corretta" si può determinare in vari modi, tutti più o meno soggetti ad errore.

3) Dato che il funzionamento degli esposimetri è soggetto ad errore bisogna più o meno sempre interpretare i dati che ci fornisce e disubbidire.

4) Se la macchina ha delle modalità di funzionamento automatico, o in manuale si seguono pedissequamente le indicazioni dell'esposimetro (è esattamente la stessa cosa) l'errore che fa l'esposimetro produce un errore di esposizione.

5) Per correggere l'errore dell'esposimetro ed evitare quindi l'errore di esposizione ci sono vari sistemi:

- Usare la macchina in manuale e NON fare (sempre) quello che dice l'esposimetro. Va bene sia in analogico che in digitale.

- Con la macchina analogica e in automatico cambiare gli iso per non dover passare in manuale o (è lo stesso) usare la compensazione. Attenzione cambio gli iso o uso la compensazione per ingannare l'esposimetro affinché non sbagli NON cambio la sensibilità della pellicola.

- Con la macchina digitale e in automatico devo usare la compensazione perché cambiando gli iso NON agisco solo sull'esposimetro, ma agisco anche sul sensore cambiandone la sensibilità... e quindi se cambiassi gli iso NON correggerei l'errore che fa l'esposimetro.


La tua frase:
foto apprendista ha scritto:mi chiedo se ho la stessa esposizione perchè i due stop che perdo dalla pellicola 1600 alla 400 però (compensando) li recupero avendo stessa esposizione, ma scatto con t più lungo di due stop...
non ha senso... se passi da una pellicola 1600 a una 400 per avere l'esposizione giusta DEVI dare due stop in più, la compensazione agisce sull'esposimetro e non c'entra un ciufolo.

In analogico l'esposimetro NON agisce sulla pellicola... e che mai potrebbe fargli! Sulla pellicola agiscono solo la luce e il trattamento successivo (che comunque non cambia la sensibilità). L'esposimetro vive di vita sua propria e ci da solo dei suggerimenti (
da interpretare e la compensazione è uno degli strumenti di interpretazione.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda Silverprint » 01/11/2012, 0:47

=)) =)) =))

Mentre ti rispondevo hai cancellato la frase incriminata!!!

Bene, bene, hai capito da te!!! :)


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
foto apprendista
guru
Messaggi: 596
Iscritto il: 27/11/2011, 14:47
Reputation:
Località: Cefalu' (PA)

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda foto apprendista » 01/11/2012, 9:32

Silverprint ha scritto:=)) =)) =))

Mentre ti rispondevo hai cancellato la frase incriminata!!!

Bene, bene, hai capito da te!!! :)


il mio errore di fondo è che usando la compensazione andavo a recuperare gli stop che avevo in meno usando pellicola con diversi iso ma dimenticando che già l'esposimetro mi dava una nuova coppia tempo-diaframma (in base agli iso) e che ogni compensazione + o - avrei solo sotto o sovraesposto
mi son messo la macchina davanti e ci ho smanettato un poco...adesso ho tutto chiaro

però perchè a 400 iso mi fa compensare a -2...a 800 iso fino a -1 e a 1600 iso non mi fa compensare nulla in negativo (e viceversa al minimo iso)? c'è un motivo specifico o è solo una scelta costruttiva?

inoltre mi chiedo,perchè si scatta con iso maggiori dei nominali,ad esempio una 400 iso tirata a 800? vantaggi-svantaggi-differenze?


Foto apprendista aka Antonio Conti

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda Silverprint » 01/11/2012, 14:56

foto apprendista ha scritto:però perchè a 400 iso mi fa compensare a -2...a 800 iso fino a -1 e a 1600 iso non mi fa compensare nulla in negativo (e viceversa al minimo iso)? c'è un motivo specifico o è solo una scelta costruttiva?

Il selettore della compensazione agisce esattamente sullo stesso comando della regolazione iso, quindi se 1600 sono il massimo oltre non va. È normale.
È una scelta costruttiva nel senso che quell'esposimetro li ha quel massimo e quel minimo di iso, potranno anche sembrare pochi, ma le pellicole da 1600 iso non esistono... ;) Quindi nella pratica non c'è alcun problema.

foto apprendista ha scritto:inoltre mi chiedo, perchè si scatta con iso maggiori dei nominali, ad esempio una 400 iso tirata a 800? vantaggi-svantaggi-differenze?

Si fa purtroppo molto più di quanto si dovrebbe, la pratica del tiraggio, ovvero esporre per iso maggiori del dichiarato, andrebbe considerata il "rimedio" estremo da adottare in caso non esista altra soluzione per scattare (cioè nell'impossibilità di usare un cavalletto o un mono-piede o di aggiungere luce). Vantaggi non ce ne sono.

Alla sotto-esposizione si accoppia un sovra-sviluppo, il risultato è un negativo comunque sotto-esposto (la sensibilità non cambia), dalla grana vistosa, e dal contrasto elevato, ovvero con le luci sparate o difficili da controllare e la latitudine di posa ridotta e con, ciliegina sulla torta, grana grossa e spesso anche malmessa.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda mjrndr » 01/11/2012, 16:50

Tuttavia il treppiede non supplisce al mosso delle persone con tempi lenti e spesso, nel mio modo di fotografare, i 400 iso mi stanno stretti in città anche a ore non tarde. Basta una giornata invernale e un luogo coperto.

Mi sembra che la tenuta incredibile , rispetto al digitale, della pellicola in sovraesposizione in realtà spinga sempre ad aprire i diaframmi o allungare i tempi, mentre per come scatto io preferirei usare tempi veloci e diaframmi chiusi (che ,generalizzando, garantiscono foto più nitide ( i diaframmi intermedi per sfruttare l'ottica e i tempi veloci per il micromosso)

Vado ot per un piccolo chiarimento.
Uso spesso una telemetro con possibilità di automatismo dei tempi e trovo questa funzione comoda in alcuni momenti.
Nel momento in cui io espongo per le ombre e volessi usare la sensibilità effettiva su una 400 asa imposterei gli asa su 200 , prenderei il valore esposimetrico delle ombre e poi sottoesporrei di due stop per portarle in zona III (giusto ?)
Posso a quel punto impostare l'esposimetro su 800 e far funzionare la macchina in modalità di automatismo?

Mi è molto comodo, con la macchina al collo, puntare verso il basso ( dove ci sono le ombre di solito) e bloccare l'esposizione e impostare un minimo la messa a fuoco, ed a quel punto portare la macchina al volto, aggiustare la maf e scattare rapidamente.


Andrea



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda Silverprint » 01/11/2012, 17:18

Ciao C.F.!

Sì, puoi fare come dici, imposti a 800 (la 200) e punti sulle ombre da Zona III e lavori in automatico, bloccando la macchina su quella lettura. Puoi anche impostare la compensazione a -2 (meno 2) e lasciare gli iso corretti, è lo stesso.

Secondo me fai prima in manuale, però... ;)

Riguardo l'assenza o la scarsa quantità di luce c'è poco da fare: se non c'è non c'è!
Comunque il leggero e variabile mosso delle cose e persone che si muovono, magari aiutati da una bottarella di flash tenuto molto indietro (-2, per es.), spesso e volentieri è assai suggestivo.

Io la "street" (o come cavolo volete chiamarla) la faccio col cavallettone, anche di giorno e il momento giusto non mi sfugge... ;)


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: impostazione iso e compensazione...?

Messaggioda mjrndr » 01/11/2012, 17:34

Allora, uso una Canonet e non ha compensazione, ergo me la gioco con gli iso. Il problema della macchinetta è che in manuale l'esposimetro non funziona, quindi un ulteriore passaggio.

Ehm... Fai street col grande formato? Di sicuro gli sguardi in camera non ti mancheranno :D


Andrea





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti